Ultime recensioni

venerdì 24 giugno 2016

[BlogTour 1a Tappa] TUTTA LA PIOGGIA DEL CIELO - Angela Contini

Buongiorno Impertinenti! 
Oggi sono felicissima perché ha inizio il Blogtour che ho atteso per mesi! Il 30 Giungo uscirà il libro della mia adorata Angela Contini (Angela C. Ryan) e per festeggiare con voi questo arrivo vi delizieremo per una settimana con tante cosine carine!
Prima di presentarvi le varie tappe e darvi un assaggino del libro... Vi lascio la scheda ;)

Genere: Romanzo Contemporaneo
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 30 Giugno 2016
Prezzo: € 9.90

Sinossi: Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare…

Veniamo a noi! Da oggi (24 Giugno) e fino al 30 (il giorno dell'uscita in e-book e in cartaceo) potete seguire il BlogTour e provare a vincere UNA COPIA CARTACEA DEL ROMANZO! 


25/06 sul blog Bookish Advisor potrete leggere una fantastica intervista esclusiva dell'autrice che ci racconterà tante cose sui suoi romanzi, sul suo futuro e sulla sua vita! Non perdetevela ;) 
26/06 Su Coffee & Books la cara Franci vi porterà a cena con il vegano (buzzurro) Nath! Pronte ai fornelli perché vi verrà fame solo a leggere delle delizie *__*
27/06 Sara di Starlight Books vi presenterà i personaggi, potrete rifarvi gli occhi con gli attori scelti per interpretarli! Ve lo posso assicurare <3
28/06 Sul blog Dragonfly Literary Blog ci concentreremo sulla protagonista Victoria, affermata autrice di romanzi contemporanei! Potrete trovare delle interessanti trame e curiosità sulla sua carriera.
29/06 Su Sognando tra le righe potrete leggere altri piccole parti del romanzo, giusto per stuzzicare il vostro appetito! 

Infine il 30/06 GIORNO DELL'USCITA, Estrarremo il fortunato vincitore della Copia Cartacea in regalo *___* 

Che ve ne pare?

Ed eccovi l'INCIPIT del libro:

