Ultime recensioni

giovedì 18 febbraio 2016

[Blog Tour - Quarta tappa] INFINITO+1 - Amy Harmon

Salve Impertinenti!!

Eccoci alla QUARTA TAPPA del blog tour di INFINITO + 1 di Amy Harmon *_*


Non so dirvi a parole quanto mi sia piaciuto questo libro, se vedete una con gli occhioni a cuore e i pon pon svolazzanti quella sono IO! 

Oggi vogliamo presentarvi i due protagonisti: Bonnie Rae Shelby e Infinity Clyde. I nomi non sono una coincidenza, per questo motivo trovo davvero divertente raccontarvi la storia dei veri Bonnie e Clyde, in modo che leggendo il libro potrete capire le connessioni e le differenze tra realtà e fantasia!! Speriamo che l'idea vi piaccia :)


Genere: New Adult
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 18 Febbraio 2016
Prezzo: 9.90

Sinossi:

Bonnie Rae Shelby è una superstar. È ricca, bellissima e famosa. E desidera morire. Finn Clyde è un signor nessuno. È brillante e cinico. Ma è completamente a pezzi. E tutto ciò che vuole è la possibilità di vivere ancora. Finn ha un passato con cui confrontarsi, Bonnie un futuro che non vuole affrontare. Un ragazzo, una ragazza, una strana serie di circostanze impreviste e una scelta: voltarsi dall’altra parte e ignorare ogni cosa o tendere la mano e rischiare tutto. Così, mentre il ticchettio di un orologio scandisce il tempo della scelta, inizia la loro avventura, un viaggio che cambierà per sempre le loro vite.


Ed ora eccovi Bonnie e Clyde…




Clyde Barrow: nacque nel marzo del 1909 a Telico, un sobborgo di Ellis County, quinto di otto figli di una famiglia di agricoltori. Alla fine degli anni Venti iniziò la sua attività criminale: prese un’auto a noleggio senza restituirla, venne coinvolto con il fratello in un furto di tacchini e iniziò poi a vivere scassinando casseforti, rubando automobili e rapinando negozi. Venne arrestato più volte e in molti sostennero che fu il carcere a rafforzare le sue tendenze criminali.


Infinity Clyde: sa cosa significa pagare per i propri errori. Chiuso con il passato, il suo unico scopo è quello di ricominciare.
Con Clyde ha in comune il fatto che  è stato arrestato con suo fratello. Per il resto Il nostro Clyde è una mente matematica, uno che non ama il rischio, un ragazzo contemporaneo ma che  vive in un  mondo tutto suo. Alla ricerca della stabilità, l'incontro con  Bonnie gli cambierà per sempre la vita .




Bonnie Parker: nacque nel 1910, seconda di tre figli, a Rowena in Texas. Dopo la morte del padre la famiglia si trasferì a Dallas. Nonostante le condizioni economiche piuttosto precarie, si iscrisse al liceo. Il suo sogno più grande era quello di recitare. A 16 anni lasciò, però, la scuola e si sposò. Dopo tre anni si separò, anche se non divorziò mai da suo marito (il giorno della morte Bonnie indossava ancora la fede nuziale). Bonnie Parker, dopo la separazione, continuò a vivere con la madre e a fare la cameriera in un locale di Dallas. Teneva un diario in cui parlava della sua solitudine, dell’insoddisfazione e della noia di una vita trascorsa in una piccola città di provincia. Stanca e annoiata, sperava che la sua vita potesse prendere una piega migliore.

Viene descritta come una donna intelligente e di spiccata personalità, volitiva e attraente.




Bonnie Rae Shelby: ha avuto una vita piena in soli vent’anni. Ha conosciuto la gioia di veder il proprio sogno realizzarsi, diventare una cantante affermata, e il dolore di perdere l’altra metà di sé. Come Bonnie Parker  è alla disperata ricerca di un cambiamento, che avverrà grazie all’amore, ma a differenza di lei la nostra Bonnie è un animo ferito. In questo viaggio imparerà a convivere con se stessa a scoprirsi ed amare.


INSIEME:

Il primo incontro tra Bonnie e Clyde avvenne a casa di un’amica comune, nel 1930: Bonnie stava assistendo l’amica che aveva un braccio rotto, Clyde andò a farle visita. I due si piacquero e si innamorarono. Qualche tempo dopo lei lo aiutò ad evadere dalla prigione dove nel frattempo Clyde era stato rinchiuso per un furto con scasso, passandogli un’arma durante una visita. La loro fuga iniziò più tardi, nell’aprile del 1932. Bonnie venne arrestata per tre mesi come complice nel furto di un’auto; Clyde venne accusato di omicidio. Clyde sostenne sempre di essere innocente,di fronte alla scelta del carcere a vita o della fuga, scelse la seconda e Bonnie lo seguì.

Nel giro di due anni commisero molte rapine, furti e rapimenti. Ci furono anche degli omicidi, tredici in totale. Per confondere le loro tracce Bonnie e Clyde cambiavano targa, rubandola da altre automobili.
La polizia arrivò spesso vicina ad arrestarli, ma molte volte loro riuscirono a fuggire. Nel 1933, durante una retata nell’appartamento in cui erano nascosti a Joplin, nel Missouri, gli agenti trovarono armi, una poesia scritta a mano da Bonnie, e diversi rotoli di pellicola non ancora sviluppati.

