Ultime recensioni

mercoledì 1 febbraio 2017

[BlogTour] L'ESTRANEO - Ursula Poznanski e Arno Strobel - 3^ TAPPA


Buongiorno amici e benvenuti alla 3^ tappa del BlogTour 
dedicato a L’ESTRANEO di Ursula Poznanski e Arno Strobel,
il nuovissimo Thriller Psicologico della GIUNTI.

Alla fine della tappa troverete anche il form da compilare per partecipare al GIVEAWAY e avere la possibilità di aggiudicarvi
1 COPIA CARTACEA di questo romanzo.

Genere: Thriller Psicologico
Casa editrice: Giunti
Data di Uscita: 19 Gennaio 2017
Prezzo: € 14.00 – Ebook € 8.99

Sinossi: Immagina di essere sola in casa, avvolta in un accappatoio, mentre ti asciughi i capelli dopo un bagno caldo. Improvvisamente senti un rumore al piano di sotto, uno strano tintinnio, poi un cassetto che si apre e si richiude. Scendi le scale, ti avvicini alla porta della cucina e d'un tratto ti trovi davanti un estraneo: occhi azzurri, capelli scuri, spalle larghe. Sei paralizzata dalla paura, inizi a gridare. Ma lui non scappa. E, cosa ancora più inquietante, ti chiama per nome, sostiene di essere il tuo fidanzato e non capisce come tu possa non riconoscerlo. Tu però non l'hai mai visto prima, afferri un fermacarte e glielo scagli contro. Chi è quell'uomo? Perché dice di conoscerti? Stai forse diventando pazza?
Immagina di tornare a casa una sera: entri in cucina, ti versi un succo d’arancia e... vedi la tua ragazza che comincia a gridare: è convinta che tu sia un ladro o un assassino. Ti scaglia addosso un fermacarte e corre a chiudersi in camera. Non riesci a capire, ti guardi intorno e all'improvviso realizzi un fatto agghiacciante: le tue cose non ci sono più. Le tue giacche, che di mattina erano appese nel guardaroba, sono sparite. Non c'è più niente di tuo in quella casa. Stai forse diventando pazzo?
Siete entrambi intrappolati in un incubo. E l'unico modo per uscirne è fidarsi l'uno dell'altra...
Una morsa di paranoia e follia che stringe il lettore fin dalla primissima pagina.


Un thriller psicologico che vi intrappolerà in un meccanismo perfetto. Non guarderete più il vostro partner nello stesso modo...

“Un rumore. Trasalisco. Un tonfo sordo, come un battente che si chiude.
Poggio l'orecchio contro la porta della camera. Adesso è tutto calmo. Forse il fermacarte lo ha ferito al punto da costringerlo a scappare.
Continuo a origliare, gli occhi chiusi e il respiro mozzato. La mia speranza dura una manciata di secondi, poi sento dei passi sulle scale, lenti e pesanti.
Sta salendo. Mi ha seguito. E adesso non sarà più così conciliante.
E io sono senza cellulare: non posso nemmeno chiedere aiuto.”



Oggi affrontiamo un argomento molto delicato, i comportamenti incontrollabili, e cercheremo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento. Prima di iniziare però bisogna spendere due parole sulla psiche umana.

Psiche è un termine con cui tradizionalmente si usa individuare l'insieme di quelle funzioni cerebrali, emotive, affettive e relazionali dell'individuo (funzioni psichiche), che esulano dalla sua dimensione corporea e materiale. Il termine deriva dal greco, “psiche” anima e “iatreia” cura. 
Psiche: anima e Psichiatria: cura dell’anima. 
L’anima si manifesta attraverso le funzioni superiori del cervello e, in particolare, quelle di cui si può avere soggettivamente coscienza in diverso grado, quali la personalità, il pensiero, la ragione, la memoria, l’intelligenza, la volontà e l’emozione.

Il cervello è ancora un territorio in parte inesplorato ed il suo funzionamento, i suoi meccanismi di difesa e il legame con la mente resta ancora in gran parte un mistero.

Ci sono soggetti che hanno disturbi della personalità molto gravi, che hanno il comportamento violento come caratteristica tipizzante (borderline e antisociale) ed è stato dimostrato che tratti antagonisti e ostili sono evidenti in otto dei disturbi della personalità (paranoide, antisociale, borderline, istrionico, narcisistico, passivo-aggressivo, schizotipico e ossessivo-compulsivo).

