Ultime recensioni

mercoledì 14 settembre 2016

[Recensione] LA NOSTRA STORIA SEGRETA - Lesley Jones

Care lettrici impertinenti, il libro di cui vi parlo oggi erano giorni e giorni che ne sentivo parlare un po’ ovunque e spinta dalla curiosità ho deciso di leggerlo anche io. Beh, se devo essere sincera non ne sono rimasta propriamente soddisfatta e anzi azzarderei a dirvi che forse è uno dei libri che mi sono piaciuti meno in assoluto! 

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Newton Compton
Serie: Carnage Series
Pagine: 416
Data di Uscita: 12 Agosto 2016
Prezzo: 0,99 € ebook

Sinossi: Lo amo da quando avevo undici anni e l’ho incontrato per la prima volta. Lo amo e niente potrà farmi cambiare idea, io sono sua, il mio cuore è suo e il mio corpo è suo e non importa quante bugie vengano dette, quante persone complottino per separarci, nonostante la notorietà e la distanza, troveremo un modo.

“Georgia Rae, when we made love you used to cry…”. Lui aspetta che io canti la mia parte del brano dei Dire Straits. Trattengo invano un singhiozzo e canto: “I said I love you like the stars above, I’ll love you till I die”.

La nostra storia segreta è un’audace storia d’amore che rompe tutte le regole e va al di là del tempo. La storia di Georgia e Sean resterà con voi per molto tempo dopo aver letto l’ultima pagina. Una lettura emozionante e bollente.

Serie Carnage
1. La nostra storia segreta
2. The story of me
3. Marley
4. Letters

Eppure di solito le storie che hanno per protagoniste rock star mi hanno sempre entusiasmato, ma stavolta non è stato davvero quello che mi aspettavo!

All’inizio della lettura mi sembrava tutto abbastanza piacevole, forse un po’ frettolosa nella narrazione ma i due protagonisti Georgia e Sean mi stavano prendendo. La loro è una storia molto tenera: si incontrano fin da piccoli e già dal primo sguardo capiscono di appartenersi. Arrivati all’età dell’adolescenza intraprendono una normalissima relazione, un tantino forzata già dal principio vista la loro giovane età ma comunque molto dolce. Sean intanto, insieme ad uno dei fratelli di Gia, forma un gruppo rock, i Carnage, che dopo anni di gavetta e sacrifici arrivano al meritato successo. Ed è così che cominciano i primi problemi della coppia,le prime gelosie e le prime incomprensioni accentuate dalla distanza forzata e dalla crescente fama di Sean. Nonostante i due ragazzi siano molto innamorati basta un passo falso di Sean, che si fa coinvolgere in una notte sfrenata di alcool e droga, per incrinare il loro legame. Georgia sconvolta e addolorata da questo episodio decide di troncare il loro rapporto e di tagliare fuori dalla sua vita tutto ciò che lo riguarda. Gli anni passano, i Carnage sono sempre più famosi e Georgia vive le sue giornate come un automa, ha chiuso il suo cuore, ha annullato ogni sentimento e pur frequentando un ragazzo dopo l’altro non riesce più a provare emozioni. Un giorno però in un locale incontra Cameron King, un uomo tanto affascinate quanto pericoloso che per la prima volta dopo tanto tempo riesce a scuotere qualcosa dentro di lei. Ma il suo cuore appartiene a Sean, è sempre appartenuto a lui, e nonostante provi affetto e un’attrazione profonda nei confronti di Cameron non riesce a donargli tutta se stessa. Come dice una famosa canzone “certi amori non finisco, fanno dei giri immensi e poi ritornano” anche le vite di Gia e Sean sono destinate a rincontrarsi e, dopo aver realizzato di aver sprecato tempo a soffrire e a credere a persone che li hanno sempre ingannati, finalmente i due ragazzi possono ricominciare ad amarsi e a creare la famiglia che hanno sempre voluto! Ma purtroppo il destino non ha in serbo per loro il lieto fine…

