Ultime recensioni

lunedì 2 luglio 2018

[Review Party] DARK REVENGE - Daria Torresan e Brunilda Begaj

Buongiorno impertinenti, 
oggi Martina ci parla di DARK REVENGE, il nuovo romanzo di Daria Torresan e Brunilda Begaj, 3° capitolo della serie "The Justice".



Genere: Romantic Suspense
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 28 Giugno 2018
Prezzo: Ebook € 3.50

Sinossi: Lei vuole morire. È convinta di meritarlo. 
Lui vuole salvarla. È convinto che lo meriti. 
Cloe Martinez non esiste, è solo la maschera che una madre disperata ha costruito su di sé per compiere un piano: distruggere l’uomo che ha ucciso sua figlia. Renderlo cibo per i vermi. 
Jordi Ferreiro ha fatto del suo dolore il motore della sua vita, farà il possibile perché nessun bambino soffra più quello che ha patito lui. 
Jordi è votato alla giustizia, Cloe alla vendetta. 
Qualcosa, però, li accomuna: cercano entrambi lo stesso uomo. Ma chi è il nemico invisibile e letale? Chi è davvero il Santo? Sullo sfondo di una NY dove il caos e la criminalità dilagano, in gioco c’è ben più di una battaglia. C’è l’amore. C’è la vita.

Serie "The Justice"
#3. DARK REVENGE

“Per questo vi dico:
prendetevi ciò che vi spetta senza 
permettere a chi vi vuole
male di impedirvelo.
La paura è umana ma combattetela con
il coraggio.’’
Paolo Borsellino

Una lettrice che finisce una trilogia vive una sorta di piccolo lutto, si è intrapreso un viaggio, i protagonisti ti hanno preso per mano e ti hanno accompagnato a conoscere la propria storia.
La Justice Series è stata la mia compagna per un certo periodo, e ora, concluso DARK REVENGE realizzo che è tutto finito, che i personaggi che ho conosciuto e amato non riempiranno più le mie giornate.

Non posso però iniziare questa mia recensione senza fare un ringraziamento a Daria e Brunilda per avermi dato la fantastica possibilità di leggerlo in anteprima: grazie di cuore ragazze!!!

Quest’ultimo capitolo riprende esattamente da dove ci eravamo lasciati. Il Santo è una minaccia reale e concreta, e la lotta per scoprire la sua identità è difficile e piena di ostacoli: lui è un camaleonte che si mimetizza e cambia costantemente, vede tutto, sa tutto, e soprattutto è sempre un passo avanti.

Jordi Ferriero ora è capo della polizia e vuole giustizia, vuole scoprire la verità. Questo super poliziotto è fuoco vivo, passionale, forte e determinato a portare avanti il suo intento. Il suo passato lo ha reso quello che è ora e per portare avanti la sua missione ha lavorato duramente.
Cloe Martinez nasconde un segreto, anche lei vuole il Santo e la domanda è: perché?
Lei è fragile come un vaso di cristallo, spezzata a metà, piena di rabbia e rancore.
Ma i due occhi nocciola di Jordi iniziano a sciogliere il suo cuore ormai ghiacciato, come il sole fa con la neve in un giorno invernale. E nonostante tutte le sue reticenze, davanti a questo caparbio e fantastico uomo farà molta fatica a non piegarsi perché lui riesce a farla vacillare, la rende vulnerabile allontanandola dalla propria missione.
Il cerchio si chiude e le autrici hanno dato a ogni protagonista il giusto FINALE facendomi piangere ed emozionare. Ogni piccolo tassello di questo intricato puzzle trova il meritato incastro, ogni “pedina’’ la giusta collocazione. Viene svelata finalmente l’identità del Santo e - senza fare spoiler - qualche sospetto lo avevo avuto.
Chapeau per aver creato un personaggio alla dottor Jekyll e Mr.Hyde, che leva la maschera in modo teatrale, rivelandosi per quello che è: un bugiardo, manipolatore, cattivo e subdolo.

È arrivato il momento dei saluti e dei ringraziamenti…
Grazie Hope per la tua immensa forza, per il tuo coraggio e buon cuore.
Grazie Rhys, sei l’esempio perfetto di come la forza dell’amore possa tutto, anche trasformare un playboy incallito come te.
Grazie alla piccola e fragile Sheryl che nonostante il tuo passato difficile hai ottenuto finalmente il tuo pezzetto di felicità.
A te Alek, dico grazie per il tuo senso di famiglia, giustizia e lealtà, per aver combattuto con forza e determinazione per le persone a te care.
Jordi, grazie per non esserti arreso e aver combattuto fino alla fine, vincendo anche le ombre del passato.
Cloe hai capito che la parola fine non esiste, come la vita possa sempre stupirci anche quando tutto sembra troppo buio e nero.


Ora tocca a voi cara Daria e cara Brunilda… la passione che avete messo ha preso vita letteralmente: in ogni parola, in ogni dialogo, in tutti i personaggi usciti dalla vostra testa. Ognuno di loro è stato un compagno fantastico, con le loro debolezze e fragilità siete riuscite a renderli reali e credibili. Con loro e per loro ho riso, ho pianto (tanto), mi sono arrabbiata (moltissimo).

Ora che questo nostro, vostro, e loro viaggio è giunto al termine rimane un pizzico di malinconia ma anche e soprattutto la felicità di aver scelto di compierlo.

Con questa vena poetica vi saluto e aspetto con ansia i prossimi lavori di entrambe! ♥


 . .

Nessun commento:

Posta un commento