Ultime recensioni

lunedì 20 marzo 2017

[Recensione] NIKOLAJ - Kristen Kyle

Quasi quasi imparo un po' di russo!

Genere: Erotic Romance - Mafia Romance
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 14 gennaio 2017
Prezzo: Ebook € 1.99


Sinossi: Le mie origini mi perseguitano.
Le mie mani sono sporche del sangue dei miei nemici.
Ho lottato per essere libero.
Ho combattuto per conquistare il mio posto nel mondo.
L’ambizione e il successo hanno sempre placato il mio desiderio di riscatto.
Ma non i miei incubi.
Ora finalmente sono sul punto di raggiungere tutti i miei obiettivi e dimenticare il passato. Sulla mia strada, però, c’è un ostacolo: Anthony Calabrese.
Il boss della mafia italiana mi ha fatto una proposta che non posso accettare.
La guerra è inevitabile, tuttavia non ho bisogno di un esercito.
Isabella Calabrese sarà la mia arma.
La principessa scoprirà che con i russi non si scherza.
Suo padre dovrà scegliere tra il vivere senza il suo cuore o arrendersi a me.
C’è solo un problema.
Gli occhi di Isabella mi scavano dentro, leggono la mia anima corrotta, si insinuano nella mia mente disturbata.
Riuscirò a piegarla prima che lei distrugga me?


***Attenzione***

Il romanzo contiene scene di sesso esplicite e tratta contenuti delicati. Se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole.
Men of Honor è una serie di romanzi AUTOCONCLUSIVI.


Serie "Men of Honor"
#1. Nikolaj
#1,5. Izabella
#2. Vincent





Mafia romance, Dark, Erotico. 
Il romanzo ‘Nikolaj’ di Kristen Kyle, primo romanzo della serie MEN OF HONOR, è tutti questi generi. Ovviamente è d’obbligo sottolineare, come fa anche l’autrice nelle prime pagine del romanzo, che le persone delicate di sentimenti è bene che se ne stiano alla larga perché alcune scene sono veramente crude e violente.


Questo romanzo è per i palati duri, a cui piacciono le fantasie un po’ spinte, un po’ più movimentate e crudeli del solito. Nikolaj incarna il perfetto maschio stronzo megalomane. Sopravvive nel mondo spietato della mafia americana grazie alla sua anima nera, o forse è così ben nascosta che neanche lui sa di averla. Dopo un’infanzia che gli ha strappato le emozioni ed i sentimenti, dopo aver capito di non saper gestire quello che viene chiamato affetto, empatia, dolcezza, amore Nikolaj si troverà a vivere tutti questi sentimenti perché ha fatto entrare una donna nella sua vita, che senza volerlo, lo ha rivoltato come un calzino.

La donna in questione è la protagonista più nelle mie corde di cui abbia letto in questi ultimi anni. Figlia di una famiglia di mafiosi di tutto rispetto di Atlantic City, Isabella si troverà costretta a vivere da prigioniera in una gabbia d’oro alla mercé di un carnefice, che deve combattere prima con i suoi demoni e poi con lei. Per colpa di Cupido, che scoccherà la sua freccia a favore di un uomo che nasce come suo nemico, Isabella se la caverà grazie alle lezioni impartite da un padre e da un fratello amorevoli, ma soprattutto è il suo amore che la renderà vittoriosa, la sua testardaggine e la sua forza d’animo.

Il romanzo presenta il punto di vista alternato che come al solito permette di entrare nell’anima di questi due personaggi e mai come in questo caso è fatto veramente bene. Anche lì, dove ci accorgiamo che ci troviamo a leggere di fatti già avvenuti ma raccontati a posteriori, la trama non ne soffre e neanche il lettore può lamentarsi perché non si perde il filo del discorso. La caratterizzazione dei personaggi principali e secondari rasenta la perfezione: i tratti fisici delineano quelli psicologici e possiamo ricavare un identikit a tutto tondo dei personaggi.

Annovererei il romanzo anche tra le fila del genere thriller-psicologico in senso molto lato. Molte delle pause riflessive di Nikolaj sono uno spettro che incute timore, una mente che combatte se stessa, ricordi che rendono il presente invivibile ma che il protagonista cerca di combattere. La sua ancora di salvezza ma anche la sirena incantatrice che rischia di farlo annegare è Isabella, la donna da cui non riesce a separarsi e che si renderà conto di amare solo dopo aver sbattuto la testa contro il muro talmente tante di quelle volte che ormai sembra un fantasma di se stesso.

Questo romanzo mi è piaciuto perché leggo una nota di speranza in un genere che di solito non ha un happy end. È il primo dark che mi soddisfa pienamente perché il finale dà speranza e si tinge dei toni dell’amore. La novella ‘Izabella’, che segue il capitolo della serie, è una conferma del battesimo alla nuova vita di Nikolaj. La sua vita ora ha un punto debole e la paura di ritornare ad essere un uomo privato di sentimenti ed emozioni lo fa "svalvolare", ma per fortuna Isabella è la regina che lo salverà.

Sono molto fiduciosa che l’autrice Kristen Kyle, a cui rivolto i miei più sinceri complimenti, non ci neghi un secondo capitolo della serie altrettanto avvincente. Vincent, fratello di Isabella, è un altro bel bocconcino, dark e sensuale al punto giusto. 

Dimenticavo: belle cover!


 

Nessun commento:

Posta un commento