Ultime recensioni

venerdì 29 gennaio 2016

[Recensione] TUTTO DI TE - Laura Gay


Contiene SPOILER!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Genere: Erotico
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 25 Gennaio 2016
Prezzo: Ebook € 2.99

Sinossi: Eva Massa è una ragazza come tante. Ha vent’anni, studia all’università, ha un ragazzo e una vita normale. Ma un giorno il suo mondo precipita insieme all’aereo su cui viaggiavano i suoi genitori: si ritrova orfana e con un mare di debiti da pagare. In suo soccorso sembra apparire dal nulla un miliardario inglese molto, ma molto sexy, che le fa una proposta scandalosa: trascorrere un week end a Londra, in sua compagnia, in cambio di cinquantamila euro.
Eva non vorrebbe cedere, ma come rifiutare un uomo come Brian Armitage: ricco, carismatico e con una voce in grado di sciogliere il Polo Nord? L’unico rischio è quello di innamorarsi perdutamente di lui.
Saprà Eva tenergli testa? E Brian è così come appare o nasconde degli inconfessabili segreti? Tutto di te è un romanzo erotico e romantico al tempo stesso, che appassionerà le lettrici che amano le storie d’amore con un pizzico di peperoncino.



‘TUTTO DI TE’ di Laura Gay è un romanzo erotico self. Ergo, la trama è piena di amplessi più o meno pertinenti e tutto intorno è stata costruita una storia che non coinvolge e non stimola alla lettura. Ho notato un’estrema somiglianza con ’50 sfumature’ e consultadomi con chi è più addentro al mondo editoriale, mi è stato detto che, forse, la ripetizione di questo format deriva dal fatto che il pubblico dei lettori è ancora avvinto dalla sceneggiatura della James, per cui si cerca di accontentare i suoi gusti: quello che il lettore vuole, quello gli viene dato. Però, anch’io sono una lettrice e dico che, se questo era l’intento, il risultato è stata una brutta fotocopia.
Il romanzo è ben scritto e la copertina è un punto a suo vantaggio, ma quello che non mi piace è l’ingenuità di alcuni passaggi - dialoghi e descrizioni in alcune scene non mi sembrano pertinenti e il personaggio di Brian ne esce penalizzato. Eva, il personaggio femminile, passa da timida ragazzina a femme fatale con una sola occhiata lasciva di Brian o con il tocco delle sue mani e la distruzione psicologica per l’improvvisa catastrofe nella sua vita dura un battito di ciglia.  Avverto una velocità nella descrizione degli eventi e fiacchezza nella trama che non mi sembrano frutto di una brava autrice come Laura Gay, di cui ho letto altri lavori che ho apprezzato.
Si aggiunga il fatto che lui ha 40 anni e lei 20. Lui vede una foto di lei in un sito di escort e da quel momento sente il bisogno di farla sua. Mi è permesso avere delle remore in merito a questa questione. Io la vedo così: o lei è più matura (faccina con gli occhi di fuori) della sua età e riesce a tenergli testa o lui è psicologicamente ‘un Peter Par de noi artri’ che cerca di recuperare gli anni perduti (faccina che vomita!!).

Di seguito voglio riproporre le mie impressioni, scritte a caldo mentre leggevo il romanzo. Sembrerebbero uno sfogo ma è quello che io, lettrice, ho pensato - a riprova del fatto che il romanzo l’ho letto sul serio, senza saltare neanche una virgola!!!
<<Il bello ricco e dannato: c’è. La ragazza povera: c’è. Il contratto: c’è. L’ossessione: c’è. Dicono di lui: è una persona esigente, ma giusta e corretta... mi sembra di avere un déjà-vu (il primo di una lunga serie).    Lei all’autista: Bene, Jenkins. Togliamoci il dente mi porti da Mr. Armitage… l’ha detto sul serio! Bella, per 50.000 euro ti puoi rifare tutta la dentiera!!!!    È un Amministratore Delegato: questo mestiere si sta inflazionando un pochetto!     Hai un ufficio grandioso, lo sai?... pure questo ha detto… non ci posso credere!!! Ok ok... sarai pure ricco ed hai un ufficio grande quanto una casa ma se inviti una ragazza a sederti sul divano vuoi farle fare qualcosa o deve trascorre le prossime due ore a contare gli acari del tappeto?!? Ma le buone maniere dove sono andate a finire??    Stava veramente facendo la figura dell’idiota... ci è arrivata, per fortuna!!!     E meno male che nel contratto c’era scritto che poteva anche non fare niente ma due bacetti che vuoi che siano! La logica maschile ha sempre un suo perché che non comprendo.      Le sue labbra dolci come il miele... furba Laura… non nomini l’alito che sicuramente avrebbe lo stesso effetto del gas nervino, dai!!!  Anche l’autista, buono e nelle vesti di cupido: già letto!     Ditemi se sbaglio: ho preso un aereo, volo di un paio d’ore circa, sto nell’ufficio del belloccio dove mi sono appisolata e mi fai indossare un abito da sera per portarmi ad un party senza fare una doccia o una semplice rinfrescata (alle ascelle, intendo!)      Meno male che si è depilata le cosce!!!    Bella, senti, prendi una decisione… non ci vuoi andare a letto ma senti che dice ‘ be’, sai com’è. Noi donne italiane abbiamo il fuoco nel sangue’. Cioè, se dopo ti salta addosso non ti azzardare a tirarti indietro!!!   Sentite, sarà pure bello e ricco, ma anche un po’ cafone! Mi stai quasi ‘facendo tua’ sul sedile dell’auto e quando l’autista ci avverte di essere arrivati a destinazione diventi brusco e mi allontani? Come minimo dici all’autista di farsi un bel giro dell’isolato (anche questo sarebbe un déjà-vu!!!)     Queste eroine rosa sempre delicate di stomaco e che non reggono l’alcool e vomitano. In ogni caso, la storia non regge!   La prima volta che dormi con una donna senza averci fatto sesso?... sono entrata in un mondo parallelo fatto di déjà-vu.    Lui ha 40 anni, lei 20… ti prego no! A questo punto qui, è lui allora ad avere dei problemi.   Ha fatto delle ricerche su di lei e sul suo fidanzato…. Mr. Grey insegna, eh!! >>

Sicura di essere una voce fuori dal coro, in ogni caso auguro a Laura di aver centrato il cuore di altre lettrici. Buona fortuna!


Nessun commento:

Posta un commento