Ultime recensioni

sabato 15 dicembre 2018

[Review Tour] VIVERE A COLORI - Marina Sarracino


Buongiorno cari amici lettori! 
In occasione del Review Tour, oggi Simona ci parla del romanzo Young Adult VIVERE A COLORI di Marina Sarracino.


Genere: Young Adult
Casa editrice: Darcy Edizioni
Data di Uscita: 14 Dicembre 2018
Prezzo: € 14.00 - Ebook € 2.99

Sinossi: Alissia è di Napoli e “vive a colori” perché per lei tutto ha un colore, persino le emozioni e le persone.

Lei è “rossa” come la passione! È un’ottima studentessa, ballerina disciplinata, una ragazza responsabile, che rende fieri i suoi genitori... fino a quando non scopre il peggiore dei tradimenti: il suo ragazzo e la sua migliore amica.
Una delusione che capovolge il suo mondo, la vita si tinge di colori cupi e distruttivi, al punto da arrecare danni alla sua carriera scolastica e alla sua passione per la danza.
Diego è un ragazzo che, come tanti, è caduto nella spirale della droga e sembra non vedere via d'uscita, finché non conosce Alissia, che desidera riscattarsi agli occhi del padre, famoso psicoterapeuta. Diego non lo sa, vede Alissa come l'unica che sembra voler impegnarsi nella sua causa e aiutarlo a uscirne. Entrambi dovranno combattere con i propri demoni ed entrambi dovranno uscirne vittoriosi, se vorranno sopravvivere. Una storia d'amore e di speranza, di luce in fondo al tunnel, perché la vita è fatta di colori, se si usano i pennelli giusti.

L'autrice:
Marina Sarracino è nata a Napoli il 9 giugno 1987.
Ritiene che la scrittura sia l’espressione più libera e incondizionata della sua anima, il convertitore in forma tangibile della sua creatività e il portale di accesso a una dimensione magica in cui rifugiarsi.
Lavora come promotrice culturale nel centro storico della sua città e collabora come redattrice per diversi siti web dediti all’informazione turistica e culturale.
Si è laureata in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e ha scritto, in qualità di blogger-mapper, i contenuti di travel guide a sfondo emozionale, relative ai territori della Campania e dell’isola di Malta.
A maggio 2017 ha pubblicato il suo romanzo d’esordio intitolato L’arcobaleno negli occhi, con la casa editrice l’Erudita. Nel 2018 il romanzo viene ripubblicato in una nuova edizione con la Darcy Edizioni e con il nuovo titolo Vivere a colori.


"Si vive a colori o almeno è così che si sente dire; essere al verde o diventare verdi dall’invidia, passare una notte in bianco, vivere la vita in rosa, avere una fifa blu, sfogliare una pagina ingiallita dal tempo, ingrigirsi dalla tristezza, arrossire dalla vergogna, essere incavolati neri..."

Una delusione d'amore può annientare qualsiasi essere e questo è il caso di Alissia, una ragazza intelligente che eccelle al liceo, la prima ballerina classica della sua scuola, la cocca dei genitori.... ma decide di mollare tutto a causa del suo ex ragazzo.
Per 3 mesi vive la sua vita come se nulla gli importasse, neanche mantenere la sua amicizia con Christian, il suo migliore amico fin da quando erano bambini, che lei dolcemente chiama "cioccolato"; ma la notizia che non è stata ammessa agli esami finali del 5° anno e la mancanza del saggio finale di danza la risvegliano come una sberla a mano aperta! Ma più che questi due eventi, se pur importanti, quello che realmente gli fa capire che ha esagerato ed è arrivata al limite è la delusione che ha provocato nei suoi genitori, soprattutto in suo padre Giorgio, un dottore specializzato nella disintossicazione delle droghe. Alissia allora convince Christian a pedinare Diego, un suo caro amico che fa uso di cannabis: il piano è di riuscire a far smettere il ragazzo di drogarsi, dimostrando così di essere tornata la ragazza con la testa sulle spalle e riottenere la fiducia ormai persa.

