Ultime recensioni

martedì 31 ottobre 2017

[Release Blitz] FIGHT FOR LIFE - Rosa Campanile



È uscito ieri FIGHT FOR LIFE, 2° libro della serie Romance e Post Apocalittica "Die Love Rise" di Rosa Campanile

Il romanzo è uno standalone e si può leggere autonomamente, non è necessario aver letto il libro e la novella precedenti.

In occasione di questo Release Blitz vi diamo l'opportunità di leggere in anteprima il primo capitolo del romanzo.
Buona lettura! ;)


Genere: Romance - Post Apocalittico
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 30 Ottobre 2017
Prezzo: Ebook € 1.99

Sinossi:  Intrappolata a Cincinnati con altri sopravvissuti, Natalia Landreaux è disposta a tutto pur di non morire divorata dagli infetti che hanno distrutto la civiltà, anche correre rischi indicibili per trasmettere un ultimo, disperato messaggio d'aiuto. In pericolo non c’è solo la sua vita, ma anche il prezioso lavoro del fratello Edoardo. 

La richiesta di soccorso giunge appena in tempo e mette in crisi il genio informatico Joe Collins. La vita di Joe insieme alla sua nuova famiglia nella Città Sicura di Leons Town è tranquilla, quasi perfetta, ma la missione di salvataggio che richiama in campo lui e Panzer dopo un lungo periodo di assenza, rischia di frantumare quel fragile equilibrio a cui tiene tanto. Eppure, nonostante le perplessità, Joe sa qual è la cosa giusta da fare. 

Mentre un nemico più pericoloso e scaltro che mai si prepara ad attaccare, ombre del passato minacciano di distruggere la normalità tanto inseguita da Joe e Natalia. Non sarà affatto facile far funzionare la loro strana relazione in un mondo invaso dagli zombie mutanti. Per riuscirci, dovranno solo ricordare che vale sempre la pena combattere per vivere e per amare. 

Serie "Die Love Rise"
#1. Die Love Rise
#1,5. Dare to Love
#2. FIGHT FOR LIFE


L'autrice:
Rosa Campanile è una ragazza come tante. Ama follemente la sua famiglia e i suoi due gatti, adora la buona cucina e preparare dolci per le persone che ama. La sua grande passione è la lettura e nel 2014 ha fondato il lit-blog Briciole di Parole, dove parla dei molti libri letti e dei tanti altri che le allungano la wish list. Nel 2016 ha esordito come autrice self con il romance post-apocalittico Die Love Rise, a cui ha fatto seguito la novella Dare to love e il romanzo Fight for life. Senza fare rumore invece, è il primo volume stand-alone della serie contemporary romance Sweet Surrender, di cui sono previsti altri due romanzi in arrivo per il 2018.