Nel frattempo l’FBI aveva creato una squadra speciale per catturare Bonnie e Clyde. Il 16 gennaio del 1934 Clyde fece evadere alcuni suoi compagni dalla prigione di Eastam: tra loro c’era anche Henry Methvin, che decise però di collaborare con la polizia.
Il 23 maggio del 1934, nascosti lungo una piccola strada della Louisiana, Methvin e i poliziotti attesero la macchina su cui si trovavano Bonnie e Clyde, usarono come esca il furgone del padre di Methvin abbandonandolo lungo una strada, Clyde lo riconobbe e rallentò. I poliziotti iniziarono a sparare sui due e li uccisero.Lei aveva 23 anni, lui 25.
Bonnie e Clyde furono seppelliti a Dallas, ma non uno accanto all’altro perché le famiglie si opposero.
 Sulla lapide di Bonnie venne inciso il verso di una poesia:

«Come i fiori sono resi più profumati / dalla luce del sole e la rugiada / così questo vecchio mondo è più splendente / Grazie all’esistenza di persone come te».
Il  viaggio dei nostri Bonnie e Clyde sarà diverso da quello della coppia di ladri. Nel nostro caso si cerca la VITA. Entrambi i protagonisti hanno perso una parte di loro stessi. Insieme, proprio come i veri Bonnie e Clyde, riusciranno a riconquistarla. In entrambe le storie la parola d’ordine, il legame comune, è l’AMORE.

Eccovi le tappe:



Per partecipare all'estrazione finale della copia cartacea dovete seguire queste semplici regole:
  1.  Seguire la pagina della Newton Compton
  2.  Unirvi ai lettori fissi di tutti i blog partecipanti.
  3. Commentare TUTTE le tappe del tour. 
 Completate il form qui sotto per partecipare all'estrazione: 


 IN BOCCA AL LUPO!! 

fonte 1 fonte 2 fonte 3 fonte 4 fonte 5 fonte 6 fonte 7 fonte 8

23 commenti:

  1. Molto interessante! Non conoscevo alcuni di questi dettagli :) mi è piaciuto molto il confronto che hai fatto tra i protagonisti e i veri Bonnie e Clyde! Bella tappa :)

    RispondiElimina
  2. Awww che bella questa tappa!!! Conoscevo un po' la “vera” storia di Bonnie e Clyde ma non così bene, mi ha fatto piacere riscoprirla e allo stesso tempo conoscere le similitudini con i personaggi di questo romanzo!!!!

    RispondiElimina
  3. Mette i brividi la loro storia! Complimenti per il racconto, ragazze!
    Anche le foto sono interessanti :-)

    RispondiElimina
  4. Bella la storia dei veri Bonnie e Clyde è il paragone con i personaggi del libro che ovviamente avevamo altri intenti

    RispondiElimina
  5. Bellissima tappa!!! Mi è piaciuta la storia di Bonnie e Clyde <3

    RispondiElimina
  6. Semplicemente fantastica, la storia! Le foto sono fantastiche!
    Amo sempre di più questo romanzo.
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  7. No ma dai! Non sapevo che in un certo senso fosse ispirata a dei fatti realmente accaduti! Ho un debole per queste storie *w*

    RispondiElimina
  8. Interessante l'ispirazione (/paragone), anche se i veri Bonnie e Clyde sono qualcosa di unico, di misterioso e affascinante, che ancora oggi nasconde misteri e dubbi....

    RispondiElimina
  9. Molto interessante! Ho letto il libro ma non mi sono mai soffermata a cercare chi fossero davvero i due criminali, diciamo che ero più curiosa di scoprire cosa lrgava i due protagonisti xD
    Bellissa tappa questa!

    RispondiElimina
  10. Grazie ragazze!!! :3
    Vi aspettiamo domani su Leggendo Romance per l'intervista di Amy <3

    RispondiElimina
  11. Ho sempre vissuto la storia di Bonnie e Clyde come una leggenda, non ero informata di tutti questi particolari.
    Bellissima questa tappa del blogtour, con le somiglianze e le differenze tra le due coppie.

    RispondiElimina
  12. Questa tappa è interessantissima! Adoro Bonnie & Clyde e la loro storia!

    RispondiElimina
  13. Tappa interessante! Spesso si conosco dei personaggi solo per sentito dire e mai la loro vera storia. Mi è piaciuto leggere il confronto anche :)

    RispondiElimina
  14. Davvero molto interessante, non conoscevo alcuni particolari della vers storia di Bonnie e Clyde, bella tappa.
    :)

    RispondiElimina
  15. Ragazze grazie mille!! Sono così felice che vi sia piaciuta tanto quanto a me è piaciuto navigare e cercare le migliori notizie!! GRAZIE!!

    RispondiElimina
  16. Wowww che storia,sapevo dell'esistenza di questa coppia di ladri,ma non conoscevo la loro storia nei dettagli,ne hanno fatte però... per la loro giovane età. Mi è piaciuto molto questa specie di confronto con i protagonisti del libro. GRAZIE GRAZIE GRAZIE :*

    RispondiElimina
  17. Davvero una bella tappa, fatta molto bene. La storia di Bonnie e Clyde mi ha sempre affascinata, ma non ero a conoscenza di tutti questi dettagli...ecco perchè ADORO i Blog tour!!!

    RispondiElimina
  18. bellissima tappa ** voglio troppo leggere questo libro

    RispondiElimina
  19. Grazie per averci raccontato la vera storia di Bonnie e Clyde. Già durante la lettura mi aveva affascinato questa storia e volevo approfondirla.

    RispondiElimina
  20. Bella qst 4° tappa. Molto interessante e piena di dettagli.

    RispondiElimina
  21. Molto interessante, non si finisce mai d'imparare non conoscevo la storia di Bonnie & Clyde!

    RispondiElimina
  22. Questa interessantissima tappa mi ha messo ancora più voglia di leggere il libro! :)

    RispondiElimina
  23. Cavoli che bel lavoro che avete fatto!
    Tappa super-interessante... non vedo l'ora di leggere il libro!!!!!

    RispondiElimina