venerdì 18 maggio 2018

[Recensione] 16 MODI PER SPEZZARTI IL CUORE - Lauren Strasnick

Care lettrici impertinenti, oggi vi parlo del romanzo di Lauren Strasnick, 16 MODI PER SPEZZARTI IL CUORE, uscito in libreria l’8 marzo grazie alla Harper Collins, uno Young Adult davvero particolare, che mi ha colpito si dall’inizio per l’originalità della trama!

Genere: Young Adult
Casa editrice: Harper Collins
Data di Uscita: 8 Marzo 2018
Prezzo: € 16.90 - Ebook € 6.99


Sinossi: La storia d'amore tra Natalie e Dan non sarebbe potuta iniziare in modo più romantico: l'incontro-scontro nella caffetteria della scuola in cui entrambi fanno volontariato, il pomeriggio trascorso a scambiarsi sogni e confidenze, il primo appuntamento – e il primo bacio – sotto le stelle.

Tra loro è scattata subito un'intesa speciale, che a poco a poco si è trasformata in qualcosa di più. E a quel punto innamorarsi è stato facile, quasi inevitabile.
Lui trovava intriganti le trasgressive creazioni artistiche di Natalie e contagiosa la sua gioia di vivere; lei era attratta dalla sua aria da bravo ragazzo e dalla sua determinazione a raggiungere il successo come documentarista.
Ma questo era prima.
Prima che le discussioni accese si trasformassero in litigi furibondi.
Prima che una miriade di dispetti scavasse un abisso tra loro e portasse alla luce la vera natura della loro relazione.
Ora Natalie vuole che lui sappia fino a che punto l'ha ferita e glielo scrive in 16 lettere.
Leggendo nel corso di una sola, lunga giornata quella che è la sua versione della loro storia d'amore, Dan si rende conto che Natalie ha un ultimo messaggio per lui.
Un messaggio che potrebbe mandare a rotoli la sua vita accuratamente programmata...

Raccontato attraverso lettere, e-mail e SMS, 16 MODI PER SPEZZARTI IL CUORE è un romanzo coinvolgente, che esplora le difficoltà di una storia d'amore fra adolescenti imperfetti.

La storia di Natalie e Dan, i nostri due protagonisti, ci viene raccontata da due voci narranti. Una è quella di Natalie che, attraverso le sue lettere, ripercorre tutte le tappe salienti della loro storia d’amore: il loro primo incontro nella caffetteria, il primo appuntamento e il primo bacio. Tutto visto attraverso i suoi occhi, tutto raccontato seguendo le sue emozioni e i suoi sentimenti. E poi c’è Dan, il destinatario di queste lettere che, nell’arco di una giornata, si ritrova tra le mani queste 16 lettere che Natalie gli ha scritto con un intento ben preciso.

La vicenda di Natalie e Dan ci viene così narrata al contrario, partendo dalla fine, ma attraverso ogni lettera noi seguiamo l’evolversi del carattere dei personaggi e cosa li ha spinti a giungere alla fine.

Il genere Young Adult non è di sicuro il mio preferito, e sinceramente quando ho cominciato a leggere il romanzo non sapevo cosa aspettarmi, ma la storia mi ha preso così tanto che l’ho letto tutto d’un fiato.

Natalie e Dan sono due protagonisti fuori dal comune ma allo stesso tempo molto reali.
Natalie quando la conosciamo è una ragazza solare, intelligente e creativa. Ama l’arte e nonostante sia ricca di famiglia ha davvero una dote naturale. Ma man mano che leggiamo le sue lettere ci rendiamo conto che è anche una ragazza molto insicura, che ha bisogno di continue conferme e rassicurazioni. Il suo carattere è esuberante, a volte un po’ fuori dagli schemi, e quella folle gelosia che prova nei confronti del suo ragazzo la porta a comportamenti esasperati.
Dan è il classico bravo ragazzo, studioso e impegnato, con il sogno di diventare un giorno un documentarista. La sua dolcezza, le sue attenzioni e quell’aria da intellettuale sexy sono quello che fanno innamorare Natalie, ma sotto sotto anche il nostro ragazzo ha dei lati nascosti che vengono fuori lettera dopo lettera. Lo scopriamo insicuro nelle sue abilità, geloso di quel mondo benestante da cui proviene Natalie, indeciso nei rapporti con l’altro sesso e, ahimè,anche traditore.

Come avrete ben capito quella che l’autrice ci racconta non è una storia d’amore, almeno non quelle che noi amanti del romance siamo abituate a leggere: qui non c’è nessun lieto fine, nessun “e vissero felici e contenti”.
Però proprio per questo il romanzo mi ha colpita! La storia di Dan e Natalie è reale, vera, senza troppi sentimentalismi o cuori e fiori. Ci racconta che a volte le storie d’amore non vanno sempre bene, che la gelosia può portare a comportamenti assurdi, che l’insicurezza spezza i legami e che a volte l’amore non basta per far funzionare un rapporto. Natalie e Dan è vero che sono molto giovani, forse inesperti nelle questioni sentimentali, ma l’amore può far male a tutte le età, può essere importante anche quando non si è ancora maturi per capire davvero tutto e può finire anche nel peggiore dei modi! 
L’ultima lettera di Natalie sarà infatti il colpo di scena inaspettato che ci fa capire perché la ragazza ha deciso di scrivere queste lettere e perché il loro rapporto è naufragato.

Di solito quando leggo un libro mi innamoro di uno dei due personaggi per il carattere, per la personalità o per le qualità fisiche. Bè stavolta non posso dirvi di essermi innamorata di uno dei protagonisti, forse perché un po’ infantili, ma tutte le loro azioni non mi hanno mai fatto fare il tifo per uno dei due. All’inizio pensavo di provare empatia per Natalie perché avevo intuito soffrisse per essere stata ‘mollata’, ma poi la sua follia mi ha fatto ricredere. Quindi ho pensato che la vittima fosse il povero Dan, che doveva combattere con questa piccola furia. E invece me lo sono ritrovato senza spina dorsale, completamente in balia di quello che lo circonda, senza mai avere una sua idea ferma. I due protagonisti hanno entrambi un carattere troppo incerto e insicuro, hanno buone qualità ma non sanno sfruttarle e nonostante il sentimento che li lega all’inizio sono totalmente incompatibili per stare insieme. 

Però devo dire che l’autrice ha avuto davvero un’idea brillante nell’impostare in questo modo la trama del romanzo, perché è stata capace di tenere il lettore incollato alle pagine, lettera dopo lettera, per scoprire un tassello nuovo di questa vicenda. Ci fa conoscere i due ragazzi un passo alla volta, attraverso due punti vi vista e quando pensiamo di averli inquadrati ecco che salta fuori un nuovo particolare che stravolge tutto quello che avevamo pensato! La narrazione è veloce, coinvolgente e dinamica ed è un susseguirsi di emozioni.

Mi sento davvero di consigliarvi la lettura di questo romanzo. Lo troverete diverso, insolito, molto schietto e crudo ma vi assicuro assolutamente interessante!


Nessun commento:

Posta un commento