NATALIA

12 Aprile 2090 – Cincinnati, Ohio.
«Andiamo, muovitiii…»
Ciò che stavo facendo era di fondamentale importanza. Cascasse il mondo, dovevo riuscire a inviare il messaggio. In teoria di trattava di un’operazione semplice, eppure tante cose potevano andare storte. Con la sfortuna che mi ritrovavo, la connessione online sarebbe saltata prima che il video fosse caricato completamente o che il contenuto arrivasse a destinazione. O peggio ancora, potevo essere beccata da un momento all’altro.
Con il ginocchio destro che saltellava nervosamente su e giù, aspettavo che la barra verde che indicava il caricamento dell’allegato terminasse di riempirsi, mentre pregavo che filasse tutto liscio. Gocce di sudore colavano lungo il collo, ed era colpa dell’ansia che mi attanagliava se mi tremavano i denti, non dell’aria gelata che mi soffiava sulla pelle.
Controllai l’ora. Mi trovavo nell’unica sala computer dell’edificio da soli tre minuti. Troppo pochi per connettere il tablet olografico alla rete, scrivere il messaggio con le coordinate, caricare il video che avevo preparato settimane fa, inviarlo e cancellare le mie tracce. Purtroppo, questa era l’unica chance che avevo e se non ce la facevo oggi, non pensavo avrei avuto una seconda possibilità da sfruttare tanto presto.
Solo quel pomeriggio infatti ero riuscita a recuperare il pass per poter accedere alla sala server, quello di Johnny McKee, che per puro caso – e con caso intendevo una confezione di collirio versata nel suo caffè mattutino – si trovava in infermeria piegato in due per colpa di una brutta indigestione. Era bastato ispezionare la sua giacca, con la complicità di Noah ovviamente, per rubare la sua tessera.
Uno scricchiolio diverso dal tipico ronzare dei computer mi fece sobbalzare nella mia stessa pelle. Accidenti. 
Ti prego, fa’ che non sia lui.
Grazie al cielo l’upload dei dati terminò prima che mi venisse un infarto, così riuscii a spedire l’equivalente digitale di un s.o.s. in bottiglia nella vastità del web. Eddie era un genio, aveva un sacco di interessi e mi aveva insegnato un paio di trucchetti base da aspirante hacker che, chi l’avrebbe mai detto, mi erano tornati utilissimi, permettendomi di inviare il mio video messaggio ovunque. Qualsiasi cavolo di dispositivo collegato online lo avrebbe ricevuto.
Una volta finito, disconnessi il tablet dal computer che stavo utilizzando senza averne l’autorizzazione, lo ridussi a una barretta della dimensione di uno snack e lo nascosi nella tasca dei pantaloni. Cancellai ogni traccia del mio passaggio e un minuto dopo ero fuori dalla sala – debitamente chiusa a chiave – a passeggiare nel corridoio per fortuna deserto come se non avessi un solo problema al mondo.
Avrei pure continuato a far finta che fosse la verità, se non fossi incappata in colui che non volevo incontrare.
«Guarda guarda chi abbiamo qui. La piccola Natalia.»
Gavin Tursten si avvicinò con un sorrisino allegro stampato in faccia. Come tutti gli abitanti del complesso, indossava una maglietta a maniche corte e dei pantaloni neri che ne esaltavano il fisico longilineo e muscoloso, il suo vanto maggiore oltre all’amatissimo ciuffo di capelli neri tenuto all’insù. Alla cintura portava appese due pistole semiautomatiche e un manganello elettronico, oggetti che, a differenza dei vestiti, non tutti possedevamo purtroppo.
«Tursten.» Lo salutai solo perché dovevo. Feci per oltrepassarlo, ma per mia sfortuna lui si spostò di lato, bloccandomi il passaggio. Merda.
Mi sforzai di restare calma. Se avesse scoperto cosa aveva appena combinato, me l’avrebbe fatta pagare cara, non avevo dubbi. Dietro la falsa educazione e l’atteggiamento spavaldo di chi sa di essere in cima alla catena di comando, Gavin Tursten era una iena spietata e crudele. Se gli lasciavo anche solo intuire che riusciva a intimorirmi (e per quanto avessi voluto negarlo, ci riusciva eccome), ne avrebbe approfittato alla grande e io non potevo permettermi di soccombere. La vita era troppo breve per lasciarsi comandare a bacchetta da un bulletto troppo cresciuto, e comunque, nel nostro mondo esistevano pericoli peggiori di lui.
«Ehi, ehi, quanta fretta! Perchè non resti a farmi compagnia?»
«Mi spiace» risposi con il tono più compassato che mi riusciva di fare. «Noah mi sta aspettando, devo dargli una mano per l’inventario e sono già in ritardo.»
«Sempre dovere e mai piacere, eh. Che peccato» replicò Tursten sembrando dispiaciuto. Quasi dispiaciuto. Si accostò un altro po’ – il concetto di spazio privato non esisteva per lui – tanto che la punta del suo naso arrivò a un soffio dalla mia guancia. Con la coda dell’occhio vidi che si leccava le labbra e un brivido di paura mi fece irrigidire.
Sapevo di piacergli. No, piacergli non era la parola giusta: lui mi voleva. Desiderava possedermi come si possiede un oggetto, come l’ennesimo simbolo di uno status quo all’interno della nostra piccola comunità che solo per lui contava veramente qualcosa. Gavin era consapevole di non potermi avere, non nello stesso modo in cui aveva avuto Pam e le altre che erano passate nel suo letto, più o meno volontariamente, e ciò lo infastidiva parecchio. Ma finché lui e tutti gli altri pensavano che stessi con Noah, che reggeva il gioco per proteggermi, sarebbe andato tutto bene. Almeno speravo.
E se quel cavolo di messaggio fosse arrivato dove doveva arrivare, ero sicura che non saremmo rimasti in questa claustrofobica prigione ancora a lungo, così non avrei più dovuto preoccuparmi di Gavin e delle sue occhiate viscide.
«Magari la prossima volta, che ne dici?» continuò lui, data la mia mancanza di reazioni. «Non riusciamo mai a passare un po’ di tempo soli io e te…»
Neanche morta. Preferivo mille volte andare a cena con un mutante, piuttosto che trascorrere di mia spontanea volontà del tempo con Gavin.
Non diedi una vera risposta alla sua proposta. «Devo andare.» I suoi occhi neri, che avrebbero potuto essere belli se non fosse stato per quella scintilla di crudeltà a malapena celata, mi percorsero avidi e indecenti, soffermandosi con insistenza sul mio seno. «Noah mi aspetta» ripetei, respirando piano, nel timore che potesse notare il cordoncino che portavo al collo al momento nascosto sotto la camicia.
«Quello stupido secchione» commentò Gavin con un mezzo ghigno cattivo. «Prima o poi ti deciderai a stare con un vero uomo. E ti piacerà così tanto che non potrai farne più a meno.» 
Repressi un conato di vomito. «Stai insinuando che Noah non lo è?» replicai, sbagliando. Accidentaccio a me, perché gli stavo dando corda?
La mia reazione sembrò divertirlo. «Piccola», mormorò mentre con l’indice spostava una ciocca dei miei capelli sfuggita all’elastico, «sappiamo tutt’e due che non è un vero uomo uno a cui piace succhiare il cazzo.»
Odiavo che mi chiamasse piccola, che fosse un omofobo di merda e uno stronzo arrogante. Ma più di tutto, odiavo che mi toccasse.
E pareva che Gavin sapesse che lo detestavo, ma evidentemente non gliene importava un cazzo.
«Quando sarai pronta per farti scopare come si deve, bussa alla mia porta.» Mi fece l’occhiolino e, senza aspettare una risposta, si mise da parte per lasciarmi passare. 
Finalmente potei tornare a respirare. Purtroppo non andai molto lontano che Tursten mi fermò di nuovo. 
«Natalia?»
Mi voltai a guardarlo, restando in silenzio. Cos’altro voleva ancora?
«Per quanto mi piaccia vedere il tuo bel culetto, non voglio più beccarti a gironzolare in quest’ala. È un’area riservata, e lo sai benissimo. Potrei non essere gentile, la prossima volta.» Passò con lentezza il palmo sulla cintura, a ricordarmi che solo uno tra noi due era armato e privo di scrupoli. «Mi hai capito bene, piccola?»
Annuii una sola volta. Feci un passo indietro, poi un altro e infine mi voltai per andarmene. Il peso del suo sguardo dietro la schiena indugiò anche quando ormai ero più che certa che Gavin non mi stesse guardando. 
Camminai piano fino a quando non fui fuori dall’area server, poi salii spedita al piano dove si trovavano le camere. Sarei dovuta passare prima in infermeria da Noah, per rimettere a posto il tesserino di McKee, ma dovevo ricompormi e potevo farlo solo una volta chiusa a chiave nella sicurezza della nostra stanza.
Ora che non c’era più l’adrenalina a sostenermi, crollai. La calma che avevo indossato come una maschera si lacerò di netto, la tensione di quella situazione impossibile esplose e io caddi sul pavimento rivestito da una moquette spessa e scura. Mi stesi di schiena, con un palmo aperto sul petto. Cominciai ad ansimare forte intanto che copiose lacrime mi offuscavano la vista, prima di colare giù verso le tempie, bagnandomi i capelli.
Inviando quel messaggio d’aiuto avevo disobbedito agli ordini diretti di Tursten, e non dubitavo neanche per un istante che l’avermi beccata dove non dovevo essere l’avesse insospettito. Ma d’altronde, pur sapendo che rischiavo grosso, l’avrei fatto di nuovo. Ancora e ancora.
Non dovevo temere Gavin, ricordai a me stessa mentre incameravo grandi boccate d’ossigeno, e sì che avevo paura di tante cose.
Avevo paura dei mostri là fuori che avevano spazzato via la civiltà umana.
Avevo paura di stare male. Avevo paura di non riuscire più a respirare normalmente.
Ma più di tutto, avevo paura di morire come un topo chiuso in gabbia senza che potessi fare nulla per salvarmi, circondata da persone che disprezzavano me e la mia famiglia.


