Ultime recensioni

sabato 30 settembre 2017

[Recensione] IL DUCA DI GHIACCIO - Mary Balogh

Termina con IL DUCA DI GHIACCIO la serie Historical Romance "Bedwyn" di Mary Balogh, considerata uno dei capolavori dell’autrice.
Giulia lo ha letto e recensito per noi.

Genere: Romance Storico
Casa editrice: I Romanzi Mondadori
Ambientazione: Inghilterra, 1815 (periodo regency)
Data di Uscita: Ristampato nel 2016 nella collana Oro
Prezzo: Ebook € 3.99


Sinossi: Il glaciale e solitario Wulfric Bedwyn, duca di Bewcastle, ha visto i suoi fratelli e sorelle trovare l’amore e sistemarsi. Tuttavia non ha alcuna intenzione di emularli. Alla morte della sua amante si sente però improvvisamente solo e accetta un invito a un ricevimento, incontrando una schiera di dame che fanno di tutto per attirare la sua attenzione. Tranne una: Christine Derrick. Non più giovanissima e vedova, Christine ha comunque una vivacità e una carica sensuale che Wulf non riesce a ignorare. Eppure, nonostante l’inevitabile e corrisposta attrazione, lei rifiuta di diventare sua amante, e sedurla sarà per il “duca di ghiaccio” una sfida da vincere a ogni costo. Al punto di rendersi conto di non poter più fare a meno dell’amore…

Erano così diversi che il loro amore
poteva essere solo perfetto


Serie "Bedwyn"
#0.5 Indimenticabile
#0.6 Un'estate da ricordare
#1. Sposa a metà
#2. Incidente d'amore
#3. Una lady scandalosa
#4. La tentatrice
#5. Innamorarsi di un lord
#6. IL DUCA DI GHIACCIO

Ultimo (purtroppo) libro della serie "Bedwyn" di Mary Balogh, serie che vede come protagonisti sei fratelli: Wulfric, Aidan, Rannulf, Freyja, Alleyne e Morgan. C'è da specificare però che questi 6 libri devono essere letti dopo il prequel "un'estate da ricordare" dove vi è una presentazione sommaria di questa famiglia ma il protagonista è un loro vicino, il conte di Ravensberg.

Quest'ultimo capitolo racconta del fratello maggiore Wulfric, divenuto duca a soli 17 anni dopo la morte del loro padre. La vita del duca di Bewcastle è quindi segnata dalle responsabilità di capo famiglia per i suoi fratelli, che sono anche gli unici familiari rimastogli dopo la morte dei genitori. Proprio a causa di queste pressioni, il suo carattere è divenuto glaciale nel corso degli anni, così tanto che gli basta un'occhiata ed un'alzata di monocolo per tenere lontane le persone (soprattutto quelle matrone che vogliono dargli a tutti i costi le loro figlie come mogli).
Ora, alla "veneranda" età di 36 anni, il suo compito può dirsi terminato, tutti i suoi fratelli si sono sistemati felicemente e lui può finalmente starsene per conto suo. Ma all'improvviso l'enorme dimora che prima era piena di rumori e chiacchiericci è divenuta troppo silenziosa, perfino per un uomo che ama stare da solo.
Ma tutto ciò sta per cambiare quando una sera, durante una festa, vede Christine Derrick, l'unica persona che, alla sua solita alzata di sopracciglio, non rimane tremante in un angolo ma ha anche l'ardire di sorridergli con sfida.
Inizia così una relazione composta da battute e risposte che sfoceranno inevitabilmente nell'amore.

Durante il corso della lettura si vedrà il cambiamento che questa donna gli provoca, soprattutto nell'umore, arrivando perfino ad accennare qualche sorriso (cosa impensabile per i suoi fratelli). Christine infatti è uno di quei personaggi che fanno di tutto per apparire forti ma che in fondo non lo sono poi così tanto: impulsiva, sincera e che al contrario delle altre dame, non ama essere al centro dell'attenzione. Sarà anche questo a far innamorare il duca di lei, lui che risulta un po' arrogante e altezzoso.
Una cosa che ho trovato bella in questa storia è proprio il fatto che i due personaggi sanno consciamente che non sono proprio fatti l'una per l'altra e cercano in tutti i modi di auto convincersi ma, come sempre, la miglior coppia è quella che ha i caratteri completamente opposti!

Forse sarò di parte ma per me la Balogh, esattamente come mamma Lisa (Kleypas), non sbaglia mai un colpo e questa serie ne è la prova. È una Scrittrice con la S maiuscola, adoro il modo in cui riesce a farmi entrare nell'atmosfera di quel periodo storico e il fatto che, in ogni storia, vi sia sempre un segreto nascosto che si scopre solamente alla fine.

Devo ammettere che la storia di Wulf l'ho attesa fortemente in quanto avevo visto in lui del potenziale solo leggendo le sue apparizioni negli altri libri e alla fine non mi ha delusa. Personalmente amo moltissimo quando nelle storie il "lui" in questione cambia dall'essere un freddo e cinico arrogante a uomo dolce e protettivo quando s'innamora, e se per voi è uguale questo libro (ma anche il resto della serie) fa decisamente per voi!

Non posso quindi che consigliarlo, sia che siate amanti degli storici sia per chi vuole leggere solamente una bella storia d'amore.


 . . . . . . .

1 commento:

  1. Serie stupenda... l'ho adorata... comunque vi consiglio anche il pre prequel "indimenticabile" uno dei miei libri preferiti

    RispondiElimina