Ultime recensioni

lunedì 29 giugno 2015

[Segnalazione] ROMA 46 D.C. VENDETTA - Adele Vieri Castellano

Buongiorno e buon lunedì amici lettori.
Iniziamo questa settimana con una bellissima sorpresa.
Oggi, con un giorno di anticipo sulle previsioni, troviamo disponibile per l’acquisto ROMA 46 D.C. VENDETTA di Adele Vieri Castellano, 4° libro della serie “Roma Caput Mundi”.
Non so voi ma io sono emozionatissima. Non vedo l’ora di iniziare la lettura di questo nuovo capitolo della serie che attendevo con trepidazione.


Genere: Romance Storico
Casa editrice: AVC Historiae
Data di Uscita: 30 Giugno 2015
Prezzo: € 4.99 – il cartaceo uscirà il 15 Luglio 2015

Sinossi: contraccambiare il male ricevuto con il male peggiore. Questo è ciò che ha spinto un uomo misterioso a compiere l’atto più nefando. Marco Quinto Rufo questa volta non dovrà combattere guerre, né affrontare feroci barbari ai confini dell’Impero perché la vendetta ha bussato alla sua porta e pretende un tributo di sangue. Non il suo, né quello di sua moglie ma quello di un essere indifeso che il vile, oscuro, nemico gli ha sottratto. Lui che non teme nulla e nessuno dovrà affrontare il Male Supremo, faccia a faccia, in una partita a due che avrà un solo vincitore ma non un solo protagonista. Perché in quei giorni oscuri e terribili di sofferenza, l’amore riuscirà a sconfiggere l’odio e un suo germoglio nascerà nel cuore dell’arciere siriano Arash Tahmurat.


Serie “Roma Caput Mundi”
#1. Roma 40 D.C. - Destino d'amore
#2. Roma 42 D.C. - Cuore nemico
#3. Roma 39 D.C. - Marco Quinto Rufo (Il prequel)
#4. Roma 46 D.C. - Vendetta

Il 30 giugno la nostra italianissima autrice di romanzi storici ambientati nell’antica Roma, ci fa uno splendido regalo: il quarto libro della serie RCM con il ritorno di Marco Quinto Valerio Rufo. Un regalo speciale, per tenervi compagnia in questa estate 2015. Roma 46 d.C. Vendetta non è soltanto la travolgente storia d’amore tra l’arciere siriano Arash Tahmurat, già incontrato in Roma 42 d.C. Cuore Nemico, ma anche la storia di una vendetta che metterà a dura prova l’amore tra Rufo e Livia. 

L'autrice:
Adele Vieri Castellano ha pubblicato per Leggereditore il suo primo romanzo storico, Roma 40 d.C. Destino d’Amore, dopo aver vinto il concorso di racconti indetto dalla stessa casa editrice nel 2011. Un successo seguito da Roma 42 d.C. Cuore Nemico (2012) Roma 39 d.C., Marco Quinto Rufo (2013), Il Gioco dell’Inganno (2013), ambientato a Venezia nel 1796 e Il Canto del Deserto (2015), ambientato in Egitto nel 1871.
In self-publishing ha pubblicato una raccolta di racconti storici La Legge del Lupo e altre Storie.
Con Emma Books, editore femminile digitale, ha pubblicato un Romantic Suspense nel giugno del 2014, Implacabile, il primo libro della serie Legio Patria Nostra (in cartaceo in self-publishing).
Un suo racconto contemporaneo è nelle antologie Gli uomini preferiscono le befane e Voci a Mater, sempre di Emma Books.
Il primo romanzo della serie Roma Caput Mundi, Roma 40 d.C. Destino d’amore, è stato pubblicato nel 2014 anche in Portogallo. 

     

domenica 28 giugno 2015

[Segnalazione] LA TERZA LUNA DI VEGIS e D'ORO E D'ARGENTO - Lidia Calvano

Buongiorno e buona domenica a tutti.
Oggi voglio presentarvi due racconti, pubblicati entrambi per la casa editrice digitale DELOS, dell’autrice Lidia Calvano. L’erotico, uscito per la collana “Senza Sfumature”, ho già avuto il piacere di leggerlo e presto arriverà la recensione. A breve mi fionderò anche sul Romance Contemporaneo per vedere se, vista la particolarità dello stile dell’autrice, riuscirò a non odiare la protagonista femminile. :P 


La terza luna di Vegis (Senza Sfumature)
Genere: Erotico
Casa editrice: Delos Digital
Data di Uscita: 9 Giugno 2015
Prezzo: € 1.99

Sinossi: Il capitano Zara Miles e il suo compagno Mike hanno un’importante missione di esplorazione spaziale da portare a termine. Ma s’imbattono in un universo anomalo, che metterà in crisi non solo la loro avanzatissima tecnologia, ma anche il loro ben collaudato sodalizio, e farà vacillare in Zara ogni certezza sul suo futuro. Nulla è come appare, e il capitano dovrà decidere in fretta quale rotta imprimere alla sua stessa vita.


