martedì 19 giugno 2018

[Recensione] E COSÌ, FORSE, SARAI FELICE - Alessia Esse

Oggi Maria ci parlerà di E COSÌ, FORSE, SARAI FELICE, il nuovo romance di Alessia Esse.

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 20 Maggio 2018
Prezzo: € 14.90 - Ebook € 3.99

Sinossi: Dopo un anno passato ad evitare accuratamente la sua famiglia, Rebecca torna a casa. Il suo piano è semplice: occuparsi del padre malato, fuggire la freddezza di sua madre, respingere le critiche di sua sorella e di suo fratello. A trentacinque anni, Rebecca non cerca la felicità. Non crede di meritarla, soprattutto quella amorosa. Troppi rischi da correre, troppe ferite subite. Il migliore amico di Rebecca è Tinder: il sesso occasionale è tutto ciò che il suo cuore può sopportare. Ma una sera, quando Tinder fallisce, appare Augusto. Passionale e brillante, Augusto vive una vita molto diversa da quella di Rebecca. Alla donna basta un suo sorriso per dubitare del muro dietro il quale ha nascosto il cuore. Tuttavia, il loro incontro è destinato a passare in secondo piano quando accade l’imprevedibile. In poche ore, la vita di Rebecca viene stravolta da eventi e sorprese che la obbligano a fare i conti con più di settant’anni di segreti che riguardano suo padre, la sua famiglia, e un gruppo di innocenti. 

Ricco di colpi di scena e di storie che si intrecciano con la Storia, E COSÌ, FORSE, SARAI FELICE, è un racconto di verità, coraggio, giustizia e amore.



E COSÌ, FORSE, SARAI FELICE è il terzo romanzo che leggo di Alessia Esse. L'ho conosciuta con L'AMORE DI AUDREY ed è scattata un'empatia con il suo stile e il suo modo diretto di raccontare le donne, di parlare a loro attraverso le esperienze delle sue protagoniste, che non ho potuto fare a meno di continuare a seguirla, aspettando con trepidazione l'uscita dei suoi libri.

Con E COSÌ FORSE SARAI FELICE devo dire che mi ha spiazzata. Non è la storia che mi aspettavo, un po’ diversa dalle trame a cui mi aveva abituata, ma non per questo l'ho apprezzata di meno.

Rebecca è una donna di trentacinque anni, una scrittrice affermata che sta vivendo un periodo negativo a causa di una delusione d'amore, che in quel sentimento non le fa credere più e che, per dare sfogo alle frustrazioni e ai bisogni, cerca uomini occasionali su Tinder. Quando torna a casa, nella sua Pontenero, incontra casualmente un ragazzo, di undici anni più giovane. Augusto frequenta ancora l'università, sogna di diventare architetto e, per realizzare quel desiderio, fa dei lavori extra. Il loro incontro è frutto del caso, la loro storia della complicità che sin dall'inizio li unisce, legandoli in un rapporto stretto nonostante i dubbi, le tante perplessità e soprattutto le paure di sbagliare, di soffrire, di crederci e fallire.

Alle ferite del cuore si aggiungono, per la nostra protagonista, anche il dolore e la sofferenza per una situazione familiare di cui lei era all'oscuro e in cui si trova catapultata all'improvviso. Il ritrovamento di una chiave, un diario segreto e il via per un'altra storia e un altro amore fatto di lacrime e passione, un amore che farà viaggiare nel tempo sia Rebecca che la sua famiglia, al tempo del fascismo e della seconda guerra mondiale, agli anni Quaranta, anni in cui per poter esseri liberi bisognava nascondersi.

Una storia nella storia quindi, entrambe affascinanti e interessanti anche se per aspetti diversi, tali da rendere l'intero romanzo una lettura che cattura e incuriosisce, che porta chi legge a sfogliare l'altra pagina, a passare al capitolo successivo senza fermarsi.

Non posso raccontare di più, rischierei di fare spoiler e assolutamente non voglio guastarvi l'aspettativa per un romanzo di qualità, un romanzo di amore sì, ma soprattutto di giustizia e morale.

Vi lascio con una piccola nota, una delle tante che ho sottolineato, e che spero farete vostra, come ho fatto io. Perché vedete, credo che sia qui, in queste poche parole, il messaggio dell'intero libro, perché credo che la Esse, con il suo modo di scrivere diretto e senza fronzoli, abbia proprio voluto dire questo

"L'amore è coraggio. L'amore è osservare il tuo cuore gonfiarsi e poi andargli dietro"

E quindi non abbiate paura, mandate a quel paese tutti e amatevi!



Nessun commento:

Posta un commento