Come ve l’ho raccontata io la storia di Sean e Gia vi apparirà struggente e intensa, ricca di passione e amore, un amore così grande che sfida anche il tempo! Ma ahimè, è tutto il contorno che stona, che esaspera alcune situazioni e che a parer mio ha intaccato quella che poteva essere davvero una bella storia d’amore. Allora, siamo negli anni 80 dove era tutto sesso, droga e rock&roll. Sono stati degli anni molto intensi per chi li ha vissuti e forse c’erano meno regole e restrizioni, però leggere di una ragazzina di 14 anni che si ubriaca e si droga come fosse una cosa normale mi è sembrato un tantino esagerato! Georgia è la cocca di casa, è l’unica ragazza contornata da tre fratelli che la adorano e da un padre ricco che la vizia in tutto e per tutto e questo si nota molto dai suoi comportamenti infantili e da principessina che pretende sempre e batte i piedi per terra quando non ottiene ciò che vuole. È vero che la delusione d’amore le spezza il cuore, la lacera nel profondo, anche se santo cielo ha 14 anni e sembra che il mondo le sia crollato addosso, ma almeno queste sue pene d’amore sono gli unici sentimenti che la rendono un po’ più umana! Però tutto ciò non giustifica vederla sniffare e ubriacarsi come se niente fosse! Mi dispiace, non voglio fare la bacchettona perché lo sapete non è proprio nelle mie corde, ma la leggerezza con cui l’autrice ha affrontato il tema della droga e dell’alcool non mi è davvero piaciuto. Non è secondo me appropriato descrivere senza alcuna remora di una cosa così delicata soprattutto riferita a ragazzi molto giovani! 
Per non parlare di quando Gia scopre che il padre e il suo nuovo boyfriend Cameron non sono proprio dei santi e che i loro affari non sono del tutto legali! Ecco da dove venivano tutti quei soldi!! Ecco perché la principessa poteva permettersi ogni lusso e capriccio! Ma la questione viene bypassata così, senza un minimo di stupore o indignazione…vabbè!

Sapete chi è l’unico personaggio che mi è piaciuto e che ha fatto guadagnare la seconda bacchetta a questo romanzo?? Sean! Il povero Sean! Che in tutta questa vicenda è l’unico che merita davvero di essere menzionato! Certo, la sua figura di rock star lo porta a comportamenti estremi, per il dolore della perdita della sua amata si abbandona a sesso e droghe,ma il suo amore per Gia è puro, totale, impossibile da dimenticare! Lei è nei suoi pensieri sempre, nei testi delle sue canzoni e quando finalmente riesce ad averla di nuovo tra le braccia diventa un uomo nel vero senso della parola, capace di prendersi cura della sua donna e di regalarle il futuro che avevano sempre sognato!

E così arriviamo al finale...un finale che avrei preferito non leggere, che alle 3 di notte mi ha fatto andare a dormire con l’angoscia!! Vi giuro ci sono rimasta così male che ho continuato a pensarci per un’ora!  Va bene inserire un po’ di dramma nella storia, va bene aggiungere un po’ di pathos per impressionare il lettore, ma l’autrice qui ha davvero esagerato!!! Dopo tutte le difficoltà, i drammi, i pianti e le lacrime non puoi dare così il colpo di grazia!! Questo non è colpire il lettore, è sconvolgerlo totalmente!!

Punto negativo anche sullo stile dell’autrice! Lo so, penserete che non mi è piaciuto davvero nulla, ma la vicenda che ci viene raccontata non è assolutamente fluida, non è coinvolgente, sembra un susseguirsi di avvenimenti uno dietro l’altro, come se l’autrice stesse riportando solo dei fatti accaduti. Anche le scene di sesso per quanto possano essere hot mancano di quel trasporto ed emozione che piacciono a noi amanti del romance! Solo nei momenti di sofferenza l’autrice si sofferma sui sentimenti dei personaggi, come se volesse forzare l’attenzione su alcuni situazioni piuttosto che su altre!

Ho letto molti pareri discordanti riguardo questo romanzo, chi lo ha trovato toccante e meraviglioso e chi, come me, deludente e inappropriato, per questo non mi sento di esprimere un giudizio oggettivo sul consigliarlo o meno, posso solo dirvi che per me è stata una delusione totale e a questo punto non so davvero se leggerò i seguenti capitoli,dato che questo è il primo di una trilogia.


Quindi fatevi sotto impertinenti, aspetto i vostri commenti!!





2 commenti:

  1. Marshmallow mi fido molto del tuo parere e questo libro non lo leggerò mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava tesoro! Risparmiati sta sofferenza!! ahaahh!! ;-)

      Elimina