Presentazione: Quando la curatrice di una prestigiosa collana erotica ha lanciato una call per la ricerca di nuovi autori, l’anno scorso, ho pensato che avrei assolutamente dovuto cimentarmi con un racconto. Non sapevo però da dove cominciare, non avevo letto quasi nulla nel genere, e a dire il vero mi sentivo anche un po’ imbarazzata. Proiettare la trama nella fantascienza mi è sembrata subito una buona idea, per assicurarmi quel minimo di distacco dai personaggi che mi serviva per trovarmi a mio agio nella scrittura, e poi avrei comunque proposto qualcosa di originale. E’ andata sorprendentemente bene, la mia prima sfida con me stessa è stata vinta, ma quella più importante, la prova del nove, il confronto con il parere dei lettori, quella è ancora in corso, e sono curiosissima di vedere cosa succederà…


D'oro e d'argento (Passioni romantiche)
Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Delos Digital
Data di Uscita: 19 Maggio 2015
Prezzo: € 2.99

Sinossi: Vera è una psicoterapeuta ironica e affascinante, che dopo il divorzio sta ancora fronteggiando i suoi problemi personali di sfiducia verso il mondo, e deve cercare di recuperare un rapporto difficile con la sua unica figlia. La notizia che deve sottoporsi a un piccolo intervento chirurgico sembra l’ennesima preoccupazione che si aggiunge alle altre in un periodo complicato, ma in realtà questo contrattempo segnerà l’inizio di una serie di eventi travolgenti, in grado di cambiare radicalmente la sua vita e di completare la sua guarigione interiore. Grazie all’amore, naturalmente…

Presentazione: L’amore ci sorprende quando meno ce lo aspettiamo, e soprattutto dove meno ce lo aspettiamo. Persino una psicoterapeuta un po’ cinica, ferita e non più giovanissima si deve però arrendere alla passione, quando la incontra, e imparare a fronteggiare non solo le paure degli altri, ma soprattutto le proprie. Dedicato a tutte le donne che da un lato pensano che sia troppo tardi per innamorarsi, ma che dall’altro non vogliono arrendersi a una vita piatta come un mare d’agosto. Dedicato a tutte coloro che pensano “Tanto succede solo nei romanzi…”
ottoporsi a un piccolo intervento chirurgico sembra l’ennesima preoccupazione che si aggiunge alle altre in un periodo complicato, ma in realtà questo contrattempo segnerà l’inizio di una serie di eventi travolgenti, in grado di cambiare radicalmente la sua vita e di completare la sua guarigione interiore. Grazie all’amore, naturalmente…



L’autrice: 
Lidia Calvano è medico e psicoterapeuta. Vive a Roma, col marito e la figlia adolescente, in una casa piena all’inverosimile di libri e di computer. Scrive poesie, racconti e aforismi; è appassionata di carte da divinazione, ed è coautrice del saggio Il Matto, il Mago, il Mondo, sull’uso introspettivo dei Tarocchi. Scrive articoli di astrologia psicologica sulle principali riviste nazionali dedicate allo studio degli astri e dell’esoterismo. Ha pubblicato con Delos Digital il racconto erotico La terza luna di Vegis, nella collana Senza Sfumature. Con questo romanzo breve si cimenta per la prima volta nel genere romance. Il suo blog: lidiacalvano@wordpress.com


venerdì 26 giugno 2015

[Segnalazione] Ultime uscite - CASA EDITRICE NORD

Cari lettori,
di seguito ricordiamo le ultime uscite che potete trovare in libreria grazie alla Casa Editrice Nord.  Anche se non sono tantissime a livello di numeri troviamo comunque un’ampia scelta di generi, per soddisfare ogni tipo di lettore.
Gialli, Mistery, Thriller, Romance Contemporaneo, Paranormal Romance YA… dovete solo fare la vostra scelta!

Un raggio di sole tra le nuvole di Sarah McCoy
Genere: Romanzo
Casa editrice: Casa Editrice Nord
Data di Uscita: 25 Giugno 2015
Prezzo: € 16.60 – Ebook € 8.99

Sinossi: In cuor suo, Eden ha sempre coltivato la speranza di diventare madre, e il sorriso non l’ha mai abbandonata. Ma adesso quel sorriso si è spento: non ci saranno bambini nella sua vita. E la grande casa che ha appena acquistato col marito Jack rimarrà un nido vuoto. Una verità dolorosa, destinata ad allargare la crepa che, a poco a poco, si è venuta a creare tra loro. E infatti lui commette subito un errore madornale: le regala un cucciolo. Per Eden è quasi un affronto. Davvero Jack pensa che un cane possa sostituire un figlio? Se ciò non bastasse, in un goffo tentativo di rimediare, Jack «assume» come dog-sitter Cleo, la nipotina undicenne del loro vicino. Pur di non doversi occupare di quella bestiola, Eden si rassegna a sopportare la presenza della bambina e le permette di andare a trovarla ogni giorno. Ancora non lo sa, ma quella decisione le cambierà l’esistenza. Perché Cleo è dotata di un'intelligenza vivace e di un'insaziabile curiosità, che la spingono a porsi domande su tutto, persino sull'antica testa di bambola che Eden ha trovato per caso in cantina. Affascinata, Cleo vuole a ogni costo ricostruirne la storia e trascina Eden da Ms Silverdash, la libraia del quartiere, nonché esperta antiquaria. Ed è proprio lì, tra gli scaffali pieni di libri e i saggi consigli di Ms Silverdash, che Eden scoprirà che quella bambola è la chiave per risolvere un mistero legato a una donna vissuta durante la Guerra di Secessione, una donna con cui Eden ha stranamente molto in comune. E così, grazie all’amicizia della libraia e alla disarmante simpatia della sua «piccola detective», Eden tonerà a sorridere e a ritrovare la voglia di aprirsi al mondo, rendendosi conto che ci sono molti modi per donare affetto e amore, soprattutto a chi ci è più vicino.