1. Nath

«È la tua parola contro la mia». Fisso gli occhi in quelli piccoli di Lucas. Lo sguardo sinistro non sembra intimorirlo, anzi, ridacchia come se non gli importasse niente di quello che sto dicendo. Solleva un pugno in aria e continua a sorridere. «Mi stai forse minacciando? Dillo, mi stai minacciando?». Mi sporgo verso di lui. Il mio volto a pochi centimetri dal suo. «Pensi che ti crederebbe qualcuno? Oltretutto, non puoi parlare. Sono in vantaggio». Ghigno soddisfatto quando noto la sua espressione seria. «Ho aspettato mezz’ora più del necessario per cambiarti, lo so. Ho delle ottime ragioni per aver agito così. Un buon caffè non può aspettare».
Richiudo il pannolino con una certa difficoltà dato che Lucas continua a sgambettare. Nello stesso istante, suonano alla porta. In fretta rivesto il piccolo e lo ficco nel seggiolone. Non fa storie, grazie al cielo. Di solito strilla come un’aquila.
«Sempre nei momenti meno opportuni», dichiaro spazientito. «Tu sta’ buono qui, torno in un nanosecondo». Lascio Lucas al sicuro e mi dirigo con passo svelto verso l’ingresso. Apro la porta senza nemmeno guardare di chi si tratta e torno dal piccolo.
«E se fosse stato un maniaco, un ladro, un serial killer o, peggio ancora, un esattore delle tasse?», annuncia la nuova ospite.
«Sei un maniaco, un ladro, un serial killer o, peggio ancora, un esattore delle tasse?»
«No, ma…».
Zittisco ogni frase sul nascere con un rumoroso «Sttt…». Sorrido. «Pericolo scampato». Lancio un mezzo ghigno a mia sorella che trasporta un cesto portavivande e mi raggiunge in salotto con il suo seguito di pargoli di varia misura: i miei nipoti. Zoe, Mark e Danny. «Dovresti guardare meno tv, Susan».
«E tu dovresti familiarizzare con la lavatrice», dice Susan, e guarda la mia maglietta unta di omogeneizzato.
«Mi sta bene il verde spinacio».
«Si intona con i tuoi capelli biondi, in effetti».
Senza proferire parola, con una smorfia disgustata, metto il pannolino sporco di Lucas in mano a mia sorella che, al contrario di me, non fa una piega. «Arma di distruzione di massa, attenta a come la maneggi».
«Dimentichi che maneggio questo tipo di armi da molti più anni di te. Credo di non aver mai smesso, a dire il vero», continua osservando il più piccolo dei suoi ragazzi. «Dio… dici che ho fatto troppi figli?». Susan indica i tre in piedi accanto a lei, perfettamente immobili. Li guardo stranito, soprattutto per il fatto che sono… blu. Dalla testa ai piedi. Mia sorella sospira cogliendo al volo la mia muta domanda. «Mi servirà l’acquaragia per sgrassare il pennarello indelebile». Sospira di nuovo e abbassa le spalle. «Stanno attraversando la fase “sono un puffo”».
«Non erano nella fase “sono un Minions”? Li ricordo gialli l’ultima volta che li ho visti».
«Passata da un pezzo». Susan indica a turno i suoi figli: il puffo Quattrocchi impersonato da Mark perché ha gli occhiali con la montatura nera, Puffetta che è Zoe, la più grande dei fratelli, e Danny, il puffo ignoto.
«Ragazzi, sciogliete le righe».
Mark fa il saluto militare alla madre e subito dopo si rilassa. Imitando il gesto di imbracciare un’arma, prende per mano Zoe e Danny e li tira verso la cassapanca. L’ho costruita per tenerci i loro giochi, in modo che mi lascino in pace quando mia sorella li molla da me per godersi le poche serate romantiche che può concedersi con un marito marine.
Susan solleva le spalle, dà una sistemata alle ciocche bionde che sfuggono alla coda di cavallo e si stampa un sorriso sulle labbra mentre allunga le braccia verso il frugoletto che ora tengo contro il mio petto. «Vieni dalla zia Susie, tesoro. Cucù, cucù, cucù, pucci, pucci pucci, patatino pelato».
«Non parlargli in questo modo: lo traumatizzi».
«Ecco perché hai un caratteraccio: la zia Peggy ti ha parlato così per anni. Poi ha smesso».
«Perché è morta».
«Se io lo considerassi un bene, tu mi definiresti una persona cattiva?».
Ci penso su per qualche secondo. La zia Peggy, sorella maggiore di mio padre, non è stata una donna facile da sopportare. Era invadente, arrogante, criticava qualunque scelta di mio padre e, soprattutto, aveva mal sopportato Elsa Chandler, ovvero mia madre. L’aveva sempre ritenuta troppo snob e newyorkese per un contadino del Vermont.
Zia Peggy aveva ragione, forse l’unica volta che ne ha avuta da vendere. Mia madre non è stata all’altezza della situazione, e mio padre ne ha pagato le conseguenze. Quel poveraccio è morto di crepacuore quando mia madre, dopo ventiquattro anni di matrimonio, ha deciso che Pretty Creek, il ridente paesello bucolico in cui sorge la nostra fattoria, le stava troppo stretto. Da allora l’ho vista solo per le feste comandate.
«Come stai, fratellone?». Susan ha un’aria preoccupata. Ha tre anni meno di me, ma si comporta come se fosse lei la maggiore. Ha deciso di fare le veci di mia madre e di prendersi cura di me, ma non ne ho bisogno. Sono perfettamente in grado di badare a me stesso. Credo.
«Sto bene». Riordino la borsa di Lucas. Rimetto dentro il borotalco, la crema, gli asciugamani, faccio di tutto, insomma, per evitare il discorso. Quelli di mia sorella cominciano sempre con “come stai, fratellone?”. Non riesco a schivarli. I miei pensieri non sono rapidi come quelli di Susan. Lei ha la straordinaria capacità di riuscire sempre a tapparmi la bocca.
«Dovresti dare una svolta alla tua vita. Non puoi restartene qui per sempre, non puoi sprecare il tuo tempo a badare a vacche e maiali. Hai trent’anni suonati e non hai uno straccio di fidanzata. Non vuoi avere dei figli? Una famiglia?»
«Magari una monovolume a sette posti e un pacchetto previdenza sociale che comprenda buoni studio per quando i miei figli andranno al college?»
«Non sfottere, Nath. La gente lavora sodo per queste cose. Tu ci sputi sopra. A volte mi fai perdere le staffe, sai?». Susan sbuffa e incrocia le braccia sul petto. Lei è una di quelle che ha la monovolume e il pacchetto previdenza sociale con buoni studio.
Ancora una volta riesce a farmi sentire in colpa, ma io non sono il tipo d’uomo che pensa troppo in là. L’unica cosa di cui mi importa ora è salvare la mia maledetta fattoria. L’ho promesso a mio padre sul letto di morte. Moglie e figli non sono nei miei piani. Sto bene da solo. O meglio, sto bene con i miei animali.
.................. CONTINUA IL 30 GIUGNO IN LIBRERIA!.................





