Ultime recensioni

sabato 30 aprile 2016

[Recensione] IL GIOCO DELL'INGANNO - Adele Vieri Castellano




Genere: Romance Storico
Casa editrice: Leggereditore
Data di Uscita: 31 ottobre 2013
Prezzo: € 8.50 - Ebook € 4.99

Sinossi: Venezia, 1796. Lorenza, la giovane figlia del barone Marianin, sa che la attende un matrimonio senza amore e vuole concedersi un'ultima giornata di libertà tra le calli invase dalla folla colorata e festante del Carnevale. Bellissima e spavalda, non sa che la frenesia e la confusione nascondono grandi pericoli per una ragazza sola e sta per essere vittima della violenza di due uomini mascherati. Ma in suo soccorso arriva la più fosca e sinistra delle maschere: la baùta. Chiunque si nasconda dietro quel volto di cartapesta, ha negli occhi e nella voce il fascino della notte che è insieme rifugio dei briganti e covo delle stelle. Aristocratico o spia, la baùta non vuole rivelare il suo nome, trincerandosi dietro la sua fermezza elegante e decisa. Lorenza sa che non riuscirà a dimenticarlo, senza immaginare che poco tempo la separa dall'incontrarlo di nuovo… L'uomo misterioso è un'ombra tra le ombre che si muovono nella fitta rete di inganni della politica veneziana, in cui Lorenza sarà presto coinvolta in un crescendo di rivelazioni fatali e infuocata passione.


Un nuovo, indimenticabile romanzo di Adele Vieri Castellano, in cui la Storia e il romance si fondono in un affresco affascinante.


Ho deciso di leggere questo romanzo dopo che Karin durante una cena me ne ha parlato tanto e bene. Così appena sono tornata a casa, l’ho acquistato e iniziato e la devo ringraziare per lo splendido consiglio.

La copertina ingannevole fa sembrare il romanzo un erotico. Invece “Il gioco dell’inganno” è un romanzo storico a tutti gli effetti, scritto molto bene, scorrevole e accattivante. La scrittura dell’autrice è fluida e le descrizioni molto particolareggiate ti fanno entrare ancora di più nella storia, anche se ho trovato la trama un po’ troppo estesa.

La narrazione è sviluppata attraverso i diversi punti di vista dei tanti personaggi che incontriamo durante la storia e questa cosa mi è piaciuta molto perché ti fa capire bene i pensieri e i sentimenti di tutti.

Il romanzo è ambientato nella Venezia di fine Settecento durante il periodo Napoleonico e la storia narra le vicende di Lorenza Marianin giovane donna veneziana, bellissima e coraggiosa. Lorenza è intraprendente e testarda e proprio per questo si mette spesso nei guai. Durante una delle sue innumerevoli avventure incontra il conte Jacopo Barbieri che, nascosto sotto la maschera della baùta, la salverà da una violenza.

Jacopo è un personaggio molto interessante e intenso che non si può non amare. Il suo corpo e la sua anima sono segnati dalle tante battaglie combattute per salvaguardare la serenità della Serenissima e la sua sofferenza fa si che il lettore si affezioni ancora di più al suo personaggio.

 La storia tra Lorenza e Jacopo è passionale e molto travagliata e soltanto alla fine, dopo che i due avranno dovuto fare i conti con gelosia, tradimenti e inganni, avranno il loro lieto fine. Ho amato entrambi i personaggi di Lorenza e Jacopo che con i loro caratteri forti hanno dato vita a una storia avvincente.

Il romanzo non racconta soltanto la tormentata storia d’amore tra i due protagonisti, ma ci parla anche d’intrighi politici e spionaggio e ci fa un quadro completo del periodo storico in cui tutta la storia è ambientata.

Mi sono piaciuti tantissimo anche i personaggi secondari come la cameriera Marietta, Jean-Jacques e Corrado Trevisan, il migliore amico di Jacopo che hanno reso la storia ancora più coinvolgente e dettagliata.

Unica nota dolente per me è stata il finale. Dopo una storia tormentata e piena di sofferenza come quella tra Jacopo e Lorenza mi aspettavo qualcosa di più dall’epilogo che invece ho trovato molto scarno. Avrei preferito sapere di più sulla loro vita e il loro amore dopo che finalmente sono riusciti a stare insieme.
Complimenti comunque ad Adele Vieri Castellano che con questo bellissimo libro, pieno di passione e storia, mi ha conquistata.


               

Nessun commento:

Posta un commento