Un raggio di sole tra le nuvole è una storia di rinascita e di scoperta, una celebrazione degli imprevisti che la vita ci riserva. Perché la felicità ci sorprende quando meno ce lo aspettiamo.


La porta delle tenebre di Glenn Cooper - Dannati Vol.2
Genere: Thriller e suspence
Casa editrice: Casa Editrice Nord
Data di Uscita: 18 Giugno 2015
Prezzo: € 19.90 – Ebook € 7.49

Sinossi: La speranza è durata poco più di un battito di ciglia. La speranza di potere, un giorno, dimenticare il cielo plumbeo e l’atmosfera opprimente dell’Oltre. La speranza di essersi lasciati per sempre alle spalle il mondo dove sono confinati tutti i malvagi vissuti sulla Terra dall’inizio dei tempi. Invece, non appena si rendono conto di avercela fatta, di essere nuovamente a casa, John Camp ed Emily Loughty sono costretti ad affrontare una realtà agghiacciante. L’incubo non è finito. Come previsto, l’avvio dell’acceleratore di particelle ha aperto il varco grazie al quale John ed Emily si sono ritrovati nel laboratorio di Dartford, in Inghilterra, ma allo stesso tempo ha inghiottito un numero imprecisato d’innocenti. Tra cui ci sono anche la sorella e i nipotini di Emily. Lei quindi non ha scelta: per salvarli, deve attraversare ancora una volta la Porta delle Tenebre e tornare all’Inferno. E, mentre a Londra c’è chi è determinato a smascherare le menzogne del governo su quanto sta accadendo a Dartford, Emily e John si preparano insieme con una squadra di recupero ad affrontare un viaggio ancor più pericoloso e ricco d’insidie del precedente. Un viaggio durante il quale incontreranno nuovi, terribili nemici, e stringeranno alleanze con coloro che li hanno aiutati a sopravvivere all’Inferno. Ma ci si può veramente fidare di chi, in vita, ha ceduto alle seduzioni del Male ed è da secoli relegato nella terra dei Dannati?

 

Guida astrologica per cuori infranti di Silvia Zucca
Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Casa Editrice Nord
Data di Uscita: 8 Giugno 2015
Prezzo: € 16.40 – Ebook € 6.99

Sinossi: Trent'anni passati da un po', single (non per scelta) e con un impiego che offre ben poche prospettive di carriera, Alice Bassi accoglie la notizia del matrimonio del suo indimenticato ex come il proverbiale colpo di grazia. Se non fosse ancora abbastanza, nella piccola rete televisiva per cui lei lavora arriva Davide Nardi. Sguardo magnetico e sorriso indecifrabile, Davide sarebbe il sogno proibito di Alice… peccato sia stato assunto come «tagliatore di teste». Insomma: non ce n'è una che vada per il verso giusto. Ma poi Alice incontra Tio, un attore convinto di conoscere il segreto per avere successo: l'astrologia. Non quella spacciata sui giornali, bensì una «vera» lettura delle stelle, che esistono proprio per segnalarci i giorni più favorevoli per la sfera professionale o per farci trovare l'anima gemella. Seppur scettica, Alice decide di provare e inizia a uscire con uomini compatibili col suo segno zodiacale. Però, stranamente, l'affinità astrale non le impedisce di collezionare incontri sbagliati, fallimenti imbarazzanti e sorprese di cui avrebbe fatto volentieri a meno. Come non impedisce a Davide di diventare sempre più attraente. Tuttavia a lui Alice non osa chiedere di che segno sia. Perché ha paura che la risposta la deluda o, peggio, che la illuda. E perché, in fondo, spera che l’amore non abbia bisogno delle stelle per trovare la sua strada.

In corso di traduzione in 15 Paesi, Guida astrologica per cuori infranti racconta con brio e pungente ironia i successi e i disastri di una donna piena di vita, di contraddizioni, di speranze. Una donna come noi. Perché anche se non crediamo nelle stelle, non possiamo fare a meno di guardarle.