 . .

PER AGGIORNAMENTI E NEWS IN ANTEPRIMA, 
SEGUILA SUL GRUPPO FACEBOOK!


lunedì 30 ottobre 2017

[BlogTour] L'ULTIMO DISASTRO di Jamie McGuire - 6^ TAPPA: 5 motivi per leggere la serie Maddox

Buon lunedì lettrici impertinenti e benvenute alla penultima tappa del BlogTour in onore della straordinaria  Jamie McGuire, la mamma dei Maddox brothers, colei che in questi anni ci ha regalato emozioni, palpitazioni e appassionanti storie d’amore.

Il 26 Ottobre è uscito L'ULTIMO DISASTROl’ultimo entusiasmante capitolo della saga che già dal titolo originale, Beautiful Funeral, ci aveva fatto tremare e che vi assicuro vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima riga!


Genere: New Adult
Casa editrice: Garzanti
Data di Uscita: 26 Ottobre 2017
Prezzo: € 16.90 - Ebook € 9.99

Sinossi: Non è mai facile starti accanto
Ma mi sono sempre fidata di te
E continuerò a farlo
Non sembra passato neanche un giorno dalla prima volta che Abby e Travis si sono scambiati quello sguardo fugace nei corridoi dell’università. Da allora nulla è cambiato: la stessa intesa di un tempo brilla negli occhi di entrambi. La stessa dolcezza si legge nelle loro mani che si cercano sempre. Nessuno avrebbe mai scommesso che la loro storia sarebbe durata tanto a lungo, ma quando un Maddox si innamora è per sempre. E Abby e Travis ne sono la prova. Ora lei è una mamma modello: non solo si impegna a crescere al meglio i suoi due gemelli, ma non esita a rimboccarsi le maniche per aiutare Travis ogni volta che ne ha bisogno. Lui non si risparmia, fa di tutto per proteggere la famiglia, a qualsiasi costo. Il loro è un amore di quelli che capitano una sola volta nella vita, un esempio anche per gli altri fratelli, ora riuniti con le mogli e i figli nella casa di famiglia a Eakins.

Eppure, stare con un Maddox non è solo garanzia d’amore, ma anche di tanti guai. Dietro una vita solo apparentemente perfetta, Travis nasconde un segreto. Un segreto che per anni ha custodito con la complicità del fratello maggiore Thomas. Un segreto che, se venisse a galla, rischierebbe di mettere a nudo un’intricata rete di bugie e di far crollare tutte quelle certezze che finora hanno fatto di lui un modello da seguire. Così, quando si riaccendono vecchie tensioni e le questioni irrisolte minacciano di sconvolgere la tranquillità raggiunta con fatica, Travis si trova a dover prendere una decisione difficile che potrebbe dividere la famiglia per sempre oppure renderla ancora più forte. Perché quando ci sono in gioco gli affetti, si è pronti a tutto pur di non perderli.

Serie “Uno splendido disastro”
#1. Uno splendido disastro
#2. Il mio disastro sei tu
#3. Un disastro è per sempre
#4. Uno splendido sbaglio
#5. Un indimenticabile disastro
#6. L'amore è un disastro
#7. Il disastro siamo noi
#8. Il disastro perfetto
#9. L'ULTIMO DISASTRO



Dopo aver dedicato un libro ad ogni fratello, in questo finale di stagione, l’autrice ha deciso di riunire tutta la famiglia e la voce narrante questa volta non sarà solo una ma tutti, davvero tutti i personaggi che abbiamo incontrato e amato nel corso della serie.
Sono passati dieci anni ormai, i fratelli Maddox sono tutti sposati e con figli. Le loro adorate compagne sono sempre al loro fianco e chi più chi meno hanno affrontato a testa alta i problemi incontrati durante il cammino. Ma come ben sapete, se come me avete seguito assiduamente tutta la vicenda, molti sono i segreti che ruotano intorno a questa grande famiglia e che proprio ora tornano prepotenti nelle loro vite e sconvolgeranno definitivamente gli equilibri, soprattutto tra i fratelli.

Non voglio raccontarvi molto del romanzo perché mentre lo leggevo mi sono accorta che la particolarità sta proprio nello scoprire a poco a poco, attraverso gli occhi di tutti, quell’intreccio stupefacente che la signora McGuire è riuscita a creare per i suoi protagonisti.
Personalmente ho adorato questo libro! E’ stato come fare un tuffo nel mondo Maddox, mi sono ritrovata completamente  immersa nelle loro vite, ho provato sulla mia pelle tutte le emozioni, rabbia, dolore, gioia e tanto amore! Ascoltare di nuovo la voce di quei personaggi che ho adorato è stato un bellissimo flashback delle miriadi di avventure che hanno vissuto e che mi avevano rubato il cuore!

