Ultime recensioni

domenica 24 novembre 2019

[Recensione] LA STRADA DEI NOSTRI CUORI - Kandi Steiner


Buongiorno Impertinenti!

Oggi vi parliamo di La strada dei nostri cuori di Kandi Steiner, romanzo arrivato in Italia lo scorso aprile grazie a Always Publishing.

Genere: Romance
Casa editrice: Always Publishing
Data di Uscita: Aprile 2019
Prezzo: € 13.90

Sinossi: Per tutta la vita Cooper Owen è rimasta in attesa del giorno in cui avrebbe avuto la possibilità di lasciare il malandato campo di roulotte dell'Alabama che per quasi vent'anni ha chiamato casa. Cooper è giovane piena di vita e determinazione, lavora e risparmia per potersi costruire una vita diversa e andare al college a Seattle. Ma quando una mattina un attraente sconosciuto si siede ad uno dei tavoli del locale dove lavora, la sua vita viene messa sottosopra con una semplice domanda: «Cos'è che ti rende felice?» Con quelle semplici parole, per Cooper comincia il viaggio che cambierà tutta la sua esistenza. O forse, a cambiarla, sarà proprio quello sconosciuto dagli occhi impenetrabili, Emery Reed. In un gesto di pura follia, Cooper sale in macchina del taciturno ragazzo che le offre la libertà, e insieme intraprendono un indimenticabile viaggio on the road all'inseguimento dei propri sogni e alla scoperta di sé stessi. Ma, mentre i momenti di gioia e di tenerezza tra loro si fanno sempre più intensi, diventa impossibile per Cooper ignorare i lunghi silenzi di Emery, così come il desiderio irrefrenabile di stargli più vicino e di strapparlo alla sua oscurità.

«Che cos’è che ti rende felice?»
Kandi Steiner ci fa immergere ne LA STRADA DEI NOSTRI CUORI con questa semplice domanda e ci catapulta in un viaggio in auto per l’America alla ricerca di se stessi.

Cooper è rimasta per troppo tempo intrappolata in una vita che non le appartiene in un piccolo paesino sperduto dell’Alabama. Con due genitori che la ignorano, un lavoro poco gratificante e dei sogni che sono rimasti per troppo tempo nel cassetto, la vita della protagonista sembra bloccata e senza via di uscita. 
Ma una mattina entra nella tavola calda in cui lavora Emery, ragazzo solitario, che le fa l’unica domanda che può cambiare per sempre la vita di Cooper: Vieni con me? 
È così che Cooper decide di prendere l’opportunità al volo e di partire con Emery per arrivare a Seattle. 
Può un semplice viaggio farti cambiare per sempre?

Ho letto tanti libri: alcuni belli, altri meno, ma solo pochi sono diventati indimenticabili. Posso dire con fermezza che LA STRADA DEI NOSTRI CUORI è un indimenticabile. È un libro che prende automaticamente posto nel cuore e che rileggerei di nuovo in futuro. Non tanto per la storia, che comunque è bella e appassionante, ma soprattutto per quello che mi ha fatto provare durante la lettura.

La trama è molto semplice, lineare e con pochi colpi di scena. Si tratta di un viaggio in auto, con dei magnifici paesaggi da gustare e sognare. Due protagonisti che oltre a conoscersi tra loro, cominciano a riflettere su loro stessi e sulla loro felicità. Il viaggio non è solo fisico, ma anche spirituale perché ritrovano se stessi. È un libro positivo, un percorso interiore che il lettore matura con i protagonisti. È un libro sulla vita, sul perché bisogna viverla e non guardarla. È un insegnamento, è tutto. Si parla di solitudine, di depressione, di superamento degli ostacoli e dei propri limiti. È un romanzo che tocca, che segna. Alla fine viene voglia di reagire, di abbracciare le persone importanti nella vita e di pensare alle cose belle.

Kandi steiner è un’autrice che ti fa provare le emozioni dalla A alla Z: ti ribalta, ti stritola, ti rimette a posto con qualcosa in più, ti fa trovare consapevolezza.

Avevo amato PER IL MIO AMORE, WHISKEY, e in questo nuovo romanzo ho ritrovato lo stile inconfondibile. Ma Whiskey era un romanzo più tormentato che ha mostrato un amore ossessivo, passionale, di quelli a cui non riesci a dire di no. In LA STRADA DEI NOSTRI CUORI l’amore è diverso, è felice.
Ma in comune hanno la cosa più importante: le emozioni che l’autrice riesce a farti provare. Non so neanche dirvi se è per il suo stile, per il suo modo di raccontare le cose o se sono i suoi personaggi così realistici e tangibili. Quello che so è che rende il lettore empatico. Noi siamo loro, loro sono noi.

Grazie Kandi, perché ci fai vivere altre vite, ci trasporti in luoghi che probabilmente non vedremo mai e ci fai provare emozioni, anche lontane da noi.  

Nessun commento:

Posta un commento