Ultime recensioni

giovedì 15 settembre 2016

[Recensione] VERTIGINE - Sophie Jomain



Un Urban fantasy che richiama per certi versi Twilight, potevo farmelo scappare? Un romanzo che parla di Lupi Mannari, leggende popolari e la Scozia, potevo farmelo scappare?
Beh, oggi vi parlo di Vertigine di Sophie Jomain, primo libro della serie "Le stelle di Noss Head".


Genere: Urban Fantasy
Casa editrice: LainYA
Data di Uscita: Febbraio 2016
Prezzo: € 13.50

Sinossi: All’alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all’idea di lasciare Parigi per trascorrere un’altra vacanza estiva a Wick, la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso. A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith, dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui circolano strane voci: l’attrazione è immediata, reciproca e incontenibile. Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d’amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quella della giovane si sta per trasformare in un incubo.
Fra antichi racconti e creature straordinarie, sullo sfondo del suggestivo paesaggio delle lande scozzesi e delle coste del Mare del Nord, Vertigine coinvolge il lettore in una storia avvincente che soffia sul fuoco del mito, facendo divampare le fiamme della leggenda e della passione. Una trama emozionante unita a una scrittura ipnotica che vibra della scoperta del primo amore sul filo incredibile della magia. Perché le fiabe a volte sono più reali di quanto pensiamo.
La serie "Le stelle di Noss Head":
1. VERTIGINE
2. Rivalità (maggio 2016)
3. Rinascita (OTTOBRE 2016)
4. prossimamente
5. prossimamente



La protagonista è Hannah, giovane parigina appena diplomata. La ragazza come ogni estate si reca in scozia, nella piccola cittadini di Wick, a trovare la nonna cieca insieme ai genitori. Arriva a Wick con poca voglia, vorrebbe rimanere a Parigi per festeggiare in grande stile i suoi diciotto anni, ma non può sottrarsi ai doveri familiari.
Arrivata in città rincontra il suo amico d'infanzia, ricorda i suoi momenti passati e riscopre le bellezze del posto. Dopo anni di estati passate sempre lì, cosa potrebbe mai esserci di nuovo? Ed ecco che all'improvviso spunta Leith, ragazzo dagli occhi verdi intensi, una bellezza mozzafiato e un alone di mistero che lo circonda. Tante voci girano sulla sua famiglia, tante leggende si tramandano da generazioni.
Leith e Hannah si incontrano in continuazione e la ragazza è attratta da lui in modo incondizionato. All'inizio lui resta molto sulle sue finché non la invita ad uscire. Peccato che il loro appuntamento non va come sperato. Hannah si ritrova in mezzo ad una lotta tra lupi mannari e scopre che lui è uno di loro. Ma al peggio non c'è mai fine perché non solo Hannah è costretta a fare i conti con una verità sconvolgente, ma uno di questi Lupi la vuole per sé e farà di tutto per conquistarla. Pensate che sia finita qui? Vi sbagliate. Le relazioni tra Lupi Mannari e Umani sono VIETATE! La punizione a chi trasgredisce alla regola è la morte per l'umano. Quanto sono disposti a rischiare Hannah e Leith per il loro amore?

Il mondo creato dall'autrice non è così semplice come si può pensare. I lupi mannari esistono, ma sono di 5 specie differenti. Ognuno ha una trasformazione particolare e un carattere da trasformati che varia. Leith è un Lupus, la specie più intelligente, che somiglia più ad un lupo e che anche trasformato riesce a pensare come una mente umana. È affascinate scoprire pian piano come funziona questo mondo oscuro e segreto, capire le dinamiche e le sue leggi. L'autrice ci arriva pian piano, il lettore è ignaro e incosciente come la protagonista femminile quindi immedesimarsi in lei e reagire alle rivelazioni avviene in modo naturale.
La storia è ricca di spunti per dei seguiti da cardiopalma, molte rivelazioni affrontate sono lasciate aperte e si prospetta un futuro tutt'altro che roseo per la coppia.

La Jomain con il suo stile semplice, coinvolgente e immediato riesce a farti trascorrere tra le pagine senza accorgertene. La Scozia da sfondo è meravigliosa, perfetta per le leggende narrate. I personaggi sono per ora solo abbozzati, il loro amore è molto veloce e improvviso, c'è tanto da scoprire su ognuno di loro e sui personaggi secondari.
È un romanzo molto carino che si affaccia al pubblico in modo timido ma che promette scintille.
È ovviamente l'introduzione ad una lunga saga (ben 5 romanzi!) che ingrana con calma, quindi per ora lo consiglio a chi vuole passare qualche ora spensierata, a chi ama il genere ed a chi manca Twilight. <3




4 commenti:

  1. Ciao Fede, è una serie che devo recuperare. All'inizio la similitudine con twilight mi aveva fuorviata ma ho letto tantissime belle recensioni tra cui questa tua quindi penso che sia una serie da recuperare <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricorda molto Twilight per come è strutturato, ma da quello che ho capito nei seguiti si movimenta parecchio ;)

      Elimina
  2. Ti assicuro che appena leggi Rivalità rimarrai sconvolta...non puoi capire...
    P.S. quando ritorniamo a pranzo in quel fantastico ristorante a buffet? ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah non dirmi così che ancora devo comprarlo!!!!!

      Ps: andiamo quando vuoi!! :3

      Elimina