Lontano da te di Jennifer L. Armentrout - Wicked Vol.1
Genere: Paranormal Romance YA
Casa editrice: Casa Editrice Nord
Data di Uscita: 28 Maggio 2015
Prezzo: € 14.90 – Ebook € 5.99

Sinossi: Ivy Morgan è una sopravvissuta. Rimasta orfana a diciotto anni, ha imparato in fretta cosa significa doversela cavare da sola e, adesso, non permette agli altri di avvicinarsi a lei, di entrare nella sua vita. Anche perché non vuole rischiare che le facciano troppe domande su come trascorre il suo tempo. Nessuno infatti deve sapere che i genitori erano affiliati a un antichissimo Ordine segreto e che, con la loro morte, è toccato a lei ereditare la loro missione…
Ren Owens è l'ultima persona al mondo per cui Ivy dovrebbe provare interesse; è impulsivo, imprevedibile, ed è troppo arrogante perfino per essere un membro dell'Élite, la sezione dell'Ordine cui vengono affidate le operazioni più rischiose. Eppure è come se Ren l’avesse stregata. Quando guarda i suoi profondi occhi verdi, Ivy sente di volere un destino diverso da quello cui è condannata: sente di volere… lui. E, per la prima volta, ha l'impressione di potersi davvero fidare. Almeno finché non intuisce che Ren le nasconde qualcosa, un segreto che potrebbe distruggere tutto ciò per cui lei ha lottato…

«Tu conosci il mio segreto. Lo userai per proteggermi o per distruggermi?»


La ragazza della pioggia di Gabi Kreslehner
Genere: Gialli, mistery e noir
Casa editrice: Casa Editrice Nord
Data di Uscita: 21 Maggio 2015
Prezzo: € 15.90 – Ebook € 5.99

Sinossi: È notte fonda. L’autostrada è quasi deserta e la pioggia si accanisce impietosa sull'asfalto nero. Bohrmann è esausto, non vede l'ora di arrivare a casa. All'improvviso, sbucata dal nulla, davanti a lui appare una figura esile. L'impatto è inevitabile. Bohrmann inchioda, scende dall’auto e chiama l'ambulanza, però non c'è niente da fare. La ragazza è morta. Ma, come appurerà il medico legale, non per via dell'incidente: qualcuno l'ha colpita con violenza alla testa; qualcuno da cui lei stava scappando, senza sapere di essere già condannata.

La detective Franza Oberwieser si sente vecchia e stanca. Intrappolata in un matrimonio felice solo in apparenza, ha cercato conforto tra le braccia di un amante, aggiungendo alla solitudine anche il senso di colpa. Poi c'è Ben, il figlio cui ha sempre dedicato troppo poco tempo e che adesso, a vent’anni, le rivolge a stento la parola. Ed è proprio a Ben che Franza pensa di fronte al corpo senza vita di quella ragazza, che doveva avere più o meno la sua età. Mentre teme che questo nuovo caso la terrà ancora più impegnata del solito, allargando la distanza che la separa dalla famiglia, una svolta nelle indagini le fa crollare la terra sotto i piedi. Dalle prove rinvenute, sembrerebbe infatti che Ben conoscesse molto bene la vittima. Anche lui è implicato nell'omicidio? È per questo che ultimamente è così silenzioso? E come può una madre sospettare il figlio? Divisa tra il suo dovere di poliziotto e l'istinto che le urla di proteggere la famiglia, Franza si rende conto di non sapere più nulla. Perché non ha idea di cosa farà, quando sarà costretta a scegliere tra Ben e la verità…

giovedì 25 giugno 2015

[Rubrica - La parola alla autrici] RACCONTARE STORIE, UN MESTIERE ANTICO - Monica Lombardi

Oggi abbiamo il piacere di presentarvi la nostra prima rubrica, senza vincoli di spazio e tempo, dedicata agli autori che vogliono dire la loro fuori dai romanzi.
Lasciamo questo spazio a tutti coloro che, impertinenti o no, vogliono manifestare le proprie idee su qualsiasi ramo dell’editoria.
Questo è un settore talmente vasto  che, a pensarci bene, potrebbe tenere impegnati gli autori per giorni. Dalla scelta delle copertine che si ripetono in romanzi diversi alla differenza di prezzi tra ebook e cartaceo, dalle recensioni ‘pilotate’ alla mancanza di moralità nei romanzi (questi sono solo piccoli esempi). 
Cari autori/autrici, cosa ne pensate? Dite anche voi la vostra opinione liberamente e senza timore su questi o altri argomenti a voi cari! La libertà di espressione è il nostro primo comandamento!

E tanto per dare il buon esempio, la signora italiana dei Romantic Suspence - e non ce ne vogliano le altre!! -, Monica Lombardi, inaugura la nostra rubrica.


