Ultime recensioni

mercoledì 22 maggio 2019

[Recensione] IL LATO NASCOSTO DELL'AMORE - Erika Lenti

La nostra Martina ha adorato immergersi nella storia narrata da Erika Lenti quindi oggi ci parla di IL LATO NASCOSTO DELL'AMORE, un Contemporary Romance disponibile dal 14 Maggio.

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 14 Maggio 2019
Prezzo: € 12.47 - Ebook € 0.99

Sinossi: Da quando un incidente le ha deturpato parte del viso, Adelia vive nascosta tra le quattro mura della sua stanza. Esce di notte, quando piove, con il cappuccio alzato. Solo nell’oscurità profonda riesce davvero a sentirsi libera. Nel buio, e nel vecchio cinema del signor Baxter, dove ha iniziato a lavorare.
È tra quelle poltrone rosse che Noah, talentuoso fotografo tornato in città per il matrimonio della sorella, la vede. Vede il suo lato perfetto, il profilo che le cicatrici non sono riuscite a segnare, e ne rimane affascinato. Ma Noah non sa che Adelia è la testimone dello sposo. Non sa neanche che cosa si cela dall’altra parte del suo volto, dove c’è molto di più del marchio di una tragedia.
Adelia non ha nessuna intenzione di partecipare al matrimonio e mostrare al mondo il proprio segreto.
Noah, invece, ha tutte le intenzioni di scoprire chi è la ragazza che non vuole fare da testimone allo sposo.
Sarà una banale scommessa a cambiare le carte in tavola.
Noah e Adelia dovranno imparare a fare i conti con la passione, quella che arriva all’improvviso e travolge tutto, e con i pregiudizi della gente.
Perché l’amore ha sempre un lato nascosto, bisogna solo saperlo guardare.


“Mi piacciono le persone
che sanno andare oltre.
Oltre le apparenze.
Oltre i contrasti.
Oltre le paure e le insicurezze.
Hanno una marcia in più e vivere,
per loro, significa raccogliere le sfide.”

Buongiorno Impertinenti! 
Oggi vi parlo del IL LATO NASCOSTO DELL'AMORE, libro che ho avuto il piacere di leggere in anteprima. Erika Lenti era un’autrice che non conoscevo, non avevo mai letto nulla di suo, ma appena vista la trama ho deciso che dovevo assolutamente avere il libro!

Vi dico la verità: a trent’anni più uno, ciclicamente, guardo i cartoni della Disney, quelli con cui sono cresciuta e che mi hanno fatto sognare quando ero più piccola. E questo libro mi ha un po’ ricordato la Bella e la Bestia ☺
Non c’è un incantesimo, nemmeno una rosa, o oggetti che parlano. 
Ma c’è Adelia… imprigionata in un viso che è deturpato per metà, e che vive nascosta, nell’ombra, la sua amica fidata è la Luna, l’oscurità che la protegge dal mondo.
E poi arriva Noah, che torna al suo paese natale per fare da testimone alla sorella, nonostante il suo rapporto difficile con il padre da cui è fuggito appena potuto.
Noah è il bello, il fotografo, abituato a essere circondato da incantevoli donne. 
E una scommessa con la sorella lo porterà ad avvicinarsi ad Adelia.

Questo libro l’ho amato per un sacco di motivi diversi…
Punto numero uno: la fotografia e il cinema… sì perché sia Adelia che Noah hanno trovato rifugio in qualcosa, nella fotografia e nel cinema. Ho amato da impazzire i momenti in cui si parlava di film, che per Adelia sono stati un porto sicuro, un’ancora di salvezza nei momenti bui. Non è un caso se la mia materia preferita all’università fosse Storia del cinema. Quindi grazie a Erika per avermi regalato questi momenti che per me sono stati preziosi.

Punto numero due: i rapporti fra fratelli. Ho la fortuna di avere due fratelli che adoro, nonostante le botte e le litigate che nel tempo ci siamo dati, e guai a chi me li tocca! E qui abbiamo Daisy e Noah da un lato e Adelia e Aelius dall'altro. Ho adorato i dialoghi fra loro, come si percepiva l’amore fraterno, quello che non si spezzerà mai nemmeno davanti alle avversità della vita e alle difficoltà che si devono affrontare. 

Punto numero tre: Noah… All’inizio lo odiavo un pochino, il classico belloccio e superficiale ma che poi si scopre tutt’altro. Un ragazzo fragile, che si è battuto per fare quello che gli piaceva. La fotografia è nella sua anima, è lui stesso e per questo ha lottato ed è scappato da un padre che non lo accettava per quello che era. Ho adorato il modo con cui si rapporta con Adelia, il modo con cui le fa capire che la vita è bella e degna di essere vissuta.

Punto numero quattro: Adelia… una ragazza fragile e forte allo stesso tempo. La vita per lei non è stata facile, anzi... cosa fareste se non riusciste nemmeno a guardarvi allo specchio? A vivere costantemente con gli occhi della gente puntati addosso? Ammetto che certe volte le avrei tirato qualche sberla, ma poi capivo che la paura di non essere accettata, di essere giudicata e derisa, la paralizzava e le faceva fare e dire cose il più delle volte stupide e che non pensava.

Punto numero cinque: il messaggio… Mai giudicare un libro dalla copertina. Quante volte ci hanno detto o abbiamo sentito questa frase? Sì perché un libro può avere la copertina più brutta del mondo, ma racchiudere poi la storia più bella, quella che negli anni si rileggerà anche un milione di volte. E questo è il messaggio che questo libro racchiude. 
Soprattutto oggi, nella società moderna, dove apparire conta più che essere. Dove si fanno i selfie, si mettono in Instagram per far credere al mondo che la nostra vita è bella. Ma sono i momenti quelli che contano realmente. La vita va vissuta, bisogna viveri i momenti, non fotografarli. E Adelia compie un viaggio, dove capisce che ci sarà sempre qualcuno che la giudicherà per il suo aspetto, ma le persone che la amano veramente sono quelle che contano.
E quando arriverà a capirlo diventerà la donna più forte al mondo.
Se non l’aveste capito questo libro l’ho adorato! Leggetelo, fatelo per davvero, fermatevi a riflettere sul messaggio, perché l’apparenza inganna, lo farà sempre, quindi andate alla sostanza, alla vera essenza e la vita sarà per tutti più bella!

Grazie Erika, grazie davvero! 

Vi abbraccio e vi bacio alla prossima!


Nessun commento:

Posta un commento