Inizia così la storia di un'amicizia e di nuove uscite; ai tre ragazzi si uniranno Melania, la sorella di Alissia, e la sua migliore amica Conny.
Melania è l'opposto della sorella e non solo per fisionomia, ha l'estro impulsivo, sempre sorridente e felice vede la vita limpida e chiara, amante della musica rap e del casino mentre Conny è una bimba un po' formosa, di poche parole e con la costante paura di non piacere.

La giovane ragazza, inizialmente restia e fredda nei confronti di Diego, pian piano riesce a vedere un suo lato nascosto pieno di nostalgia, sofferenza e tristezza; i due impareranno a conoscersi più di quanto lei potesse immaginare.
L'intero piano si basa però su delle bugie bianche fatte per attirare l'attenzione di Diego; la situazione migliora in quanto riesce a smettere di fare abuso di droga, è felice dopo tanto tempo, ritrova l'amore e tramite il papà di Alissia riesce a organizzare un evento di beneficenza. Per la prima volta dopo tanti anni, il ragazzo riesce a vedere dei colori nella sua vita diversi dal nero e dal grigio. I due sono uniti più che mai, tutto pare andare per il verso giusto finché Diego scopre un quaderno con annotati tutti gli appunti di Alissia sul piano e le sue personali impressioni non esattamente belle nei suoi confronti.



Questo romanzo parla di un tema particolarmente delicato come la droga, che in momenti difficili riesce a insinuarsi con facilità nella vita di una persona sola. Personalmente, ritengo che in alcuni momenti possa risultare un po' banale a causa della frivolezza e ingenuità della protagonista, ma attraverso i suoi pensieri l'autrice è brava a far scoprire un animo profondo e maturo.
Alissia è una diciottenne ma bambina, abituata alla costante presenza dei suoi genitori e degli affetti, ma nel momento in cui ha dovuto prendere in mano la situazione si è dimostrata determinata e forte! Così come gli altri protagonisti, le adolescenti Melissa e Conny ed il maturando Christian, sono stati descritti come gli amici che tutti noi vorremmo avere, con un po' di incertezze ma sempre presenti ad appoggiare le idee e le decisioni di Alissia. In particolar modo Christian, se pur non favorevole al piano ed alle continue bugie, è sempre stato fedele alla sua amica ma soprattutto al sentimento fraterno per Diego: la voglia di aiutarlo e vederlo star bene ha fatto si che l'amore vincesse sulla ragione!

La cosa che più mi ha conquistata è la ricchezza di descrizioni: vengono descritti nei minimi dettagli i luoghi in cui la storia è ambientata con cenni storici, il tutto impreziosito con l'abbinamento di colori e significati. Non vi svelerò la città protagonista, ma credetemi che se non ci siete mai stati come me, vi verrà voglia di visitarla!

"Alissia gli aveva parlato della sua città, accostandola ai colori, e gli aveva detto che un colore soltanto non sarebbe bastato a definirla. L’animavano più tinte di quelle che si riflettono sull’arcobaleno, era ricca di sfumature a volte brillanti e a volte cupe. Era la loro “casa” con il soffitto azzurro del cielo mite, il pavimento grigio fatto di ciottoli antichi, la tavola imbandita con prodotti genuini rossi, bianchi e verdi, le finestre affacciate sul blu e le sfavillanti mura dorate. Era un caos che poteva trasformarsi a volte in festa e a volte in tempesta. "

La giovane Marina Sarracina ha una scrittura semplice ma che ti coinvolge, il libro è piacevole da leggere e alla fine un po' di amaro in bocca lo lascia; da lettrice romantica, avrei preferito una chiusura più ampia e meno sbrigativa con un epilogo in cui l'autrice facesse vedere uno spaccato della loro vita insieme!
Consiglio di leggere questo libro perché fa vedere indirettamente quanto si possa soffrire abusando di droga, non solo chi è accanto ma soprattutto chi ne fa uso; dietro alla decisione di drogarsi spesso non pensiamo che ci possa essere una mancanza e una necessità, quali l'amore, l'amicizia e una famiglia!






Nessun commento:

Posta un commento