Considerazioni sparse sull’antica e attuale dignità dello story-telling

Quando Karin mi ha chiesto di scrivere due righe per inaugurare questa rubrica, non so bene per quale motivo ho ripensato alla mia primissima presentazione, nel dicembre del 2008. Il romanzo che presentavo era Scatole cinesi, primo volume della serie Mike Summers, e io non ero emozionata, ero emozionatissima. Presentare un giallo, o un romantic suspense, significa parlare molto poco del libro, della trama, magari un pochino dei personaggi. E allora, di che cosa parlare? Durante quel primo incontro con il mio primo pubblico decisi che, per cominciare, volevo spiegare soprattutto che tipo di autrice fossi e volessi essere. “Io sono una story-teller, una narratrice di storie”, credo di aver iniziato proprio con queste parole. Continuai dicendo che non avevo la pretesa di insegnare nulla, né di illuminare sui significati nascosti della vita, volevo solo raccontare una storia. Alcune cose cambiano con il tempo, questa non è mai cambiata e credo che non cambierà mai.
In un paese in cui “fa figo” parlare di sociale, affrontare drammi o trattare Problemi con la P maiuscola, spesso ci si dimentica che raccontare storie è un mestiere molto antico e per questo, a mio avviso, nobile e di grande dignità, che risale addirittura a quando la cultura era ancora tramandata solo oralmente. Troviamo quasi tutti i nostri archetipi nell’epica, che significa appunto “racconto”. Alle corti delle popolazioni germaniche, durante i banchetti, i guerrieri si svagavano ascoltando gli Heldenlieder, le canzoni degli eroi. William Shakespeare, il Bardo per antonomasia, voleva intrattenere il suo pubblico, voleva riempire i teatri; i plays della Londra elisabettiana, capaci di smuovere folle alla domenica pomeriggio, erano un po’ come il nostro cinema. Sono solo due esempi tra i numerosi che possiamo trovare guardando alla storia della nostra civiltà. Intrattenere è popolare, certo, ma questo non significa che sia più facile, o che richieda meno testa e meno cuore.
L’uomo ha sempre avuto bisogno di sentirsi raccontare e di veder rappresentare, prima ancora che di leggere, storie. Perché? La risposta che mi sono data – forse solo una delle tante risposte possibili – è che vuole ritrovare qualcosa di simile a sé ma al contempo diverso da sé. Qualcosa in cui si possa immedesimare, personaggi per cui fare il tifo, da amare o da odiare, come se fossero veri. Per fare quello che nella vita non farebbe o non ha occasione di fare, ma che ritiene in qualche modo possibile, verosimile. Credibile a qualche livello, anche dove sentirà raccontare di altri tempi o altri mondi. Le storie sono frammenti di vita, della nostra e di quella dei nostri simili, rimescolati a formare un’immagine diversa ma riconoscibile, perché gli ingredienti – le passioni e le reazioni umane – sono quelli che conosciamo. Sono i colori primari dell’arcobaleno, che il pittore rimescola sulla sua tavolozza per restituirci la sua personale visione della realtà. L’autore è un cuoco che usa gli stessi ingredienti di sempre per creare piatti diversi che riescano a dare piacere, a fare alzare il suo pubblico da tavola sazio e appagato. L’autore come il cuoco stimola i sensi, ma stimola anche la mente e così facendo può stupire, intrigare, emozionare, divertire. L’autore, in qualche modo, nutre la nostra fantasia. E scusate se è poco.
Raccontare storie è un mestiere antico, un mestiere di grande dignità, che si fa per passione e può scatenare passioni. Che vediamo sminuire da una società in cui, spesso, solo ciò che è serio o triste ha valore. Se le storie fanno pensare, se fanno capire, sarà solo un effetto secondario del loro riflettere un po’ la vita. Se divertono, se intrattengono, se emozionano, se attivano l’immaginazione, se fanno guardare al di là della stanza in cui ci si trova avranno raggiunto il loro scopo. L’autore avrà raggiunto il suo scopo e sarà un autore felice.



mercoledì 24 giugno 2015

[Segnalazione] SEI PARTE DI ME - Giulia Borgato

Una segnalazione tinta di Rosa per un romanzo che dalla sinossi sembra davvero davvero davvero carino! 
Penso proprio che lo metterò tra la lista dei libri da leggere ;)


Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 8 Giugno 2015
Prezzo: € 1.49


Sinossi: Giada ha appena iniziato una nuova vita dopo la perdita di sua madre: nuova città, nuovo lavoro e nuovi amici. Antonio nasconde un passato doloroso e non vuole legami. Tra loro scocca subito una scintilla, ma quando la sera del loro primo appuntamento Antonio non si presenta all'incontro, Giada viene presa dallo sconforto. La sua atavica mancanza di autostima emerge con violenza, minando tutte le sue sicurezze, ma ancora non sa che il destino ha altri piani per loro due e li pone davanti a un bivio. La direzione scelta da entrambi sarà la stessa, oppure le loro strade si divideranno per sempre?



Quella moto in cover mi ispira ancora di più! :P

lunedì 22 giugno 2015

[Segnalazione] Estratto in ANTEPRIMA di EFFETTO DOMINO - Edy Tassi

Chi mi conosce sa che i Romance Contemporanei non sono il mio genere preferito, tantomeno gli Erotici. Quando però mi sono trovata tra le mani BALLANDO CON IL FUOCO, esordio di Edy Tassi con la Harlequin Mondadori, me ne sono subito innamorata.
A parte lo stile di scrittura fluido e accattivante, il libro era erotismo allo stato puro. Non c’era volgarità nelle scene di sesso, non ho trovato banalità nei dialoghi ed i personaggi erano caratterizzati in modo perfetto. Per fortuna non c’era la povera ragazza verginella ed impacciata ma neanche il bel maschione ricco e testosteronico.  I suoi personaggi li ho trovati molto reali e questo mi ha portato ad apprezzare l’autrice oltre al libro.

Quando poi ho saputo che stava per uscire il suo secondo romanzo, sempre per la Harlequin Mondadori e anche questo autoconclusivo, ho iniziato a fare il conto alla rovescia. Ma quando arriva il 7 Luglio???