Regole obbligatorie:
- Diventa Follower dei blog dell'iniziativa;
- Segui Angela Contini su Facebook;
- Segui Newton Compton su Facebook;
- Condividi il blogtour su Facebook taggando due amici;
- Commentare almeno una tappa del blogtour;

Optional:
- Commenta tutte le tappe del blogtour;
- Condividi il blogtour su Facebook;
- Condividi il blogtour su Twitter;

Avrete tempo per provare a vincere la copia fino alla mezzanotte del giorno 29. Il 30 mattina verrà estratto il vincitore.


Per la grafica ringraziamo Tania di My crea bookish kingdom!


22 commenti:

  1. Vita dura quella delle mamme e spesso i nostri nervi non reggono 😄😄
    Incipit "simpatico" 😉
    Partecipo con piacere grazie
    mila.mali@hotmail.it

    RispondiElimina
  2. Eccomi :-) meraviglia ho sempre adorato questo romanzo e poi Nath... ho detto tutto XD grande Angela sempre con te :*

    RispondiElimina
  3. Wow! Questo libro mi ispira moltissimo e partecipo con piacere...
    L'incipit è interessantissimo... non vedo l'ora di leggere tutta la storia *O*

    RispondiElimina
  4. Eccomi .partecipo e condivido volentieri...
    Vai Angyyyy. .gooo😘😘😘
    Ragazze bellissima recensione😉
    Damy

    RispondiElimina
  5. Partecipo con molto piacere,
    la mia mail è: eleonora.ci92@gmail.com

    Sia dalla trama che dall'incipit si direbbe che sia una lettura molto piacevole, simpatica e leggera...molto adatta per l'estate secondo me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: Su Facebook seguo Angela Contini e la pag della Newton Compton con il nome Eleonora Cobain :)

      Elimina
  6. Invito tutte a leggerlo perchè è STUPENDOOOOO!! *:* Io l'ho AMATO già da self!! Non fatevelo scappare!!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Sono in prima fila per partecipare ^_^ Adoro Angela come autrice e come persona.
    Ho letto il libro quando era uscito in self e l'avevo amato alla follia eavevo adorato Nath e Victoria.

    RispondiElimina
  9. Ovviamente un inizio travolgente. La penna di Angela non delude mai! Partecipo e spero proprio di vincere la copia cartacea! Ci tengo da morire!

    RispondiElimina
  10. Questo libro promette molto bene quindi partecipo volentieri

    RispondiElimina
  11. L'incipit fila che è una bellezzzzzza! La curiosità rode con impazienza... vedremo un po' come andrà! ^^

    RispondiElimina
  12. Spero di aver condiviso bene il post con gli amici taggati! Partecipo volentieri! Questo libro mi incuriosisce tanto!

    RispondiElimina
  13. Come inizio non è male..seguo con piacere il tour!!

    RispondiElimina
  14. Bellissimo incipit... mi ha messo curiosità! Forza, forza *_*

    RispondiElimina
  15. davvero un ottimo incipit! partecipo e condivido!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  16. Bellissimo blogtour!partecipo con piacere, mi è piaciuto molto l'incipit

    RispondiElimina
  17. Partecipo e condivido volentieri 😀
    So quante armi di distruzione di massa ho maneggiato😂
    Mail:giusy.onnis. 2671@gmail.com

    RispondiElimina
  18. Partecipo con piacere. Non conoscevo questo libro, ora sì, e mi attira.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  19. bellissimo blogtour!
    partecipo!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  20. Partecipo molto volentieri!!! :D
    Non ho mai letto niente di questa autrice, ma la trama sembra interessante! :D

    Email: alessandranekkina93@gmail.com

    Google+: https://plus.google.com/u/0/103694204427832904610/posts/2gFUcfPCLc8

    Tumblr: http://alenekpattzstew.tumblr.com/post/146612772667/le-lettrici-impertinenti-blogtour-1a-tappa

    RispondiElimina
  21. Partecipoo! *-*
    Mi piacerebbe tantissimo leggere questo libro *-*

    Mail: andibelieveinabookagain@gmail.com

    RispondiElimina