Ultime recensioni

sabato 6 febbraio 2016

[Recensione] NON MERITO IL TUO AMORE - Samantha L'Ile


Una bellissima storia d'amore tra paesaggi montani e il mare della bella Ischia. 
Un romance completo, da non perdere!

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Selfpublished
Data di Uscita: 10 dicembre 2015
Prezzo: € 2.99

Sinossi: Camilla è una donna piena di cicatrici interiori causate da un passato tragico, ma finge una parvenza di serenità per il bene dei suoi genitori. Per accontentarli, accetta di partire per una lunga vacanza in un paesino di montagna dove i pettegolezzi sono all'ordine del giorno e chiunque riceve presto un soprannome.
In una baita isolata alloggia un misterioso forestiero, ustionato dalla scarica di un fulmine, che in paese chiamano “Il Fulminato”. Camilla lo incontra lungo un sentiero dove, spaventata da un branco di lupi e dall'aspetto minaccioso dell’uomo, cade a precipizio. Lui la soccorre e Camilla capisce che Stefano, così si chiama il suo salvatore, non è affatto pericoloso ma un uomo ferito, dall'animo gentile. Attratti l’uno verso l’altra, iniziano a frequentarsi scatenando allo stesso tempo i pettegolezzi in paese e una passione incontenibile.
Una storia intensa e drammaticamente romantica che mette a nudo due anime ferite, certe di non meritare l’amore eppure incapaci di resistervi.



Avventurandomi sul web alla ricerca di qualcosa da leggere, vago senza meta fino a quando non trovo questo romanzo. Mi ha colpito subito la copertina. Molto carina anche se le montagne mi mettono una malinconia addosso per cui subito ho associato l’eventuale trama del romanzo a un uomo solitario che non merita di essere amato. Da qui leggo la trama e trovo che potrebbe piacermi.

Lo inizio e lo trovo subito interessante. Soprattutto mi diverto a leggere la mentalità ristretta, sempliciotta e ‘divulgativa’ del piccolo paesino di montagna. È vero quello che si racconta e lo so per certo perché l’ho vissuto sulla mia pelle e giuro che non ripeterei l’esperienza se non fosse strettamente necessario. Mi alimento di smog della mia bella città e sono allergica all’aria pura di campagna/montagna.

Stefano è un bellissimo personaggio. Vero, forte, silenzioso, amante degli animali. L’uomo ferito, fisicamente e psicologicamente, che impara ad avere fiducia in Camilla perché vi legge la sincerità e la mancanza di malizia. Si legge una perfetta evoluzione dell’uomo chiuso a riccio che in nome dell’amore decide di uscire dal suo guscio. Diciamo che prima affronta una specie di rodaggio alla socializzazione con Camilla e poi dopo cerca di migliorarsi perché non prova piacere più grande che vedere il sorriso brillare sul viso della donna che gli ha fatto riscoprire il piacere di vivere.

Camilla non è da meno. Fra lui e lei non sapremmo chi consolare anche se la storia che l’autrice ha costruito su Camilla è talmente dolorosa che vederla vivere di nuovo ha un non so che di miracoloso. Credo che la protagonista piace perché è una donna semplice, che sta cercando di rimettere insieme i cocci della sua vita. Prova attrazione per quell’uomo sconosciuto, di cui ha sentito tanto parlare, il cui sguardo riesce a leggere fin dentro la sua anima. E quello che Stefano scopre gli serve solo per capire meglio la donna che gli sta davanti e, di conseguenza, alleviare la pena dell’altro. Camilla trova in Stefano la sua metà, ma entrambi soffrono di un brutto difetto: non parlano quando la situazione richiede di mettere a nudo i propri sentimenti, questo perché la paura di soffrire se non si è ricambiati è troppo forte. Quanti errori si fanno pur di non provare vergogna per le proprie azioni!

Ho trovato un po’ inverosimile la storia di Valerio ma alla fine ci sta pure bene. La sua presenza è quasi simbolica, quasi a voler intendere che affrontandolo Camilla riesce a chiudere finalmente il capitolo della sua vita passata e ad aprirsi ad una nuova che include Stefano e il suo mondo.

Per fortuna in questo romanzo ci sono tanti angioletti che nel ruolo di Cupido aiuteranno Stefano e Camilla a vivere una bella storia d’amore. Questa storia piace perché non ha niente di eccezionale. È pura e vera come lo è l’acqua che sgorga dalle sorgenti di montagne. È vera come l’amore che i genitori di Camilla provano per la figlia e per la quale sono disposti a fare di tutto. È vero come l’amore di amici/fratelli che affrontano a muso duro e a suon di cazzotti la testardaggine del loro amico che al posto di cercare di uscire fuori dalle sabbie mobili del dolore, vi si lascia annegare senza neanche tentare di salvarsi. È amore vero come quello incondizionato che i cani hanno per il loro padrone.

‘Non merito il tuo amore’ è un romanzo che consiglio per chi vuole leggere una storia d’amore vera, semplice. I sentimenti parlano e ci riscaldano il cuore. Tanti in bocca al lupo a Samantha!!

Nessun commento:

Posta un commento