Genere: Romance Contemporaneo - Erotico
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Data di Uscita: 7 Luglio 2015
Prezzo: € -

Sinossi: Nascosta dietro l'obiettivo della macchina fotografica, Gloria è sicura di essere intoccabile. E invisibile. Di poter scegliere lei ogni mossa, anche con gli uomini. Seducendoli, amandoli senza inibizioni, e poi lasciandoli prima di poter provare emozioni troppo intense. Prima di poter soffrire. MA nessuno può sfuggire alla propria storia. E quando il passato la chiama con forza dall'Africa alle sponde scintillanti del Lago di Como, Gloria comincia a seguire le tracce di una verità scomoda, di una storia familiare misteriosa e affascinante. Al centro di tutto c'è l'enigmatica e imponente Villa Visdomini. e un uomo, Marco, che è tentazione pura, pericoloso come il fuoco che divampa tra loro. Questa volta Gloria non può più nascondersi.

Per ingannare l’attesa, l’autrice ci ha concesso un estratto in anteprima del suo nuovo romanzo. Estratto che condividiamo con piacere con tutti voi.
Siete pronti?


Gloria chiuse con un colpo secco la portiera e tirò un sospiro di sollievo. Nonostante l'imprevisto con il generale in grembiule, era riuscita a recuperare il suo zoom prima che il giro della villa di metà '800 con impianti liberty, come aveva sottolineato Marco, finisse.
            «Hai già voglia di andare via?»
            Gloria sobbalzò, rimangiandosi un'imprecazione. Se continuavano a spaventarla in quel modo, prima o poi ci sarebbe rimasta secca.
            Certo, il battito cardiaco le si sarebbe impennato molto meno se a coglierla di sorpresa non fosse stato Marco Galbiati. Ormai era buio e in quel punto le lampade del giardino creavano più ombre che luci, ma non vi era alcun dubbio, la sagoma imponente appoggiata contro la seconda berlina era la sua.
            «Sei impazzito?!» esclamò, sperando che lui non la stesse osservando da troppo tempo. Come avrebbe giustificato il fatto di essere arrivata fin lì con uno zoom sottobraccio?
            «Ti ho spaventata?» le domandò Marco ironico.
            «A morte!»
            «In effetti ho cercato di avvicinarmi il più silenziosamente possibile.»
            «Be', ci sei riuscito.»
            «Quindi? Hai voglia di andare via? Pensavo che avessimo un discorso in sospeso...» Marco si staccò dall'auto e si avvicinò. «Potremmo concluderlo qui, se vuoi.»
            «Quale discorso?» Non c'era speranza che il suo cuore rallentasse i battiti. Non se Marco le stava tanto vicino da toglierle la visuale e avvolgerla ancora di più nell'oscurità del giardino.
            Lui inclinò la testa. «Dove finiscono queste strisce bianche.» Con un polpastrello le accarezzò di nuovo la pelle.
            Gloria abbassò le palpebre gustando la scossa di piacere che le si allargava in tutta la schiena e le accendeva un languore liquido nel ventre.
            «Se tu sei venuto a cercare me» obiettò, arretrando di un passo, «qualcun altro potrebbe venire a cercare te.»
            Marco alzò una mano e dai suoi movimenti Gloria intuì che si stava allentando il nodo della cravatta. «Qualcuno tipo tuo zio?» le chiese.
            «O tipo tuo zio...» Fece un altro passo indietro. Marco ne fece uno in avanti. «Non mi è sembrato molto entusiasta di avere ospiti.»
            «Non è lui ad avere ospiti.» Marco si strinse nelle spalle. «E comunque, stanno bevendo e mangiando. Per un po' basterà a tenerli occupati.»
            «Sicuro?»
            «Sono disposto a rischiare.» Fece una pausa prima di bisbigliare: «Tu?».
            Quell'uomo era seduzione allo stato puro! Un altro passo indietro e Gloria sentì sotto i sandali il contatto morbido con il prato. «Mi piace correre rischi calcolati. E il buffet, in effetti, mi sembrava molto invitante» gli rispose, inumidendosi le labbra.
            Accennò ad arretrare ancora, ma Marco le afferrò un polso e con un movimento lento accarezzò la vena che le pulsava sotto la pelle. «Devo prenderlo come un sì?» mormorò sospingendola all'indietro.
            Gloria avvertì contro la schiena la solida ruvidità di un tronco. «Dipende da cosa suggerisce il copione» tergiversò, trovandosi ancor di più al buio, ora che erano nascosti dalle piante. Il profumo di Marco, mescolato a quello di chissà quali altri fiori l'avvolgeva impalpabile ma penetrante.
            Marco emise una risata bassa, più simile alle fusa di un gatto. «E quale copione staremmo seguendo?»
            «Se fosse quello di un romanzo ottocentesco, dovrei mostrarmi oltraggiata e urlare per chiedere aiuto.»
            Sentì che la presa sul suo polso si allentava, ma solo perché Marco aveva cominciato a risalire con la mano lungo il braccio, in una carezza che la scosse in tutto il corpo.
            «Prevedibile» commentò lui, facendosi ancora più avanti. Il suo petto le sfiorò il seno. «E noioso.»
            «Allora suggeriscine tu uno più divertente» lo provocò lei, quasi senza voce. Era consapevole di avere i capezzoli turgidi. Li sentiva formicolare e pulsare.
            «Se vuoi sapere come la penso, credo che dovremmo smettere di parlare.»