Nel Disturbo Ossessivo Compulsivo, ad esempio, le ossessioni sono talmente gravi da interferire con la vita sociale, lavorativa e familiare del soggetto, che passa la maggior parte del tempo cercando di controllare i propri pensieri. In circa l’80% dei pazienti affetti da questo problema, inoltre, le ossessioni sono accompagnate da comportamenti rituali (compulsioni) che il soggetto si sente costretto ad attuare per ridurre l’ansia associata ai pensieri ossessivi. Conseguentemente, a causa del sollievo immediato che provoca, la compulsione diventa sempre più automatica e indispensabile. Le tematiche ossessive più frequenti possono riguardare l’angoscia di essersi contaminati o sporcati con sostanze infette, il timore di non aver chiuso la porta o il gas, l’ordine e la simmetria, la paura eccessiva di commettere un peccato o la convinzione che determinate parole o eventi possano avere conseguenze disastrose. Le ossessioni, inoltre, possono consistere in immagini o impulsi a contenuto sessuale proibito o in impulsi aggressivi, oppure nel bisogno di conservare e accumulare tutto, perché prima o poi qualunque cosa potrà tornare utile. Le ossessioni aggressive spesso riguardano atti violenti come omicidi (si immagina di pugnalare, colpire, soffocare, avvelenare qualcuno) o atti criminali (furti, incendi dolosi, rapine in banca), e coinvolgono immagini mentali cruente (di sangue, ferite e morte). Gli individui con ossessioni violente possono temere di diventare serial killer o di far deliberatamente del male a qualcuno che amano. Ovviamente generano molta ansia e sensi di colpa, e i tentativi di scacciarle della propria mente sono del tutto infruttuosi.

Il comportamento borderline è spesso ricorrente in adolescenti coinvolti in omicidi. Qualcosa della loro instabilità può provocare esplosioni impulsive legate alle reazioni di rabbia. Gli individui affetti da disturbo borderline di personalità tendono a incorrere in una serie di condotte comportamentali, quali l’alimentazione incontrollata, l’autolesionismo, l’utilizzo di sostanze, la guida pericolosa, lo shopping impulsivo, i conflitti interpersonali, il taccheggio, condotte che hanno ripercussioni negative su lui stesso e sugli altri. Tali comportamenti vengono messi in atto al fine di controllare stati emotivi intollerabili e al fine di ridurre o evitare l’esperienza emotiva negativa. Queste persone possono presentare anche comportamenti etero aggressivi verso gli altri. Ci sono evidenze empiriche che indicano come soggetti borderline possono esibire una violenza diretta ai propri partners, violenza fisica diretta a persone conosciute ma non intime e comportamenti criminali che coinvolgono violenza esternalizzata non necessariamente diretta a persone (ad es. danni a proprietà).


Ci sarebbero ancora tantissime cosa da aggiungere ma per il momento ci fermiamo qui e vi lascio passare alla seconda parte della nostra tappa, cioè il GIVEAWAY!

Forza, non siate timidi, sfidate la sorte per portarvi a casa 1 COPIA CARTACEA di questo nuovissimo Thriller Psicologico!
 







Di seguito troverete il calendario completo con le tappe del BlogTour


Grazie a tutti per aver partecipato
e continuate a seguirci! ♥


 

Fonti:

29 commenti:

  1. Gli studi psichiatrici sono interessanti, ma la malattia in alcuni casi ti rode dentro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo,
      alcune malattie poi cambiano completamente le persone :(

      Elimina
  2. Una tappa molto interessante. Il cervello è un organo estremamente complicato e i meccanismi che generano tali disfunzioni lo sono ancora di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cervello è e credo resterà uno dei grandi misteri della scienza.

      Elimina
  3. La mente può diventare sicuramente un luogo oscuro...
    Sono andata sabato a vedere Split al cinema ed è stato terrificante ma al tempo stesso magnifico vedere di cosa è capace la mente umana.
    Creare personalità diverse, tutte dissociate tra di loro. Penso che la diffusione d'identità sia pericolosa quanto tutto ciò citato sopra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ancora vederlo Split ma adesso mi hai incuriosita parecchio.

