Ultime recensioni

lunedì 10 luglio 2017

[BlogTour] LA PARTITA VINCENTE di Kristen Callihan - 4^ TAPPA: Drew Baylor e il mondo del football




Il 3 Luglio è arrivato in Italia LA PARTITA VINCENTE di Kristen Callihan, uno sport romance edito da Always Publishing, che ha fatto battere il cuore di moltissime lettrici. Drew, il protagonista maschile, è uno studente che fa parte della squadra di football, il noto sport americano seguito dai fan statunitensi alla stregua del calcio italiano.
Per la 4^ tappa del BlogTour organizzato in occasione dell'uscita del romanzo, noi Impertinenti siamo liete di presentarvi Drew Baylor e di parlarvi un po' della storia di questo sport che oltreoceano è seguitissimo ed amatissimo.



LA PARTITA VINCENTE di Kristen Callihan - 1° Libro della serie "Game on"
Genere: Sport Romance
Casa editrice: Always Publishing
Data di Uscita: 3 Luglio 2017
Prezzo: € 13.99 - Ebook € 5.99

Sinossi: Anna Jones è determinata a finire il college per scrollarsi di dosso le insicurezze dell’adolescenza e riuscire, finalmente, a trovare la sua strada nella vita. Nessuna distrazione, tanto impegno e un solo proposito: tenere alla larga il quarterback superstar del college che continua a lanciarle sguardi infuocati a la attrae disperatamente.

Drew Baylor ha un luminoso futuro davanti a sé: quarterback di talento per un college prestigioso, è pronto al grande salto verso l’NFL. La notorietà, fuori e dentro il campus, è parte di lui, anche se l’affascinante QB non sembra darci troppo peso. Ma non avrebbe mai pensato di incontrare, o peggio, di perdere la testa, per l’unica persona che sembra infastidita e intollerante alla sua fama.

Una stella del football come Drew Baylor certamente sa come vincere una partita, ma riuscirà, a colpi di incontri bollenti, tanta dolcezza e perseveranza, a segnare il punto della vittoria nel cuore della sua irriverente Jones?


Tutto è lecito in amore e nel football, inizia la partita!
Unica regola, non innamorarsi… mai!


IL PROTAGONISTA


Drew Baylor è il capitano e il quarterback della squadra di football della sua università. Ama questo sport e si dedica anima a corpo per cercare di essere il migliore sul campo. La sua squadra è come una seconda famiglia, ed i suoi compagni più che amici sono dei fratelli per lui. Si spronano e si sostengono a vicenda, come è giusto che sia in ogni gioco di squadra.
Drew è uno dei ragazzi più popolari della sua università, non solo grazie al suo talento sportivo ma anche perché è indiscutibilmente bello e sexy. Con il suo sguardo ipnotico ed il suo sorriso disarmante riesce ad incantare ogni ragazza che incontra sulla sua strada ma lui vuole Anna, e per conquistarla farà di tutto. 
Nel corso della storia conosceremo sia il Drew determinato e risoluto durante una partita come il suo lato dolce e seducente quando si tratta di lei. 
Faremo il  tifo per lui sia quando è sul campo che mentre è impegnato e concentrato a far innamorare di sé la bellissima Anna, disamandola in mille modi diversi.


IL GIOCO

Il football, o American football per non confonderlo con il calcio, detto anch’esso ‘football’, è uno sport di squadra. Nasce nelle università e nelle scuole militari statunitensi nella seconda metà dell'Ottocento. È considerato lo sport più popolare negli Stati Uniti perché gli americani seguono sia la National Football League (NFL), la lega professionistica, che il campionato universitario della National Collegiate Athletic Association (NCAA).

Il football americano ha origini dal rugby. La prima partita vide affrontarsi le squadre dell’università di Princeton e Rutgers nel 1869. A quei tempi le regole erano ben diverse da quelle attuali anche se queste stesse possono variare in continuazione, anche tra un campionato e l’altro.

Walter Chauncey Camp è considerato il padre del football americano. Siamo nel 1880 circa. Fu lui a stabilire delle regole cardini come il possesso di palla assegnato a una squadra alla volta, il numero dei giocatori in campo (11) e le modalità del punteggio. Nel 1889 l'allenatore dell'Università di Yale Amos Alonzo Stagg redige il primo manuale di gioco. La prima edizione del Rose Bowl si gioca nel 1902 e nel 1903 a Harvard nasce il primo impianto dedicato esclusivamente al football americano.

Lo sviluppo del gioco nelle università subì un rallentamento a causa della durezza degli scontri fisici. Nel 1905 il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt chieSe una riforma del gioco perché gli scontri fisici così duri tra i giocatori provocò alcune morti.

Furono introdotti novità tecniche a partire dal 1906 come il passaggio in avanti, la lunghezza del campo fu ridotta a 100 yard.

Il campionato universitario è quello che nel tempo ha destato maggior interesse. Il campionato universitario è molto particolare perché alla fine della stagione si disputano diversi Bowl (il Rose Bowl è il più classico, l'Orange Bowl il più ricco) e le squadre vincenti si intascano milioni di dollari. Dal 1936 la classifica conclusiva viene stilata servendosi di sondaggi (polls) svolti fra allenatori e giornalisti. I giocatori universitari non vengono pagati perché non professionisti, ma dal 1936 possono candidarsi per il professionismo dopo due anni di college ed essere scelti attraverso un sistema di selezione (draft) applicato da tutte le squadre della NFL.