Quando ho cominciato a leggere la serie Beautiful ho per errore iniziato dal secondo libro, ”Il mio disastro tu”, ma questo mio errore è stata la mia più grande fortuna perché tra me e Travis è stato subito un colpo di fulmine e da lì in poi non mi sono più fermata, ho atteso con trepidazione le uscite dei nuovi romanzi e li ho divorati uno dopo l’altro, sempre più sedotta e incantata dalla storia!

Proprio per questo ho pensato di incuriosirvi con 5 motivi per cui secondo me la serie della McGuire non solo andrebbe letta, ma anche consigliata a chiunque conosciate.



- 1 -

Il primo motivo fra tutti è quasi scontato! Perché leggere i libri della McGuire? Per i fratelli Maddox ovviamente!!! Forse vi sembrerà banale come motivazione, ma a mio parere  la forza e il successo della saga risiede proprio nel carattere e nella personalità dei 5 ragazzoni che l’autrice ha plasmato! I Maddox brothers sono cresciuti senza mamma e con un padre che soffriva per la sua perdita. Sono diventati grandi in fretta, si sono dovuti occupare l’uno dell’altro e tutto questo ha creato un legame potente e indissolubile tra loro. E questo amore fraterno così forte trapela sempre dalle pagine dei libri, lo si può percepire in ogni loro azione ed emozione , c’è sempre un filo che li lega e che li fa sentire  parte di una famiglia, che li fa sempre sentire amati anche quando commettono errori. Questa particolarità dei ragazzi, oltre ad uno aspetto fisico che lascia a bocca aperta, è secondo me una motivazione più che sufficiente per prendere in mano il primo romanzo e non staccare più gli occhi!

- 2 -

Come si dice: dietro ogni grande uomo c’è sempre una grande donna e di conseguenza questa serie non avrebbe avuto il successo meritato se i protagonisti maschili non avessero avuto accanto protagoniste femminili altrettanto in gamba e degne di questo nome! All’inizio l’unica che non mi era andata tanto a genio era proprio Abby, la compagna di Travis, ma nel corso della serie mi sono ricreduta anche su di lei e l’ho riammessa nella mia personale classifica delle bookgirlfriends preferite! Le donne Maddox sono davvero incredibili e con una marcia in più! Sono belle e dolci, fragili e determinate, piangono e soffrono ma da ogni situazione hanno la forza di rialzarsi e non mollano mai, amano il loro uomo incondizionatamente ma sono capaci anche di tenergli testa. Se i maschietti di casa Maddox vi conquisteranno con un solo sguardo, le donzelle che hanno accanto vi faranno sentire orgogliose di far parte del gentil sesso.

- 3 -

Di conseguenza un altro motivo che a mio parere va tenuto davvero in considerazione di questa serie è la sua assoluta fedeltà alla realtà. Qui non troverete miliardari super sexy con manie di controllo o ingenue ragazze di provincia che sognano il principe azzurro. I ragazzi della McGuire sono genuini fino in fondo! Le loro vicende sono vere, concrete ma mai scontate, le difficoltà che incontrano, le prove che affrontano fanno parte dell’immaginario comune, a volte sono crude e senza mezzi termini ma è proprio questa loro spontaneità a renderli così emozionanti.

- 4 -

Per soddisfare la parte più tenera e romantica di noi lettrici amanti del romance direi che  un altro motivo più che valido per leggere la serie è il vero protagonista: l’Amore.  E qui ragazze l’amore è proprio quello con la A maiuscola.  L’amore in tutte le sue forme, l’amore che tiene unita una famiglia, che lega due amiche, che incatena due amanti. C’è una frase che mi è rimasta impressa fin dal primo libro e che si è rincorsa poi in tutti gli altri: quando un Maddox si innamora è per sempre! Bè vi posso assicurare che è proprio così. I fratelli Maddox sono sexy, spudorati, eccitanti e attaccabrighe, ma quando posano gli occhi sulla ragazza giusta da quel momento per loro non esiste nient’altro. E così vi ritroverete con gli occhi a cuore a leggere come i nostri protagonisti lottano, si battano e si disperano per l’oggetto del loro amore e non potrete far altro che rimanere stregate anche voi!

- 5 -

Non siete ancora soddisfatte??? Va bene! Allora come ultimo motivo per cui dovreste  scegliere di leggere questa serie è la sua autrice!! Si perché la signora Jamie McGuire è una donna straordinaria, dolce, affabile e di una gentilezza unica! Ho avuto il piacere di incontrarla più volte in occasione dei firma copie e ne sono rimasta totalmente folgorata! Questa serie è il suo capolavoro, la sua creatura meravigliosa e ci si è dedicata anima e corpo, prestando attenzione ai minimi particolari e regalandoci così davvero una delle saghe più belle che abbia mai letto! A lei dobbiamo le nostre notti insonni a leggere le avventure di Travis&co. , le infinite discussioni su chi sia il Maddox più fico e  le mille supposizioni su quale fratello sarebbe stato il protagonista del prossimo libro. Ma è anche grazie a lei che la nostra passione per la lettura è stata nutrita pagina dopo pagina, perché è stata in grado di trasmetterci tante emozioni e tremendi batticuori donandoci di volta in volta delle storie che rimarranno per sempre impresse nella nostra memoria!


E ora che siamo arrivate alla fine devo ammettere di sentirmi un pochino orfana e malinconica, di sentire già la mancanza dei miei Maddox, ma la nostra autrice furbetta in questo finale ci ha lasciato per così dire un po’ in sospeso come se volesse farci arrovellare su un possibile prossimo capitolo.