            Le sue dita forti le serrarono la nuca. Gloria non pensò nemmeno di ritrarsi o di mettersi a urlare come aveva minacciato di fare. Desiderava che lui la baciasse. Voleva sentire addosso quelle mani che aveva visto accarezzare altre curve femminili solo poche sere prima. Erano state due settimane difficili e all'improvviso si rese conto di aver bisogno del contatto con un corpo caldo. Per sentire che qualcosa, nella sua vita, funzionava ancora allo stesso modo.





Se ne volete ancora, vi ricordiamo che sul Blog La Mia Biblioteca Romantica, potrete trovare un altro estratto in anteprima, cronologicamente antecedente a questo e il Booktrailer. 
Come trovarlo? Che domande, vi lasciamo il link qui:


Scoprite Giulio Galbiati, uno dei protagonisti di EFFETTO DOMINO presentati dall’autrice sul suo blog:

L'autrice:
Sono nata a Cantù, in provincia di Como, una cittadina collinare dalla quale, nei giorni tersi e ventosi si può ammirare la punta del Monte Rosa. In me però non scorre solo sangue lombardo, ma anche veneto ed emiliano. Un sangue nel quale, da almeno due generazioni, scorre una vena artistica che si è sempre manifestata attraverso la scrittura grazie a una zia poetessa e un cugino giornalista.
Come molti figli unici, da bambina giocavo spesso con amiche immaginarie o leggendo. Sin da piccola, infatti, nella mia camera ci sono sempre stati tanti, tantissimi libri.
A nove anni, mio nonno mi ha regalato la mia prima macchina da scrivere. Una Lettera 22 della Olivetti, con la quale, nei primi tempi, mi sono divertita più che altro a scoprire i misteri e le insidie della carta carbone, limitando la mia produzione letteraria a qualche riga di frasi scritte un po’ in nero, un po’ in rosso.
Dopo le medie, il mio percorso scolastico è stato caratterizzato da un andamento piuttosto schizofrenico. Diploma in ragioneria prima (perché i miei genitori desideravano che avessi un “pezzo di carta”), laurea in letteratura tedesca, master in economia, diploma di traduzione. Insomma ero un’anima in bilico fra due vite e in cerca della sua strada.
Strada che ho finalmente trovato, come spesso accade, mentre ero intenta a fare altro. Nel 1999 ho partecipato a un concorso letterario organizzato da Donna Moderna e Harlequin Mondadori che, in modo del tutto imprevisto mi ha aperto le porte della traduzione. Nel 2001 infatti ho iniziato a lavorare come traduttrice per Harlequin, un’esperienza che continua ancora oggi.
Successivamente sono arrivate altre collaborazioni con Morellini e Grandi & Associati. Dal 2007 è cominciato il mio rapporto con Piemme e, in seguito alla partecipazione al Women Fiction Festival, anche con Feltrinelli.
Nel frattempo ho sempre scritto. Il mio primo “romanzo” risale a più di venticinque anni fa, in occasione del compleanno della mia migliore amica, alla quale ho dedicato una storia in cui lei era la protagonista. A quello sono seguiti giornalini amatoriali che mi vedevano impegnata nel molteplice ruolo di caporedattrice, giornalista e lettrice. Diari… una quantità infinita di diari. Una tesi di laurea in cui presentavo un’interpretazione esoterica delle fiabe dei fratelli Grimm. Tentativi di noir, fantasy e romance, a seconda delle mie letture del momento. Finché non ho deciso di fare sul serio. E dopo qualche piccola delusione, tanto incoraggiamento da parte di chi credeva in me e tanta perseveranza, finalmente ho firmato un contratto con Harlequin Mondadori per la pubblicazione del mio primo romanzo, Ballando con il Fuoco.
La mia vita personale segue cicli decennali di quiete e di tempesta. Oggi sono sposata, ho due figlie e le mie giornate ruotano intorno alla famiglia: le bambine da prendere, portare, riprendere, riportare… e ai libri: quelli che leggo per piacere e per lavoro, quelli che traduco e, ora, quelli che scrivo.
La cosa più difficile? Far capire che quando sono seduta sul divano con una tazza di tè davanti e un libro in mano… sto lavorando!


sabato 20 giugno 2015

[Recensione] LA PSICHIATRA - Wulf Dorn


Un giorno la mia amica Michela mi ha parlato di Follia profonda, un libro di Wulf Dorn che l’aveva conquistata. Lavorando, lei, in una libreria ormai da più di 10 anni, e leggendo tantissimo, prendo sempre seriamente i suoi suggerimenti.
Visto che però io sono un po’ particolare, diciamo così, decido di scoprire questo autore dal suo primo romanzo, quindi inizio a leggere La psichiatra. Ed è proprio di questo libro che oggi vorrei parlarvi.