Il professionismo del football nasce nel 1920 quando viene fondata l'American Professional Football Association, chiamata in seguito National Football League (NFL). Nel 1960 si unificano le due leghe principali la NFL e l'American Football League (AFL) e si dà vita al primo Super Bowl nel 1967.

Il successo della lega e del Super Bowl oscurò in poco tempo perfino il baseball. Si sottolinea soprattutto il superamento di atteggiamenti razzisti nei confronti dei giocatori che da questo momento non vennero piiù discriminati ed erano sottoposti a contratti come tutti gli altri.

LE REGOLE

Le partite vengono disputate da due squadre composte da undici giocatori con un numero pressoché illimitato di cambi di giocatori a causa dei tanti ruoli presenti, dal quarterback al running back, e hanno una durata di 60 minuti di tempo semi effettivo suddivisi in quattro tempi da 15' e con un intervallo di 15' fra il secondo e terzo tempo.
Un ruolo importante nell'economia del gioco lo ricopre il quarterback che con i suoi lanci smarcanti fornisce passaggi vincenti verso i colleghi diretti a meta, definita touchdown.

La filosofia di fondo del football americano è quella della conquista del territorio: avanzando a più riprese sulle linee di yards (0,914 m) posizionate trasversalmente rispetto ai lati lunghi del campo, le squadre cercano di raggiungere il punto di meta situato nella zona avversaria per posizionarvi la palla e mettere a segno così il colpo decisivo del touchdown.


In occasione del BlogTour vi diamo la possibilità di vincere UNA COPIA CARTACEA di questo romanzo che è stato eletto miglior New Adult del 2015.
Per partecipare è semplicissimo, basta compilare il form che trovate qui sotto




Le tappe di questo BlogTour verranno svelate volta per volta ma di seguito vi lasciamo il calendario con le tappe precedenti.
NON PERDETE IL PROSSIMO APPUNTAMENTO:
12/07 - Top five romance dell'autrice → Red Kedi. Emozioni di una musa



14 commenti:

  1. il libro mi piace da matti; grazie a voi finalmente so qualcosa in più o meglio tutto quello che nn ho mai saputo o non ho voluto saperne di questo gioco...che spesso ho trovato violento e un po aggressivo ma anche questo fa parte del gioco
    confermo partecipazione
    dilorenzomarianna07@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È uno sport basato molto sul contatto fisico e molto spesso i giocatori si fanno parecchio male. Uno dei rischi maggiori per i giocatori di football, di rugby o di tutti gli sport del genere, sono i danni causati da traumi al cervello. Hanno fatto anche un film denuncia con Will Smith, dal titolo 'Zona d'ombra'.

      Elimina
  2. ahahahah geniale l'immagine della pubblicità del profumo dei degli sull'olimpo... è super azzeccato per Drew.... poi è pure tanta roba da vedere. adoro questo genere perché solitamente i maschi alfa giocatori di football si rivelano sempre uomini dal cuore soffice... <3 tappa condivisa qui: https://www.facebook.com/eloisa23/posts/10213513755508656
    lettrice fissa eleonora magnotta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è molto bello trovare un mix di selvaggio e tenero in un peronaggio maschile, lo apprezzo molto anche io ;)

      Elimina
  3. io amo vedere film e serie tv che parlano di football americano, trovo che sia uno sport completo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro i film sul football.
      Il mio preferito credo resterà sempre "Ogni maledetta domenica" con Al Pacino, ma come non citare altri capolavori come "The Program" o "Jerry Maguire" ♥

      Elimina
  4. Uno sport fantastico 😍
    Mi è capitato di guardare qualche partita in tv e ne sono rimasta affascinata 😍
    Certamente è uno sport duro ma adrenalinico 😉

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho mai guaardato partite vere ma ho vito parecchi bei film su questo sport

      Elimina
  5. Non sono mai stata una patita di sport, proprio per nulla 😅, ma forse questo libro mi farà cambiare idea, forse! 😂 O almeno, a sentir parlare di sport, soprattutto di football americano 😎, farà in modo che non mi venga l'ansia! 😂 Sta già funzionando mi sa! 😂

    Compilato il form, su Facebook sono Alexandra Scarlatto, e se qualche like non dovesse vedersi, so che può capitare, faccio gli screenshot. Su Instagram seguo la CE col nick @hotstorm403 (Alexandra Scarlatto). So che non è richiesto, ma sono lettrice fissa dei blog sempre come Alexandra Scarlatto.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  6. Non ho mai letto uno sport romance ma questo mi intriga parecchio!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  7. Susan Phillips con la serie Chicago stars è stata di enorme aiuto! sia lodata la Phillips e i suoi bei giocatori per avermi fatto conoscere il mondo dello sport romance.
    non vedo l'ora di leggerlo!!
    su facebook sono Elisa Bonanno
    la mia email è ely281996@hotmai.it
    sull blog sono ely***

    RispondiElimina
  8. Mi è sempre piaciuto il football americano e adoro Drew Baylor, spero di conoscere meglio questo mondo leggendo il libro!
    pleadi@inwind.it

    RispondiElimina