      Elimina
  4. io forse sarei un caso perfetto da studiare! eheh cmq mi interessa molto questo aspetto! tappa assai interessante!
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luigi :)
      Anche io sono molto affascinata da questi argomenti ed amo i thriller psicologici.

      Elimina
  5. Bella tappa, tutto ciò che è legato alla psiche mi affascina!In ogni caso i disturbi psichici variano di persona i persona ed è questo che li rende interessanti e spaventosi allo stesso tempo, il cervello umano come hai detto tu è un gran mistero ed è difficile capire fino in fondo chi ci troviamo di fronte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni giorno si fanno nuove scoperte ma dubito che prima o poi si capirà veramente come il nostro cervello funzioni.
      Anche io sono affascinata da tutto quello che riguarda questi argomenti ecco anche perché adoro i thriller psicologici.

      Elimina
  6. Una tappa molto bella e istruttiva. Mai sottovalutare il proprio cervello non esiste organo più complicato e difficile da capire. Nei libri di menti malate e perverse ne ho letto tantissime, ora sono curioso di scoprire questa XD
    Lettori fissi: Salvatore Illiano
    Mail: salvatoreilliano95@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto leggendo in questi giorni il libro e devo ammettere che al momento mi sta prendendo molto ;)

      Elimina
  7. Ricordo ancora quando ho studiato questi disturbi al liceo!
    Avevo un professore bravissimo, ci teneva in pugno per quanta passione utilizzava per spiegarci le cose. Ci dava tutti i dettagli, ogni più piccolo elemento del perché nascono questi disturbi e come poter aiutare queste persone!
    È anche vero però che molto spesso si tratta di persone che non si rendono conto di ciò che fanno, soprattutto nei casi più gravi!
    Non so perché ma ho la sensazione che se il mondo fosse diverso, se tutto fosse tranquillo, se magari ci fosse lavoro per tutti e tutti avessero delle condizioni di vita dignitose senza desiderare sempre più di ciò che abbiamo, molti di questi disturbi non avrebbero esistenza! (Sarà un modo provinciale di vedere le cose ma è il mio punto di vista)

    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google +: Rosy Palazzo
    Ho piacizzato le pagine richieste e ho condiviso su Facebook, Google + e Instagram ;-)
    Molte grazie per la bellissima opportunità ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai studiato niente a riguardo però mi sono dovuta documentare moltissimo per scrivere questa tappa e di materiale online ce n'è veramente tantissimo.
      Quello che riguarda la mente è interessante ma anche molto spaventoso a volte.

      Comunque concordo con te, anche io penso che molti disturbi sono nati o si sono sviluppati a causa dei nostri stili di vita troppo caotici e stressanti.

      Elimina
    2. Spaventoso si, è un aggettivo su cui concordo!
      Un tempo si pensava che certe cose potessero accadere solo nei film o nei libri, mentre se ci guardiamo intorno possiamo constatare quanto la realtà possa superare la fantasia!
      E studiando questi disturbi ci si rende conto che è vero, che certi meccanismi scattano davvero nella mente umana e purtroppo dalla realtà non si fugge, mentre un film puoi smettere di guardarlo o un libro puoi smettere di leggerlo!!!
      Si parla tanto di ricerche che avanzano, di studi sempre più specifici per curare o almeno alleviare queste problematiche, ma in contemporanea queste peggiorano e si aggravano in maniera direttamente proporzionale.
      A volte temo davvero per il futuro dei nostri figli!!!

      Elimina
  8. Bella tappa.....la mente umana è un enorme pozzo nero! E questi sono solo alcuni pezzettini xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre cercavo informazioni online per la tappa ho avuto modo di leggere molti studi a riguardo e quello che ho scritto è veramente un granellino di sabbia rispetto a tutti gli studi che ancora si fanno per capire come realmente lavora il cervello e la mente.

      Elimina
  9. Ricordo tutte queste cose dai miei anni al liceo - questa tematica in particolare l'avevamo affrontata al quarto anno.
    Ogni tanto mi pento di non aver scelto Psicologia all'università invece di Scienze della Comunicazione perché queste cose continuano ancora ad interessarmi.

    RispondiElimina
  10. Bella tappa e molto interessante.
    La mente umana è infinita e quindi scoprire ogni singolo comportamento anomalo a volte può essere complicato.