Ci toccherà aspettare per saperne di più ma intanto spero di essere riuscita a convincervi su questa bellissima serie che merita davvero un posto speciale nella vostra libreria.


Jamie McGuire è autrice anche della trilogia "Happenstance"

“La storia di Erin e Weston”
#1.  Una meravigliosa bugia
#2.  Un magnifico equivoco
#3.  Un'incredibile follia



CALENDARIO

23/10 - Intervista  Bookish Advisor
24/10 - Recap  Il bello diesser letti
25/10 - 5 consigli di lettura  Il salotto delgatto libraio
26/10 - Teaser  Leggereromanticamente
 27/10 - I protagonisti  Le recensioni della libraia
30/10 - 5 motivi per leggere la serie Maddox  Le lettrici impertinenti
31/10 - Playlist  Il colore deilibri

Non lasciatevi sfuggire l'opportunità di vincere una delle 3 COPIE di questo meraviglioso romanzo.
Come fare?
Semplicissimo, basta compilare il form qui sotto!


sabato 28 ottobre 2017

[Segnalazioni] SELF PUBLISHING


Buongiorno e buon sabato amici lettori,
oggi vogliamo proporvi alcuni titoli Self Publishing

CRISTALLI di MGL Valentini
Genere: Romantic Suspense - Dark Romance
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 9 Giugno 2016
Prezzo: € 13.52 - Ebook € 0.99

Sinossi: Siegfried è fuggito di casa quando era adolescente, lasciandosi alle spalle l’unica persona che ama: Hilda. Si è unito ai Wölfe, un gruppo di delinquenti che terrorizza la città. Diventa un uomo crudele, spietato ma non ha dimenticato l’amore della sua vita.
Hilda è cresciuta in attesa del ritorno di Siegfried, marchiata dalla violenza subita dal cugino, giurando di vendicarsi.
Il giorno in cui Siegfried riappare nella sua vita, scopre che anche lui ha una vendetta da compiere.
Una vendetta disumana.

Un dark romance duro, crudele, dove i sentimenti sono prevaricati dall’efferatezza, dove l’odio si consuma nella vendetta, dove non esiste vita, bensì sopravvivenza.

Si consiglia la lettura a un pubblico adulto 




 IL RE DEGLI INGANNI di Simona Friio
Genere: Romance Storico
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 25 Aprile 2017
Prezzo: € 15.60 - Ebook € 3.49

Sinossi: È il 1387 quando Alma della Casa di Pietà raggiunge la Val d’Ossola, lasciando l’abbazia dove, sotto mentite spoglie, ha appreso gli insegnamenti dei monaci di San Gallo. La sua ambizione è emanciparsi, riscattarsi da una condizione debole e umiliante perché le femmine non sono buone a niente, questo le dicevano le consorelle prima che fuggisse dal convento natio.
A Candoglia si presenta con lo stesso nome con il quale si è ritagliata un posto alla scuola dell’abate Remigius, Goffredo, ed è in cerca di un impiego.
La cava nei pressi del monte Orfano si dice che dia lavoro a molti. A Milano si sta costruendo la cattedrale dei Visconti e tanta operosità sembra fatta proprio al caso suo. Il Maestro di pietra, Rodolfo Della Terra, accetta di arruolarla nella squadra, ma le affida mansioni leggere. Si è accorto subito del suo fisico da signorino…
Alma, affascinata dalla vita in cava, entusiasta della vita in generale al di fuori di un convento, si lascia stregare dalla quotidianità di una realtà rurale fatta di cose semplici. Impara ad apprezzare le persone e le loro debolezze. Tocca con mano la sofferenza e il dolore, quando la peste arriverà a mietere centinaia di vittime. C’è una cosa, però, che ostacola il suo desiderio di emancipazione: i sentimenti che nutre verso Rodolfo Della Terra… Ed è sotto il peso di quel segreto che Alma lascia Candoglia e approda a Milano, la città per eccellenza, il regno dei Visconti.
A causa di un equivoco, però, è imprigionata nella fortezza, dove conosce Francesco Novello detto il Carrarese, erede della Signoria di Padova. Nonostante le condizioni e l’avversa circostanza della prigionia, fanno conoscenza. Escogitano un piano ed evadono, ma lei è costretta a rivelargli la propria identità.
Il clima che si respira è foriero di sventura. La minaccia di un’altra guerra per la conquista dei territori è alle porte e la questione papale si riaccende: Avignone o Roma? Gli eserciti sono in marcia verso Alessandria.
Rodolfo, con il suo piccolo esercito di picasass e contadini, si unisce alle milizie viscontee per combattere contro lo stesso Carrarese. E contro di lei...

Tra castelli e battaglie nel ducato di Milano una novizia senza famiglia e indomita si fa uomo per conquistare la libertà. Nei panni di un giovane acuto e intraprendente, tenta di ritagliarsi un posto nel mondo a spese di un cavaliere saldo e tetragono, con in mano un caldissimo cuore.




SCARS. FRAMMENTI DI NOI di Emma Altieri e Catherine BC
Genere: Romance
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 20 Ottobre 2017
Prezzo: € 12.00 - Ebook € 2.20

Sinossi: Samuel Adams è appena tornato dall'Afghanistan, gravemente ferito dallo scoppio di una mina, le cui schegge gli sono entrate nell'anima, cambiandolo. Ha perso degli amici e porta sulle spalle il peso d’essere sopravvissuto. Sta cercando di mettere insieme i frammenti dell’uomo che era stato oltre le delusioni e il dolore che la vita gli ha portato. In questo viaggio alla ricerca di se stesso incontra Lois, testarda, volitiva, ferita nell'orgoglio, ma piena di voglia di vivere. Lei e Sam si trovano a essere vicini di casa e complici in una sorta di iter terapico alternativo che l’ospedale sta sperimentando sui vari traumi che caratterizzano chi torna dal fronte. L’amore arriva inaspettato e travolgente. Si nutrono l’uno dell’altra, trovando il senso dei loro giorni nello stare insieme. Tuttavia, un inganno serpeggiante sembra minare la loro felicità, il seme del tradimento trova terreno fertile nell'insicurezza di Sam e tutto sembra cadere inesorabilmente, come un fatuo castello di carta. Amore, tradimento, amicizia e dolore si alternano in questo romanzo, lasciando alla fine la speranza, la stessa che ha ognuno di noi nel trovare una panacea per le proprie cicatrici.




