Ultime recensioni

mercoledì 12 aprile 2017

[BlogTour] MATRIMONIO DI CONVENIENZA - Felicia Kingsley - 3^ TAPPA - Ashford e Jemma conosciamoli meglio

Buongiorno amici lettori e benvenuti alla 3^ tappa del BlogTour dedicato all'uscita dello spumeggiante romanzo di Felicia Kingsley, MATRIMONIO DI CONVENIENZA.
Per gli amanti del genere questo è un titolo che non potete farvi scappare!
Potrete trovarlo da domani in tutte le librerie e store online ma intanto perché non cerchiamo di scoprire qualcosa in più su questo piccolo gioiellino pubblicato dalla Newton Compton?

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 13 Aprile 2017
Prezzo: € 10.00 - Ebook € 4.99

Sinossi: Jemma fa la truccatrice teatrale, vive in un seminterrato a Londra e colleziona insuccessi in amore. Un giorno però riceve una telefonata dal suo avvocato che potrebbe cambiarle la vita: la nonna Catriona, la stessa che ha diseredato sua madre per aver sposato un uomo qualunque e senza titolo nobiliare, ha lasciato a lei un’enorme ricchezza. Ma a una condizione: che sposi un uomo di nobili natali. Il caso vuole che l’avvocato di Jemma segua un cliente che non naviga proprio in acque tranquille: Ashford, il dodicesimo duca di Burlingham, è infatti al verde e rischia di perdere, insieme ai beni di famiglia, anche il titolo. Ashford è un duca, Jemma ha molti soldi. Ashford ha bisogno di liquidi, Jemma di un blasone… Ma cosa può avere in comune la figlia di una simpatica coppia hippy, che ama girare per casa nuda, con un compassato lord inglese? Apparentemente nulla… Il loro non sarà altro che un matrimonio di convenienza, un’unione di facciata per permettere a entrambi di ottenere ciò che vogliono. Ma Jemma non immagina cosa l’aspetta, una volta arrivata nella lussuosa residenza dei Burlingham: galateo, formalità, inviti, ricevimenti e un’odiosa suocera aristocratica. E a quel punto sarà guerra aperta…


Una commedia romantica, brillante e sensuale

«Adorabile, divertente, romantico e sensuale. IMPERDIBILE!»

«Una sola parola: ESILARANTE. Quanto mi sono divertita a leggere questo romanzo non potete immaginarlo. È fa-vo-lo-so!»

«Felicia Kingsley mi ha stregato, tenendomi incollata alla sua fantastica storia per una giornata intera.»


Personalmente ho adorato questo romanzo. 
L'ho letto domenica in meno di 8 ore, iniziato appena sveglia e chiuso solo quando l'ho terminato.
Leggendo la trama potrebbe sembrare una storia trita e ritrita ma lo stile dell'autrice, la caratterizzazione dei personaggi ed i dialoghi sempre ironici rendono questo romanzo una lettura che conquista.


Ma passiamo adesso alla nostra tappa e conosciamo un po' meglio Ashford e Jemma, i protagonisti principali di questo romanzo.


JEMMA PEARS
Jemma ha 26 anni, capelli lunghi con delle ciocche fucsia ed occhi azzurri. Dopo il diploma ha frequentato un corso di Cosmetologia e lavora come truccatrice in una produzione secondaria in un piccolo teatro di Londra. È una tifosa sfegatata dell'Arsenal. Vive con i suoi genitori, dove ha sistemato il seminterrato per farne un piccolo monolocale, in una palazzina a Lewinsham, uno dei quartieri a sud-est di Londra. I suoi genitori son una coppia molto stravagante di hippy-vegani-nudisti: lei pratica massaggi olistici e lui fa il DJ in una radio rock indipendente.
Dopo la morte della nonna materna Catriona viene informata, dall'avvocato di quest'ultima, che nel testamento la simpatica vecchina ha lasciato tutto a lei, visto che aveva diseredato sua figlia quando aveva deciso di sposare un uomo "di bassi natali". L'eredità potrà essere di Jemma solo quando, e se, sposerà un uomo con un titolo nobiliare. 

Sogna l'amore romantico, un uomo che l'adori e che la consideri la luce dei suoi occhi, anche se ha collezionato una delusione d'amore dietro l'altra condita da immancabili tradimenti. Questo però non la scoraggia e continua a desiderare la favola, convinta che se continuerà a crederci alla fine arriverà.
È testarda ed orgogliosa. Ha sempre con la battuta pronta ed ha fatto diventare il mettere in difficoltà Ashford il suo sport preferito.

COSA HA PENSATO ASHFORD LA PRIMA VOLTA CHE L'HA VISTA?


Quella Jemma mi ha sconvolto! Sui suoi modi stendiamo un velo pietoso, mi sembrava di essere a tavola con un camionista, con tutto il rispetto per la categoria.
E vogliamo parlare dell'aspetto? Ho vissuto trent'anni nella beata convinzione che le donne ci tenessero e curassero il loro aspetto, ma Jemma ha fatto vacillare ogni mi certezza. 
Quel trucco da clown, quei vestiti mal assortiti, troppo provocanti anche per una ballerina di night club, quei capelli mezzi rosa lunghi fino al sedere... Una Spice Girls mancata.
E le Spice Girls sono la summa del trash anni Novanta.
V'immaginate una qualsiasi delle Spice Girls che diventa duchessa?

..................................

ASHFORD PARKER
Ashford ha 30 anni, è alto, castano e con splendidi occhi verdi. Alla morte del padre è diventato il dodicesimo duca di Burlingham. Vive a Dendy Hall, la grandissima tenuta storica di famiglia, insieme alla madre, Lady Delphina, ed almeno una ventina tra custodi, giardinieri, domestici e cuochi.
È capitano della squadra di polo di West Lond e collezionista di auto d'epoca. Guida una Jaguar Roadster del 1956. È astato cresciuto principalmente da tate fino a quando non ha avuto l'età per andare in collegio dove ha conosciuto il suo migliore amico Kenneth "Haz" Harring, ora pilota di formula uno ed inguaribile dongiovanni.

A causa di un incauto investimento fatto dal padre prima di morire, adesso la sua situazione finanziaria è praticamente disperata ed un "matrimonio di convenienza" sembrerebbe essere la sua unica salvezza.
È determinato ed inamovibile sulle sue prese di posizione. Ama avere tutto sotto controllo ma non riesce mai ad avere l'ultima parola in una discussione con Jemma.

COSA HA PENSATO JEMMA LA PRIMA VOLTA CHE L'HA VISTO?

Io, sposata con quello?
Io voglio passione nella mia vita, non calcolo e convenienza.
Voglio il calore di un abbraccio, la scossa di un bacio!
Con quell'Ashford siamo proprio fuori strada. Tutto intero, rigido nella sua camicia immacolata, la cravatta bella stretta al collo, seduto in modo composto come vuole il bon ton. No, grazie.
E poi, che carattere orribile che ha! Tratta chiunque come fosse un suo servitore, Se non è arroganza la sua, allora non so cosa sia l'arroganza. Sarà anche duca, ma non può trattare tutti come se fossero inferiori, anche perché io, inferiore rispetto a lui, non mi ci sento proprio.


Ora però basta!
Se volete saperne di più su Ashford e Jemma e sulla loro storia
non vi resta che leggere il libro. ;)
Ma  il BlogTour non è terminato!
Continuate a seguire le altre tappe...





1 commento:

  1. Un libro davvero carino, l'ho letto anche io in poco tempo.
    L'immagine di Jemma è perfetta!

    RispondiElimina