Ultime recensioni

venerdì 22 luglio 2016

[Recensione] BALLANDO CON IL FUOCO - Edy Tassi


Bella copertina, bella storia, prevedibile a tratti ma il fuoco c’è… e pure tanto!!


Genere: Erotic romance
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Collana: Harmony
Serie: Passion
Pagine: 319
Data di Uscita: 20 dicembre 2013
Prezzo: € 4.99

Sinossi: Un uomo siede al centro della stanza, in attesa. Nel silenzio, un rumore di tacchi femminili gli stuzzica i sensi. Lo spettacolo sta per cominciare... e nulla sarà più come prima.
Arianna Radburn ha una doppia vita: ballerina instancabile di giorno presso una delle compagnie di danza più prestigiose di Londra e creatura conturbante di notte, quando, con il nome di Sweet Thunder, mostra il suo corpo perfetto all'Icing on the Cake. Ma gli occhi famelici degli uomini non l'hanno mai eccitata, finché non riceve una proposta sconvolgente: esibirsi per un unico cliente, notte dopo notte, dietro lauto compenso. A sconvolgere Arianna non è tanto la natura della proposta, ma l'uomo che gliela fa. Nicholas Morgan, infatti, è il suo visionario coreografo. Un uomo bellissimo, affascinante e implacabile in sala prove. Che ha una regola ferrea: mai fare sesso con una delle sue ballerine. La donna provocante che si esibisce per lui, però, non è la stessa che lavora nel suo affermato corpo di ballo. Riuscirà Arianna a camminare sulla linea sottile che divide uno spettacolo sexy da un vero tentativo di seduzione? O, sguardo dopo sguardo, gesto dopo gesto, la passione finirà per esplodere con conseguenze imprevedibili per entrambi?



Edy Tassi... mi hai fatto tornare al cartaceo pur di leggere il tuo ‘Ballando con il fuoco’. Ormai avevo accantonato l’idea di leggere un libro di carta per semplici esigenze di tempo – leggo di notte a letto, quindi o luce accesa o passo obbligatoriamente agli ebook – ma il tuo nome mi rincorreva.

Avevo letto entusiastiche recensioni sul tuo romanzo d’esordio e devo dire che avevano ragione. La materia erotica ti è nota da diverse angolazioni e sono tutte piacevoli. Il tuo erotismo è appassionato ma non crea fastidio, evoca situazioni da ripetere nell’alcova della propria camera da letto, ed è anche tanto dolce.

Hai unito l’intransigenza di una disciplina che necessita rigore e lavoro, con due personaggi altrettanto forti ma anche ironici, caparbi e bruciati dal fuoco della passione che li unisce, li allontana e li unisce nuovamente, insomma, che li rende vivi. Le schermaglie verbali sono congeniali alla narrazione, gioie e dolori si alternano creando momenti di tensioni a momenti di estasi che rendono la lettura scorrevole e a volte triste.

La storia di Nicholas e Arianna mi ricorda le favole di una volta, anche se in quelle dei fratelli Grimm mancava tutto il sesso spudorato che i due protagonisti si sono concessi. Lui è bello e ricco, ha un carattere forte ed è il classico Maschio; lei è bella e giovane ma con un caratterino che non la rende tanto sesso debole. La nostra protagonista, però, ha dei seri problemi che le condizionano la vita, che la coinvolgono in un tranello senza uscita perché, in fondo, lei è fedele alle sue promesse.

Anche l’intrigo che fa da sfondo alla storia passionale tra coreografo e ballerina è ben congegnata: la bella matrigna che passa da vittima a carnefice, lo scoop nato dall’astuzia e perseveranza di un fotografo senza scrupoli. Insomma, non ci sono solo calde e roventi scene di sesso, c’è un puzzle di eventi ben costruito che ho apprezzato.

Ho deciso di recensire un romanzo che ormai è uscito da un po’ di tempo perché mi è piaciuto, perché è una lettura rilassante, senza pretese ma che comunque qualche domanda te la pone: quanta ingerenza dobbiamo sopportare dai nostri genitori oppure dobbiamo rincorrere l’amore della nostra vita o lasciare che sia l’altro a decidere per noi? A volte mi chiedo come mai da una lettura che dovrebbe essere scacciapensieri ci ritroviamo a porci domande che in qualche modo sono importanti. La risposta che ho trovato è che l’autore/autrice ha saputo trattare un argomento con molto tatto: buttato lì nella trama come scelta di stile alla fine si insinua nella mente del lettore che ‘mangia la foglia’ e ci rimugina.

Forse sono troppo profonda come lettrice di romanzi rosa però mi piace pensare che forse non tutto viene scritto solo per il puro piacere di scatenare qualche brivido. Per questo ringrazio Edy Tassi di averci regalato un romanzo così piacevole e spero che la sua casa editrice non tardi molto a far uscire qualche altra cosa a suo nome. Lo metterò di sicuro nella mia wishlist.



PS: dimmi in confidenza, ma quella cosa con il pennello da barba funziona veramente???


4 commenti:

  1. è un libro sicuramente ben scritto, ma non amando il genere erotico faccio sempre "fatica" a capire certe dinamiche, certi dettagli che non li trovo funzionali alla storia. Tipo... perché la prot si depila seguendo l'arte topiaria?
    Ma non ho dubbi, sarà un limite mio.

    RispondiElimina
  2. Ciao! Non conoscevo questo libro...particolare! Terrò presente! Grazie! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. ciao! Ti ho trovata per caso e devo dire che le recensioni che ho letto mi hanno tutte incuriosita ^_^ mi aggiungo ai lettori fissi per rimanere aggiornata ^_^ se ti andasse di passare da me ne sarei felicissima ovviamente
    www.ilregnodeilibri.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. Anche io ce l'ho cartaceo!! e dopo la tua bellissima recensione non posso che leggerlo!! :-*

    RispondiElimina