L'ESTATE INTERROTTA di Alessio Moa
Genere: Paranormal - Realismo Magico
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 24 Aprile 2017
Prezzo: € 7.99 - Ebook € 2.99

Sinossi: Alessio ha tutto per essere felice. Prima di tutto la scuola è finità, finalmente, e lui ha brillantemente superato l'esame di terza media; poi i suoi hanno promesso di comperargli uno scooter per i suoi quattordici anni che compie proprio in questo mese... E l'estate è già nell'aria, con le sue lusinghe, coi sogni da realizzare a ogni costo.
"Il futuro era una promessa da cogliere al volo; un sogno, una vaga inquietudine, un videoclip insolito ma suggestivo, senza una sceneggiatura definita, da vivere in prima persona. E adesso era alla sua portata. Sì, il futuro tremava già nelle sue mani. Bisognava solo raggiungerlo. Lui era pronto. Il mondo era pronto per accogliere i suoi sogni?
C’era un unico ostacolo. Qualcosa di brutto venuto non si sa da dove, come una nebbia troppo fitta che non si diradava e portava angoscia."
Una malattia. Suo padre che si ammala. D'improvviso tutto sembra cambiare.
Eppure, un pomeriggio, sulla spiaggia ancora sgombra di turisti, conosce una ragazza che sostiene possa aiutare suo padre.
Chi è quella strana ragazza i cui capelli sembrano ardere? Perché non riesce a capire di quali colori siano i suoi occhi? Cosa c'entra con lei una vecchia dea dimenticata dal tempo che ha il nome di Ecate?
Quell'estate che bruscamente s'interromperà, segnerà la vita di Alessio, nel bene e nel male: vivrà avventure incredibili, conoscerà la tristezza, la solitudine, l'amore; si perderà nel regno dei sogni e delle visioni. Poi niente sarà più come prima.
Una notte di luna piena, una radura incantata, tutto si farà indistinto...

Tra il paranormal fantasy e il realismo magico, tra la letteratura contemporanea e lo young adult, un romanzo affascinante, a tratti poetico, sulla scoperta dei sentimenti, sul mistero della vita, sulla difficoltà di diventare adulti.

"La luna risplendeva, ormai quasi sopra le cime degli alberi, lattea, luminosa, accogliente. Illuminava il sentiero di una luce stranamente solida, tridimensionale. Un chiarore luminescente, diffuso, come lanugine che abbagliava. Una ragnatela di luce che si insinuava tra i cespugli, bucava le cime degli alberi, si rifletteva sulle superfici biancastre dei piatti di plastica abbandonati in mezzo all’erba e sui fazzoletti di carta imprigionati negli arbusti più bassi. Una bagliore incantato di luna che illuminava i suoi occhi, incendiandoli; facendo ardere di fuoco bianco le sue pupille."



ALPHA BARMAN di Sue Brown - 1° libro della serie "J.T's Bar "
Genere: M/M - Romantic Suspense
Casa editrice: Self Publishing
Traduttore: Alessia Esposito per Quixote Translations
Data di Uscita: 11 Ottobre 2017
Prezzo: Ebook € 2.99

Sinossi: Da due anni Jake Tyler ha lasciato le operazioni segrete: è un uomo devastato e spezzato, dopo aver scoperto la sorella brutalmente assassinata da suo marito, Riley. Da allora, ha trovato una specie di pace e gestisce un bar rurale. L’ultima cosa che Jake Tyler si aspetta è che la sua ex squadra appaia all’improvviso con brutte notizie. L’ex cognato di Jake è fuggito dalla prigione e si sta dirigendo verso di lui e la squadra è arrivata per proteggerlo, che gli piaccia o meno… una decisione condivisa, seppur con riluttanza, dall’ex amante di Jake, Mitch Mitchelson.
Mitch è arrabbiato e ferito. L’uomo di cui si fidava, che adorava più di ogni altra cosa, ha abbandonato sia lui che la squadra. Jake non ha mai dato a Mitch un’occasione per aiutarlo o per capire la sua decisione. Indipendentemente dai protocolli della missione, Mitch non ha intenzione di aprire nuovamente il suo cuore a quel dolore. Ma la forte attrazione tra i due non può essere ignorata. Come faranno a lavorare assieme se Mitch prova ancora del risentimento per la scomparsa di Jake, e se per Jake la squadra rappresenta tutto ciò che lo ha distrutto? E, nel contempo, attendono che Riley li trovi… e che la minaccia venga sistemata una volta per tutte.




A CACCIA di Alaisse Amehana - 1° libro della trilogia "Theologia"
Genere: Urban Fantasy
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 14 Ottobre 2017
Prezzo: € 12.48 - Ebook € 2.99

Sinossi: Vivevo tranquillo come Pulitore, lavoro degradante per un vampiro del mio calibro, ma ammetterete che coi tempi che corrono uno stipendio fisso ha il suo fascino. Poi è andato tutto in malora.
Come sempre, quando c’è qualche disastro di dimensioni colossali io ci finisco in mezzo.
Questa volta mi sono imbattuto in una ragazzina inquietante con la capacità di mandarmi fuori di testa con un solo sguardo. Sono certo che mi voglia morto. Avrei bisogno di alleati ma il mio talento è nel campo opposto: nel corso dei secoli ho collezionato più nemici mortali che scarpe e l’unico che ora sembra pronto ad aiutarmi è un demone minore in grado di trasformarsi in topo.
Io avrei voluto solo essere lasciato in pace, invece mi trovo a dare la caccia a un assassino e a guardarmi le spalle da Lecroc, un licantropo che inspiegabilmente mi vuole morto da quando… beh, da sempre.
Qualcuno mi aiuti.

