Ultime recensioni

sabato 4 maggio 2019

[Recensione] AVENGERS: ENDGAME ***Contiene Spoiler***

Buon sabato amici!
Eccoci a un nuovo appuntamento con il cinefilo impertinente che oggi ci parlerà di AVENGERS: ENDGAME, il film Marvel che chiude una delle saghe cinematografiche più lunghe della storia.
***Contiene Spoiler***



Genere: Azione - Fantascienza - Avventura - Fantasy
Regia: Anthony Russo, Joe Russo
Sceneggiatura: Christopher Markus, Stephen McFeely
Montaggio: Jeffrey Ford, Matthew Schmidt
Fotografia: Trent Opaloch
Musiche: Alan Silvestri
Costumi: Judianna Makovsky
Produzione: Marvel Studios
Anno: 2019
Attori: Robert Downey Jr., Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Don Cheadle, Paul Rudd, Brie Larson, Karen Gillan, Danai Jekesai Gurira, Bradley Cooper, Josh Brolin, Evangeline Lilly, Sebastian Stan, Dave Bautista, Chadwick Boseman, Michelle Pfeiffer, Jon Favreau, Elizabeth Olsen, Ty Simpkins, Tom Holland, Gwyneth Paltrow, Hiroyuki Sanada, Pom Klementieff, Terry Notary, Tilda Swinton, Frank Grillo, Katherine Langford, Winston Duke, Kerry Condon, Sean Gunn, Benedict Wong, Emma Fuhrmann
Paese: USA
Distribuzione: Walt Disney Pictures


Sinossi: Ecco la trama di Avengers 4: Thanos ha schioccato le dita in Avengers: Infinity War e metà della vita sulla Terra si è dissolta all'istante. Adesso un gruppo di guerrieri, inclusi Captain America, Black Widow, Iron Man, Thor e Hulk, uniscono le forze per contrapporsi al genocidio del Titano Pazzo.
Dal momento che i nostri eroi non sono stati in grado di fermare Thanos la prima volta, cosa li fa credere di riuscirsi adesso?


Bentrovati! Oggi vi parlerò di quello che sicuramente è stato l’evento dell’anno, la conclusione di una delle saghe cinematografiche più lunghe della storia: Endgame.
Prima di iniziare a leggere però preparatevi una confezione di fazzoletti e un indicatore della glicemia perché sto per diventare talmente sdolcinato da farvi venire il diabete.

Per chi come me è cresciuto con i fumetti della Marvel, vedere i supereroi al cinema è stato negli anni un’emozione indescrivibile, poter finalmente guardare i miei personaggi preferiti muoversi e combattere grazie alla computer grafica mi ha regalato sensazioni fanciullesche. Peccato poi che questi supereroi avessero anche il vizio di parlare e facendolo sciorinavano battute peggiori di quelle dei miei amichetti delle medie. Insomma, non dico che chi ha scritto i dialoghi meriti il carcere, ma nel dubbio un paio di notti al gabbio per riflettere gliele avrei fatte fare. 



Quindi, armato di un’aspettativa incredibile per il film mi sono premurato di preacquistare i biglietti e il giorno del film sono partito con 50 minuti di anticipo dall’hotel in cui sono in vacanza per andare al cinema a sette chilometri di distanza. Peccato che per colpa del traffico, per fare quei maledetti sette chilometri io abbia impiegato 45 minuti. 
Arrivo nel parcheggio sgommando, scendo dall’auto e mi avvio correndo verso il cinema nella speranza di non perdere l’inizio del film. Proprio all’ingresso della sala incrocio però un ragazzino che, uscendo dalla proiezione prima della mia, si gira verso la madre e con la sua voce innocente da bestia di satana si mette a parlare del finale del film lanciandomi uno spoiler dritto nel fianco come una pugnalata.
Non so se sia vero il detto che le parole feriscono più della spada, ma in quel momento la voglia di metterlo alla prova era davvero forte. Considerando però che mancavano due minuti all’inizio della proiezione, e io non avevo voglia di perdere tempo a spiegare ai carabinieri perché avevo picchiato un adolescente, ho deciso di ingoiare il rospo, fulminare la madre con uno sguardo talmente carico di odio da far appassire i fiori ricamati sulla sua borsetta ed entrare nella sala buia. 
Insomma, converrete con me che le premesse per godersi un film del genere c’erano davvero tutte.

