Ultime recensioni

lunedì 9 settembre 2019

[Recensione] CADERE A PEZZI - Kenzie Hart

La nostra Aliena oggi ci parla di Cadere a pezzi di Kenzie Hart, arrivato in Italia grazie a Quixote Edizioni. 

Genere: Romance (in versi)
Casa editrice: Quixote Edizioni
Data di Uscita: Agosto 2019
Prezzo: € 2.99



Sinossi: “È stato solo un bacio.”
Questo mi dicevano gli amici.
Loro però capire davvero non potevano.
È stato un bacio.
Un bacio che mi ha fatto volare e precipitare allo stesso tempo.
Un bacio che il corpo mi ha infiammato.
Un bacio che alla fine mi ha annientato.
Un bacio che il mio mondo l’ha distrutto.
È stato un bacio, è vero.
Uno che ha cambiato tutto.




Ho voluto leggere questo romanzo perché volevo qualcosa di diverso e… beh… aspettative pienamente soddisfatte! Ciò significa che questa sarà una recensione diversa da quelle solite.

Cinque bacchette perché questo non è un romanzo. Questo è un viaggio nell’anima, un’anima che si innamora, che cade in pezzi e si ricostruisce.

Cinque bacchette perché è universale. Chiunque si sia innamorato almeno una volta, incontrerà un pezzo delle sue stesse emozioni in questa storia che ha il sapore di un lungo dialogo con la persona amata ma allo stesso tempo è anche una lunga riflessione con sé stessi: è l’amore che ci cambia, siamo noi a cambiare per amore oppure il nostro vero io si ricompone solo dopo che l’amore ci ha toccato?

Cinque bacchette per la sensualità e il romanticismo. Credevo potesse essere romantico, ma non pensavo sarebbe stato anche sensuale, invece lo è. Certo non ci sono le scene esplicite di certi romance, e nemmeno la terminologia, però con grande maestria Kenzie Hart riesce a descrivere le sensazioni tattili dell’amore carnale condiviso con la persona che si ama.

Cinque bacchette per la traduttrice. Sono ammirata, davvero. Non deve essere stato facile rendere i giochi di parole, le assonanze e soprattutto la parte sensuale, quindi un plauso più che meritato per il coraggio e la maestria.

Cinque bacchette per l’originalità. Sono quasi certa che qualcuno le avrà detto che era matta a scrivere quest’opera. Un romanzo in versi, dove i protagonisti non hanno nome e non esiste una vera ambientazione, tutto scritto in seconda persona, e tuttavia l’ha fatto e io le sono grata per aver risvegliato in me la voglia di bellezza, le emozioni dell’incontro con il grande amore, quello che ti cambia la vita per sempre comunque vada.

Attenzione, Impertinente in vista!
Serve il binocolo questa volta, volgetelo verso la prossima recensione. Oggi Aliena impertinente tace e ha voglia solo di condividere questo brano dei tanti che ha sottolineato:

Tu sei il filo
L’unico filo d’oro che tiene insieme il mio universo
Senza di te,
Tutto cade in pezzi
Tutto si separa
Ma con te lì,
È tutto al posto giusto
Tutto è dove deve essere
Chi sono
Cosa desidero
Chi voglio essere
Cosa voglio dalla vita
Mi fai credere che tutto sia possibile
Tu lo rendi possibile
Tutto ciò che sono e che potrei mai essere si realizza con te,
Esiste grazie a te
Tu tieni insieme la mia vita
L’unico filo d’oro
Intrecciato intorno al mio universo
Intrecciato al mio universo
Che tiene tutto insieme.

A chi può piacere questo romanzo?
Piacerà a chi ama la poesia, il bello oggettivo, le parole dense di significati
Piacerà a chi magari ha bisogno una pausa dai romanzi dove succedono delle cose
Piacerà a chi è curiosa di provare qualcosa di veramente nuovo.

Chiudo ricordando che l’autrice la si potrà incontrare al RARE di Roma il 28 settembre, io ci sarò sicuramente!

Se volete qualche info in più sull’autrice questo è il suo sito:
https://kenziehart.net/about-kenzie/ 

Bye Bye alla prossima

Nessun commento:

Posta un commento