Se volete accettare un consiglio da uno come me, non fate mai presente a un vampiro che non sa qualcosa. Ci irrita parecchio. E per irritare intendo che ci spuntano le zanne e compagnia bella e facciamo delle orrende stragi. Dite che esagero? Beh, fate come volete. Le zanne ce le ho io.



venerdì 27 ottobre 2017

[Review Party + Recensione] IL FUOCO DEL RISCATTO - Nora Cocian


Buongiorno amiche impertinenti,
oggi siamo liete di parlarvi del romanzo che conclude la trilogia "Mac Talbot Family" di Nora Cocian, IL FUOCO DEL RISCATTO
Per il Review Party organizzato in occasione dell'uscita, vi lascio la mia recensione.

Genere: Romantic Suspense
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 28 Settembre 2017
Prezzo: Ebook € 2.99

Sinossi: La vita dei Mac Talbot è tutt'altro che noiosa: nuovi sconvolgimenti si abbattono sulla famiglia. La comparsa improvvisa della zia Abigail prima, da tempo esiliata dal castello e il ritorno a casa di Gladys, poi, colgono tutti di sorpresa. Inoltre il suo inaspettato matrimonio con un uomo senza scrupoli, è sinonimo di guai. La sua sete di potere smisurata e il desiderio di risalire ai vertici della società saranno, infatti, causa di una nuova e profonda frattura tra i fratelli. Roscoe e Damian si opporranno con tutte le loro forze per impedire che ciò avvenga. La lotta sarà lunga e spietata e coinvolgerà tutti, nessuno escluso. 

Matthew subisce un forte trauma, vedere Gladys accanto a un altro uomo è impossibile da sopportare. Dopo essere stato allontanato dal caso sul rapimento e sospeso dal suo lavoro al distretto, la consapevolezza di aver perso definitivamente anche il cuore della donna amata rappresenta un duro colpo dal quale sarà difficile riprendersi.

Il procuratore Connor Campbell che conduce le indagini sul sequestro scopre nuove e inquietanti verità. Gli equilibri già piuttosto precari delle vite dei protagonisti sono messi a dura prova dal destino e dagli intrighi di chi trama nell’ombra. 

Trilogia "Mac Talbot Family"
#1. Il fuoco della verità
#3. IL FUOCO DEL RISCATTO




Nora Cocian e IL FUOCO DEL RISCATTO. Si può scrivere in una recensione che mai come con questo romanzo ho provato la grande sensazione di prurito alle mani? Della serie, se davvero stessi vivendo una storia come è raccontata in questo terzo episodio sulla famiglia MacTalbot, su chi sfogherei il grande nervosismo scaturito da personaggi poco piacevoli?

Questo ultimo romanzo che chiude la serie, la trama si concentra sul rapimento di Gladys e sulla sua risoluzione con risvolti al quanto prevedibili. Su questo penso che la trama sia un po’ carente. Il cambiamento di questo personaggio non mi ha mai convinta. La donna forte ed algida dei romanzi precedenti non poteva essere scomparsa nel nulla. Certo che quello che ha vissuto è stato tremendo e con risvolti psicologici che ci lasciano basiti, ma questa donna è convincente solo nel ruolo di ‘niente e nessuno può fermarmi’. In effetti è il suo personaggio che mi è piaciuto di meno, quell’aura di povera vittima che avrei voluto lasciare nelle prime pagine del romanzo e che, al contrario, mi ha accompagnato per un bel po’. Ovvio che l’autrice ha fatto capire il suo perché ma il finale era nella mente del lettore da subito.

Un altro che meriterebbe una faccia da schiaffi ma che definisce perfettamente il suo personaggio è Roscoe. Parliamoci chiaro, se sei l’emblema del maschio alfa, tutto testosterone e sguardo da duro, non ti puoi comportare come nella fine del romanzo. Certo, medaglia d’oro per quello che hai fatto ma se fossi stata la sua compagna un bel calcio a lui e al castello marcodirondello non glielo avrebbe tolto nessuno.

Damian, sinceramente, non lo prendo neanche in considerazione. Non mi ha coinvolto in nessuna delle sue esperienze, quasi come se ai miei occhi si fosse rivelato come l’anello debole del mitico trio.

Ma veniamo a noi. Letto quanto scritto sopra si potrebbe pensare che il romanzo non mi sia piaciuto. Invece, dopo una prima parte sonnacchiosa, un po’ statica con un personaggio come Saverio che mi causava un prurito allergico, la seconda parte è stata dinamica, veloce, catturava l’attenzione e soprattutto manteneva vivo l’interesse del lettore che voleva giungere alla fine della storia.

I personaggi che hanno saputo rendere la trama sfiziosa sono stati il procuratore Connor e la vulcanica cameriera Daisy: i loro siparietti erano come una ventata di allegria e di verve al romanzo che si stava ingrigendo con i dissapori che alleggiavano sul castello scozzese. Sono una coppia fantastica e la loro ironia è divertente. Ho trovato simpatico perfino il pingu..., ops, il maggiordomo Rudolph che nella sua ossequiosità ricorda molto uno stile British che mi fa sorridere.

La mia standing ovation, a sorpresa, forse, va al personaggio di Chiara. Sarà a causa di un forte senso di patriottismo ma la piccola italiana fa funzionare il cervello, ragiona, non si lascia trasportare dallo tzunami di sentimenti che invece rendono la famiglia MacTalbot peggio di schegge impazzite. Nonostante il suo stato di salute si è prodigata per gli altri ed è stata la nota di equilibrio in questo romanzo.