Il film riparte esattamente da dove eravamo rimasti ai tempi di Infinity War e ci sbatte in faccia la realtà di un mondo sull’orlo del crollo emotivo dove il nostro gruppo di eroi preferito fa di tutto per tirare avanti come meglio può. La trama del film è abbastanza ben curata, e ci tengo a precisare “abbastanza” perché sebbene non sia banale e abbia un ritmo sostenuto che ti consente di guardare in scioltezza queste tre ore di film senza nemmeno sentire il peso del tempo che passa, ci sono diversi buchi e plot twist che in un primo momento passano inosservati, ma che col progredire del film e con le domande che lascia iniziano a farsi sempre più evidenti. Diciamo che il ritmo è piacevole, ma come diceva sempre Enoch Thompson in Boardwalk Empire «non lasciare mai che la verità rovini una bella storia» ed è quello che qui è stato fatto: per favorire lo scorrimento della trama si è volutamente lasciato in sospeso certi aspetti che a mio parere andavano spiegati meglio.



Il film però credetemi che anche così com’è è veramente piacevole, la maggior parte dei colpi di scena sono del tutto inaspettati (a meno di non essere dei nerd come me) e chiunque lo andrà a vedere ci rimarrà sicuramente a bocca aperta. Le inesattezze e i tecnicismi lasciati al vento sono al massimo come la puntura di una zanzara a una cena con amici: fastidiosa e pruriginosa, ma assolutamente non in grado di rovinare la serata.

Gli effetti speciali sono da urlo, per questo film sono stati spesi una quantità di denari allucinante e ne risulta una computer grafica incredibilmente realistica, con una luminosità così ben curata che non ci si troverebbe un difetto nemmeno facendo un fermo immagine in una delle scene più caotiche. Insomma, dal punto di vista tecnico è sicuramente un gioiello.



Ma parliamo degli attori.
So che non ce ne sarebbe realmente bisogno perché se c’è una cosa in cui la Marvel ha veramente fatto un lavoro incredibile è la scelta degli attori. Queste persone che ci hanno accompagnato negli anni interpretando i nostri eroi preferiti sul grande schermo, sono stati scelti in modo talmente accurato da essere entrati nell’immaginario collettivo come la personificazione dei loro personaggi. A partire da Mark Ruffalo, che ha raccolto il testimone lasciato da Edward Norton e ha aggiunto molto di se al gigante verde, fino a Robert Downey Jr, che quando fu scritturato per la parte di Tony Stark era un alcolizzato cronico ma che, proprio come il personaggio che interpreta, negli anni è faticosamente riuscito a uscirne, passando per Scarlet Johansson, così brava a interpretare Natasha quanto scarsa in qualunque altro ruolo che non preveda di avere perennemente sù quell’espressione al contempo corrucciata, sexy, intimidatoria e sconcia che ha quando presta viso e corpo al suo personaggio Marvel, Chris Hemsworth, che sembra veramente un dio uscito da un racconto nordico, Chris Evans, con quella sua faccia da bravo ragazzo di campagna accompagnata da bicipiti esagerati, e Jeremy Renner, l’occhio di falco con lo sguardo talmente penetrante da lasciarti incinta con una semplice occhiata. 



Ho citato solo gli Avengers originali ma la verità è che potrei stare ore a parlare degli attori che hanno lavorato alla realizzazione di tutta la saga dei vendicatori, ma la cosa che veramente importa è che come professionisti sono stai ineccepibili, la loro interpretazione è stata talmente realistica da avermi fatto sentire nuovamente bambino mentre leggo le avventure dei miei supereroi preferiti. 
Insomma, Endgame è un bel film.

Non è perfetto, si sarebbe sicuramente potuto svilupparlo meglio, ma riesce lo stesso a rievocare quelle emozioni che rimangono sopite all’interno di ogni fan del genere. È stata la degna conclusione di una saga action a tratti romantica, buffa, a volte esageratamente comica, ma che negli anni ci ha catapultato in un mondo fatto di uomini capaci di volare e di sollevare automobili, di eroi dalla scintillante armatura e oscure forze del male. Insomma, mondo in cui anche un adulto può ritrovarsi a sognare ad occhi aperti come faceva da bambino. 
Non posso che consigliarvi di andarlo a vedere.

Voto: 4.5
Il vostro amichevole GM di quartiere.

***Allerta Spoiler***

Se siete arrivati fino a qui è segno che siete dei temerari, uomini e donne che non hanno paura di conoscere il finale del film quindi , come promesso nelle avvertenze, ecco il vostro spoiler:

Ivendicatoriviaggianoneltempoallaricercadellegemmeletrovanoleuniscononelguantoehulkschioccaleditariportandotuttiinvitatrannevedovanerachemuorepersemprepoiarrivathanosefannounasupermegabattagliapienadilucicolorateedesplosionifinoachenonarrivacarolchedadueschiaffiathanosesibeccaindietrounpappagnoinfacciachelaspedisceinorbitapoiironmansalvatuttimorendofine.

***Allerta Spoiler***

Nessun commento:

Posta un commento