    RispondiElimina
  11. Il cervello è forse l'organo più complesso in assoluto... non ci sono cure che possano eliminare completamente le malattie che lo colpiscono e in questo campo c'è ancora molta ricerca da fare!
    Tappa molto interessante e spiegata molto bene ma anche semplicemente... Complimenti!

    RispondiElimina
  12. Mi è piaciuta molto questa tappa! Trovo che non ci sia nulla di più affascinante della mente umana...sarà per questo che mi piacciono così tanto i thriller psicologici XD

    RispondiElimina
  13. comunque a parte tutto, non prendetemi per pazza, però tutto il mistero di queste malattie ma anche solo di quanto poco si sa del cervello è davvero affascinante... cioè capire che magari dietro certi comportamenti ci siano motivi di natura celebrale, capire come funzionano è interessantissimo!! bellissimo post

    RispondiElimina
  14. Tappa interessante, e che fa pensare, riflettere...

    RispondiElimina
  15. Caspita, non pensavo che con questo BlogTour ci avreste parlato di così tante cose, spaziando perfino sui misteri del cervello umano! :) Bel lavoro ragazze, complimenti!! Ora sono curiosa di sapere che riceveranno le prossime tappe!! ;)
    Seguo tutti i blog e le relative pagine facebook sempre col mio nome e anche se ho già compilato il form, lascio anche qui la mia e-mail lamarama86@gmail.com

    RispondiElimina
  16. Bella tappa, complimenti, parlare della psiche è sempre super interessante! Solo una cosa voglio precisare: il disturbo di personalità è diverso dal disturbo clinico; un conto è il disturbo ossessivo compulsivo "clinico", un altro è il disturbo ossessivo compulsivo di personalità. In ogni caso, essere affetti dal disturbo clinico non implica affatto l'essere pericolosi, anzi. Diverso è il disturbo borderline. Uno dei disturbi della personalità che si riscontra spesso in chi commette determinati crimini è quello narcisistico.
    Comunque tappa bella bella bella, che da tantissimi spunti di riflessione.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  17. La mente umana è sempre stata in parte un mistero e forse una parte resterà sempre così.

    Fb: https://www.facebook.com/alessandra.nek.negri/posts/1499991050041857

    Twitter: https://twitter.com/AleNekPattzStew/status/826890959870783488

    Google+: https://plus.google.com/u/0/103694204427832904610/posts/DqnadFKprPp?sfc=false

    Tumblr: http://alenekpattzstew.tumblr.com/post/156682984182/blogtour-lestraneo-ursula-poznanski-e-arno

    Instagram: https://www.instagram.com/p/BP-4dY4Atd-/

    RispondiElimina
  18. Questo argomento non era mai stato affrontato..per cui ho imparato qualcosa in più senza andare a cercare nelle migliaia di pagine su google
    bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  19. Tappa interessantissima, e molto misteriosa...
    E' difficile capire realmente che cosa possa passare nella testa di una persona. Ogni persona è diversa a modo suo, ed ogni testa reagisce diversamente.
    Partecipo molto volentieri al BlogTour, non vedo l'ora di leggere questo libro :)
    Vi elenco le regole che ho rispettato :)
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Seguo tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti + quella della casa editrice " Giunti Narrativa " sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    Ho condiviso questa tappa e condividerò tutte le altre su Facebook, Twitter e Google+ taggando la pagina " Le lettrici impertinenti " :)
    LINK CONDIVISIONE FACEBOOK: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209191463157429?pnref=story
    LINK CONDIVISIONE TWITTER: https://twitter.com/ElysaPellino/status/826913839870574600
    LINK CONDIVISIONE GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/104143485217744156564/posts/SKPB7L1Ng3L?sfc=false
    - Volevo specificarVi che sono iscritta anche su Instagram, ma li non ho condiviso perchè devo ancora capire bene come si fa :)
    Vi seguo su Facebook, Twitter, e Google+ con il nome: Elysa Pellino
    Su Instagram con il nickname: e.l.i.s.a.93
    Nel form alla voce Condividi sui social, ho copiato tutti e tre i link di condivisione separandoli con uno spazio :)
    - Ho completato il form :)
    Grazie per la partecipazione ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il film " Ragazze Interrotte " ♡

      Elimina