Ammetto che gli altri due romanzi della serie mi sono piaciuti di più, ma anche questo terzo episodio merita. I MacTalbot possono essere ricchi e belli quanto vi pare, ma il significato della parola famiglia trascende qualsiasi racconto e qui il messaggio arriva forte e chiaro. A volte mi sembrava di essere tornata indietro nel tempo quando guardavo in tv i mitici telefilm sulle grandi famiglie ricche, dove c’era il buono, il brutto e il cattivo tipo Dallas o Dynasty. Una bella sensazione, però!

Il bene vince e il male perde: era l’unica possibile soluzione. In un’epoca in cui c’è troppa violenza, la condanna di tali atteggiamenti, per quanto frutto della fantasia, è obbligatoria. Se poi vogliamo parlare di sesso, me ne aspettavo molto di più. Molti sono i riferimenti, alcune descrizioni ma la mia attenzione era rivolta ad altro quindi mi sa che mi sono persa qualche passaggio hot.

IL FUOCO DEL RISCATTO merita 3 bacchette per l’inizio, ma 4 dalla metà in poi. Quindi, voglio premiare il cammino in discesa della seconda metà del romanzo e il lavoro di una scrittrice che darà a tutti noi tanto di più. Buona lettura!

 . .

giovedì 26 ottobre 2017

[Recensione] BUGIE CHE FERISCONO - Rebecca Shea

Buongiorno lettrici impertinenti,
oggi vi parlo di BUGIE CHE FERISCONO, 1° libro della serie New Adult "Bound & Broken", pubblicata in self publishing da Rebecca Shea, autrice che avevo già conosciuto e apprezzato con ‘Prova a sfidarmi’ (qui la mia recensione).
Un po' mi dispiace che il romanzo non mi sia piaciuto, ci tengo a questa autrice!


Genere: New Adult
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 10 Giugno 2017
Prezzo: Ebook € 2.64

Sinossi: Il giorno in cui Alex è entrato nella mia vita, non avevo idea di quanto l'avrei amato.
Lui ha cambiato tutto.
Il mio modo di respirare.
Il mio modo di pensare.
Il mio modo di amare.
Mi ha riportato in vita.
Mi ha reso più forte e mi ha dato un luogo sicuro dove stare.
E poi mi ha distrutto.

Quando ho incontrato Emilia, ho avuto l'occasione di fare qualcosa di buono per una volta nella mia vita.
Volevo cambiare.
Lei credeva che fossi il suo salvatore.
Ed io desideravo ardentemente esserlo.
Si è insinuata nel mio cuore e l'ha reclamato come il suo luogo sicuro.
Dovrei dirle la verità su di me... invece la distruggo con le mie bugie.

**Questo libro è un romance New Adult e contiene argomenti adatti a un pubblico maturo. Non è destinato ai minori di 17 anni.**

Serie "Bound & Broken"
#1. BUGIE CHE FERISCONO
#2. Broken by lies
#3. Betrayed by lies



Rebecca Shea ritorna con un nuovo romanzo dal titolo BUGIE CHE FERISCONO, un Self Publishing un po’ New Adult un po’ Romantic Suspense. La trama potrebbe essere molto interessante: Emily e Alex si incontrano per caso, lui le fa un gesto carino come opera buona della giornata ma non le dirà la verità su se stesso e sul suo lavoro. Fino a quando un giorno le cose si faranno molto complicate e durante una riunione di famiglia succederà quello che non ci aspettiamo.

Questo romanzo ha grandi potenzialità, sarebbe stato una vera bomba, un romanzo di cui parlare abbondantemente ma trovo che invece gli manca qualcosa.

Emily è la protagonista. All’inizio della storia ci viene presentata come la sfigata di turno: la vita se l’è presa con lei e le ha tolto la spensieratezza di un’infanzia e di un’adolescente rilassata. Sempre senza soldi, viveva in condizioni più che misere sola con la madre perché il padre si è defilato fin dalla gravidanza. Poi, Emily va a trovare il padre che immediatamente le sbatte la porta in faccia, e guarda caso è pure un noto giudice ma lei non lo sapeva.

Il romanzo contiene molte leggerezze o superficialità o banalità. Prima di tutto il personaggio di Emily oscilla tra troppi estremi: da povera ragazza senza alcun riconoscimento sociale e familiare a ‘volpina’ capace di prendere per il naso una guardia del corpo, fino a diventare amante di un perfetto sconosciuto - che non è proprio l’azione giusta da fare – fino ad accettare incondizionatamente una situazione sentimentale, avvenuta talmente in fretta che è stata più veloce di un colpo di fulmine. Alterna momenti di grande attenzione della situazione che sta vivendo mentre tralascia indizi che le suscitano qualcosa ma che non coglie. Analizziamo, per esempio, tutta la parte dei due omicidi che avrebbero potuto creare suspense, svelando un po’ alla volta tutti gli altarini nascosti, e invece, no. Anche questo elemento viene gettato nella mischia e si passa oltre.

Il personaggio di Alex alterna una doppia personalità che ha dell’incredibile, tanto che mi chiedo come faccia a mantenere questo comportamento double-face. A me non piace, non mi dà calore anche quando è amorevole con Emily. Poi, nei panni del lupo cattivo ‘non mi fa paura’. Ecco!

La storia è costruita sui punti di vista dei due personaggi e attraverso i loro occhi vediamo il comportamento e conosciamo i pensieri sia dei buoni che di quelli cattivi. E questi ultimi piacciono sempre. Il finale aperto poi è stata una scelta giusta per lasciarci in attesa di scoprire quale futuro aspetta Alex e, di conseguenza, Emily.