Ultime recensioni

lunedì 11 giugno 2018

[Recensione] DIRTY - Kylie Scott

Buon lunedì amiche Impertinenti!
Oggi vi parlo di DIRTY il nuovo romanzo di Kylie Scott che da inizio alla serie "Dive Bar". Un libro carino che però non mi ha convinta fino in fondo.

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 20 Maggio 2018
Prezzo: € 9.90 - Ebook € 2.99


Sinossi: L’ultima cosa che Vaughan Hewson si sarebbe aspettato di trovare nella casa in cui ha trascorso l’infanzia è una sposina con il cuore spezzato. Nella sua vasca da bagno, per giunta. Lydia Green ha scoperto che l’amore della sua vita l’ha tradita persino alla vigilia delle nozze. E per giunta con il testimone. Il colpo di grazia, per lei. E così è scappata e si è nascosta in quella casa, troppo sconvolta per pensare a cosa avrebbe fatto nel caso in cui fosse tornato il proprietario. Vaughan è l’esatto opposto dell’uomo perfetto e rispettabile con il quale Lydia stava per sposarsi. È un musicista ma si mantiene con un lavoretto in un bar che gli consente a stento di sbarcare il lunario. Eppure, fidarsi delle apparenze non ha portato Lydia a trovare la felicità… Tutt’altro. Forse, allora, è il caso di cominciare a prendere decisioni col cuore invece che con il cervello. E finalmente, a lasciarsi un po’ andare…

Una sposa tradita e in fuga si nasconde nella casa di un affascinante sconosciuto…




Serie "Dive Bar"
#1. DIRTY
#2. Twist
#3. Chaser


Dopo aver letto la precedente serie mi aspettavo un romanzo romantico e divertente e invece questa volta Kylie Scott mi ha un po' delusa. Non posso dire che sia stata una brutta lettura o che abbia fatto fatica a terminarlo ma per me è mancato qualcosa. 

DIRTY è il primo capitolo della serie “Dive Bar” e dopo un inizio carino e con ottimi spunti la storia si perde. Forse è colpa mia che mi aspettavo troppo da quest’autrice, ma la trama mi aveva veramente intrigato e sinceramente durante la lettura sono rimasta amareggiata. 

È il giorno delle nozze e Lydia non potrebbe essere più felice. Sta coronando il suo desiderio di una famiglia ma mentre aspetta l’ora fatidica riceve un messaggio con un video. Il video mostra un momento molto intimo tra il suo futuro sposo Chris e il suo testimone Paul. Lydia non riesce a credere a quello che vede, ma purtroppo la realtà è davanti ai suoi occhi. Decide così di fuggire e scappando si rifugia nella casa accanto a quella dove doveva sposarsi. Inizialmente, la casa sembra disabitata ma poi si accorge che in realtà ha un proprietario che non è molto contento di trovarla lì. Vaughan è appena tornato dalla California dopo che la sua band si è sciolta e non è per niente contento di trovare in casa sua una donna vestita da sposa e per di più in lacrime. Tra i due c’è subito un’intesa e Vaughan si propone di aiutarla offrendole di dividere la casa finché lei non si sarà sistemata e ripresa.

Lydia e Vaughan inizialmente sono interessanti, divertenti e ironici ma durante la lettura mi sono sembrati via via perdere di spessore. Lydia è una donna insicura perché un po’ in carne ma è anche autoironica, schietta e divertente. Vuole crearsi una famiglia tutta sua visto che i suoi genitori non le hanno mai dato affetto. Si butta a capofitto nella storia con Chris e subito dopo con Vaughan. Non mi è piaciuta la facilità con cui supera la rottura con l’uomo che stava per sposare e la facilità con cui si innamora di Vaughan. Vaughan è bello e dolce, anche troppo, e ha alle spalle un passato che lo porta a non volersi affezionare alle persone. Il suo personaggio poteva essere sviluppato meglio, la sua storia e il dolore per la perdita dei genitori poteva essere più approfondita. Mi sono piaciuti molto i personaggi secondari: Nell, sorella di Vaughan, Patt, Eric, Joe e Andrè. Anzi, se devo essere sincera, ho apprezzato molto di più le loro storie e il loro drammi piuttosto che la storia dei veri protagonisti.

Inoltre sarà un mio limite ma l’instant-love proprio non riesco a mandarlo giù e in questa storia è proprio super veloce visto che dopo solo un giorno di conoscenza Lydia e Vaughan già ammettono di piacersi e poco dopo si scoprono innamorati.

Un romanzo carino, da leggere senza tante pretese ma che alla fine non ti lascia nulla e che scordi facilmente.


Nessun commento:

Posta un commento