Ultime recensioni

lunedì 11 luglio 2016

[Recensione] MISS DISASTER - Ellie Clivens

Che libro bellissimo!!!

Era da tanto tempo che non mi divertivo così tanto leggendo un romanzo e devo dire che “Miss Disaster” di Ellie Clivens è stata una ventata d’aria fresca. 

Genere: Romanzo Storico
Casa editrice: Harper Collins Italia
Data di Uscita: 13 luglio 2015
Prezzo: € 4.99 versione Kindle

Sinossi: Dimenticate tutto quello che credevate di sapere sulle svenevoli donzelle dell'Ottocento. È in arrivo Miss Disaster... e i salotti londinesi non saranno più gli stessi.

Inghilterra/Scozia, 1812 - Che succede quando un duca arrogante e tenebroso incontra l'Originale della Stagione? Ebbene, può capitargli di essere interrotto durante un rovente tête-à-tête. E se la fanciulla in questione è la famigerata Miss Disaster, al secolo Charlene-Marie Duncaster? Allora Sua Grazia non ha scampo: prima viene assalito da due sicari, poi è costretto a fuggire portandosi dietro quella vera e propria calamita per i guai. Che sia bellissima è irrilevante; lui, Justin Clayburn, diciannovesimo Duca di Gredstone, ha ben altro a cui pensare! Eppure, tra oscuri segreti, armi sbandierate come ventagli ed esilaranti equivoci, si ritroverà a combattere contro il più insidioso dei nemici: l'amore.



Ho acquistato questo libro perché ne ho sentito parlare moltissimo e bene su varie pagine di facebook dedicate ai libri e così mi sono detta “perché non provare?” e devo dire che ne sono rimasta pienamente soddisfatta. Il modo di scrivere della Clivens è fresco, brillante e scorrevole e l’ho adorato dall’inizio alla fine. I punti di vista alternati, poi, mi hanno fatto entrare di più in sintonia con questi due strambi personaggi, per niente convenzionali ma così appassionati da coinvolgerti e trascinarti nella storia.

Il romanzo, un romance storico ambientato agli inizi del 1800 nel periodo Regency, narra l’incontro-scontro tra la giovane orfana Charlene-Marie Duncaster e il diciannovesimo Duca di Gredstone Justin Clayburn.

Charlene detta Charlie è una vera bellezza, ma vista la sua grande goffaggine e le sue continue gaffe è stata soprannominata dall’alta borghesia londinese Miss Disaster. Durante un ballo, dopo essere stata relegata nella serra per averne combinata un’altra delle sue, incontra il Duca di Gredstone Justin Clayburn e tra i due sono subito fuochi d’artificio. Durante un battibecco vengono assaliti da due uomini che cercano di uccidere il duca, scambiandolo per il fratello gemello, e sarà proprio la piccola ma piena di soprese Charlie a salvare la vita del Duca. Lei, infatti, è un piccolo ninja in gonnella che grazie agli insegnamenti del padre sa maneggiare le armi come un vero soldato e così difende Justin e lo porta in salvo. Da qui parte la loro avventura, fatta di alti e bassi ma piena di passione.

In questo romanzo ho amato la protagonista femminile Charlie, una delicata fanciulla dall’animo buono e dolce ma con un linguaggio da scaricatore di porto e mille segreti da custodire; la sua ingenuità e schiettezza sono spesso causa di gaffes e incomprensioni. Ho adorato Justin, duca irascibile dai modi molto poco sofisticati, lontani anni luce da quelli del classico gentiluomo inglese. Insieme i due fanno scintille, con i loro continui botta-e-risposta mi hanno tenuta incollata alla lettura.


Un libro magnifico, davvero molto originale, da leggere assolutamente per immergersi in una storia d’amore non convenzionale ma bellissima e appassionante. Aspetto con ansia il libro su Christian, uno dei fratelli di Charlie, che già si prospetta un bel peperino.

5 commenti:

  1. Mi sono divertita tantissimo a leggere questo romanzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Francesca. Sono felicissima che il mio libro ti sia piaciuto. Un mega abbraccio!

      Elimina
  2. Io invece devo dire che il libro non mi è piaciuto: registro linguistico completamente inadatto e fastidioso, situazioni confuse soprattutto nel finale, personaggi che non fanno che insultarsi (neanche velatamente) e che sembrano sempre isterici... senza contare alcune scene che più che piccanti sono al limite del consentito, se non oltre in un caso specifico. Parliamo pur sempre di romance storico (?), non di dark romance. Mi spiace, davvero bocciato per me.

    RispondiElimina
  3. Oh....signore...... Signora o signorina Mara sei proprio una bigotta, "Scene al limite del consentito" ma per favore! Ellie, sei una grande! libro piacevolissimo, attendo il prossimo con gioia.
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Per limite del consentito intendevo un quasi stupro, non mi sembra sia da chiamarsi bigottismo.

    RispondiElimina