Ultime recensioni

sabato 10 settembre 2016

[Recensione] GIADA. UN AMORE COLPEVOLE - Anna Chillon

Care lettrici impertinenti,
 il libro di cui vi parlo oggi non è il solito erotico con ricchi miliardari e rapporto D/S a cui siamo abituate, ma GIADA. UN AMORE COLPEVOLE di Anna Chillon è un romanzo schietto, profondo, con due protagonisti ordinari e molto realistici a cui fa da sfondo la splendida città di Roma!


Genere: Erotico - Erotico 

Casa editrice: Self Publishing
Pagine: 349
Data di Uscita: 8 Giugno 2016
Prezzo: € 11.90 – Ebook € 3.90

Sinossi: Il giorno del mio diciottesimo compleanno, spiando quel ragazzaccio condannato ai lavori socialmente utili, pensai che la vita stesse per sorridermi, lungi dall’immaginare cosa in realtà stesse per serbarmi. Qualcosa più grande di me mi avrebbe presto travolta, scossa alle fondamenta, gettando il mio corpo e il mio cuore in pasto a una persona con l’animo di un lupo selvatico. Per tutti sarebbe stato uno scandalo e una vergogna: nessuno avrebbe compreso, perché nessuno conosceva le molteplici verità che quel lupo era stato così bravo a celare.
Forse un cuore, seppur logoro, l’aveva anche lui.
E forse, se avessi lottato e ignorato le apparenze, prima o poi lo avrei scoperto.

Non ero pronta per lui, ma questo non gli importò.
Entrò come un tornado nella mia vita,
la stravolse spezzandomi il fiato
e mi rese donna,

a dispetto di tutto e tutti.



Non avevo mai letto nulla di questa autrice ma la conoscevo di fama, avevo sempre sentito parlare molto bene dei suoi lavori, del suo intendersi in diversi generi spaziando dal fantasy all’erotico. Beh, devo dire che con la prima lettura mi è andata di lusso perché questo erotico contemporaneo mi ha conquistata totalmente!

Come posso raccontarvi la storia di Giada senza svelarvi troppo??? Un compito molto difficile perché una volta entrati nel vivo della narrazione non accade davvero quello che ci saremmo aspettate!

Giada è una ragazza appena diciottenne che frequenta l’ultimo anno di liceo, la sua vita è semplice, due genitori molto affettuosi e una migliore amica con cui condividere le giornate. Ma Giada non è soddisfatta della sua vita, sta diventando adulta e vuole essere indipendente, vuole fare nuove esperienze, soprattutto con i ragazzi. L’occasione di ottenere un po’ di libertà le si presenta quando i genitori decidono di aprire un ristorante in Toscana e lasciarla così da sola i fine settimana. Per la nostra protagonista questa è la chance che stava aspettando ma una persona a lei molto vicina ha deciso di metterle i bastoni tra le ruote... e non solo. Vincent, amico di famiglia ormai da molto tempo, si erge a tutor della ragazza tenendola continuamente d’occhio e mandando così all’aria tutti i suoi piani. Nell’estate della sua maturità Giada si lascerà travolgere da un sentimento inaspettato, illecito, al limite della concessione ma che le insegnerà a distinguere i molti volti dell’amore e a capire che l’amore colpevole non sempre è anche sbagliato.

Quando ho letto la trama di questo romanzo pensavo fosse la solita storia di adolescenti alle prese con la prima cotta, ma dalle prime pagine ho capito di essere fuori strada, che qualcosa di inaspettato era dietro l’angolo e da quel momento non sono stata più capace di staccarmi!

Da un momento all’altro la Chillon mi ha trascinato nella tana del lupo in una storia passionale, tormentata, oscura e proibita, con un susseguirsi di emozioni contrastanti che mi hanno tenuta incollata pagina dopo pagina. Il rapporto tra i due protagonisti è qualcosa che non si legge spesso, potrà essere ritenuto immorale, bollato come troppo audace, ma questo sentimento marchiato come sbagliato è vissuto in maniera così totale dai suoi personaggi che ne rimaniamo totalmente stregati.  Giada è una piccola forza della natura, una giovane donna impaziente di buttarsi finalmente in nuove esperienze, una ragazza con la gioia di vivere, ma sotto molti aspetti ancora ingenua e innocente. Dal suo personaggio non mi sarei aspettata nulla di diverso vista la sua giovane età e, per questo, ho apprezzato molto il suo carattere spassionato e realistico che crea il contrasto perfetto con la figura forte e dominate del nostro lupo.
Ovviamente non ho intenzione di svelarvi chi si cela dietro le fattezze del lupo perché vi priverei di tutto il piacere, ma posso dirvi che io l’ho trovato assolutamente affascinate, ipnotico, brusco e sbrigativo, ma totalmente reale nella sua imperfezione. Lui è il cacciatore e Giada la preda, lui la domina e lei si piega al suo volere perché sa che da questa sua resa può scaturire il piacere più intenso che lei abbia mai provato. E qui ci addentriamo nelle la componente erotica del romanzo, descritta in maniera molto particolare, avvertita più a livello mentale che propriamente fisico e raccontata attraverso gli occhi di una ragazzina alle prime armi che sulla sua pelle sperimenta tutto un mondo nuovo fatto di piacere e sensualità  ma anche di dolore e punizioni nelle mani esperte e mature di un uomo che prende completamente possesso del suo corpo, lo modella a suo piacere e decide come e quando appagarlo. In un gioco erotico fatto di regole e passione al limite del proibito, Giada assapora per la prima volta la miriade di sensazioni ed emozioni che solo il contatto con l’altro sesso può dare.

Dei romanzi che ho letto ultimamente questo è stato uno di quelli che mi hanno più colpito perché l’abilità dell’autrice di lasciare il lettore completamente spiazzato è una dote che non tutte hanno! Il suo stile è fresco, avvincente, dinamico. La lettura è intrigante, non ci sono mai punti morti e crea assoluta dipendenza!  Complimenti davvero a questa talentuosa autrice italiana che è stata capace di creare una storia dai temi così delicati trasformandola in un romanzo indimenticabile!


Decisamente consigliato!

4 commenti:

  1. Che bella recensione, anche io conosco la scrittrice solo di fama ma adesso correrò ad iniziare a leggerla proprio da questo libro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!Ho intenzione anche io di approfondire la conoscenza di questa autrice!!

      Elimina