Genere: Thriller Psicologico
Casa editrice: Corbaccio
Data di Uscita: Ottobre 2010
Prezzo: € 4.95 - Ebook € 3.99

Sinossi: Lavorare in un ospedale psichiatrico è difficile. Ogni giorno la dottoressa Ellen Roth si scontra con un’umanità reietta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Tuttavia, a questo caso non era preparata: la stanza numero 7 è satura di terrore, la paziente rannicchiata ai suoi piedi è stata picchiata, seviziata. È chiusa in se stessa, mugola parole senza senso. Dice che l’Uomo Nero la sta cercando. La sua voce è raccapricciante, è la voce di una bambina in un corpo di donna: le sussurra che adesso prenderà anche lei, Ellen, perché nessuno può sfuggire all’Uomo Nero. E quando il giorno dopo la paziente scompare dall’ospedale senza lasciare traccia, per Ellen incomincia l’incubo. Nessuno l’ha vista uscire, nessuno l’aveva vista entrare. Ellen la vuole rintracciare a tutti i costi ma viene coinvolta in un macabro gioco da cui non sa come uscire. Chi è quella donna? Cosa le è successo? E chi è veramente l’Uomo Nero? Ellen non può far altro che tentare di mettere insieme le tessere di un puzzle diabolico, mentre precipita in un abisso di violenza, paranoia e angoscia. Eppure sa che, alla fine, tutti i nodi verranno al pettine…

Inizio specificando che si tratta di un Thriller psicologico, sottogenere dei classici thriller. Quello che caratterizza questi romanzi, come suggerisce il nome del genere, è proprio il cercare di sviluppare la trama intorno alla psiche del protagonista o, in caso di presenza di antagonista, si gioca spesso su uno che cerca di distruggere la psiche dell’altro.
Se vi chiedete il perché di questa premessa vi rispondo subito. Ho letto molte recensioni su questo libro dove i lettori si lamentavano del poco spessore dei personaggi o di uno stile povero con dialoghi banali. Vero. Posso tranquillamente confermare tutto ma non credo che questi siano motivi sufficienti per bocciare un libro del genere.

La storia di base è molto semplice: Ellen, la protagonista, è una psichiatra che lavora in un centro di igiene mentale. Il suo scopo è quello di aiutare le persone, i suoi pazienti, e quando si trova davanti una donna picchiata brutalmente e distrutta psicologicamente talmente in profondità tanto da arrivare a dare la colpa del suo stato all’Uomo Nero, Ellen decide che aiutarla sarà la sua missione. Tutto si complica però quando la paziente sparisce misteriosamente e nessuno sembra sapere niente di lei.
Per tutto il romanzo Dorn gioca con il lettore cercando di confonderlo, immergendolo nella mente della protagonista e facendogli vivere direttamente le paure di Ellen. Ad ogni capitolo sembra lasciare delle briciole che il lettore inevitabilmente segue per poi trovarsi ad un punto morto e dover ripercorrere i suoi passi cercando di ritrovare la scia di briciole che sembra essere sparita.
Più di una volta ho creduto di aver capito dove Dorn volesse andare a parare ma in realtà devo ammettere che non ci avevo capito proprio nulla. Fino alla fine del libro brancolavo nel buio insieme ad Ellen.
Forse sarà stato per il periodo in cui ho letto il libro, per il mio stato emotivo in quei giorni o chissà cosa, però sono riuscita ad entrare nella mente della protagonista tanto da sentire la sua ansia come fosse la mia o la scia di freddo sulla mia pelle nei momenti in cui Ellen si sentiva impaurita.
Il libro è scritto in modo molto semplice e questo per me è un pregio. La lettura scorreva bene ed i capitoli si susseguivano veloci e senza intoppi. Forse alcune scene sono realmente banali o già viste; alcune scelte con Ellen ingenue e poco acute ma quello che conta, per me, è che mi ha emozionato. Mi ha coinvolto, incuriosito e spaventato. Quando ho chiuso il libro ho pensato “bello!”

Non posso fare altro che consigliarlo a chi ama i libri particolari e che si leggono con facilità. In alcuni punti, specialmente all’inizio, può sembrare lento ma vale la pena leggerlo solo per il modo in cui Dorn esplora la mente umana.
Leggerò sicuramente gli altri suoi libri e vi farò sapere se con il tempo il “ragazzo” è migliorato. 


venerdì 19 giugno 2015

[Segnalazione] SPETTABILE DEMONE - Anonima Strega

Buongiorno Impertinenti! 
La segnalazione di oggi è su un Paranormal Romance dove i demoni sono protagonisti! 

Accetteresti tre milioni di euro in cambio di un lavoro di due settimane segregata in una villa abitata da demoni?

Genere: Urban Fantasy / Paranormal Romance
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 5 Giugno 2015
Prezzo: € 1.99

Sinossi: Nessuno rifiuterebbe tre milioni di euro per quindici giorni di lavoro, ma se il compito prevedesse di essere rinchiusi in una villa sperduta, abitata da cinque demoni, la faccenda si farebbe complicata. A Iris quei soldi fanno gola, tuttavia non crede alla storia di dannazione e caduta raccontatale dai suoi coinquilini o presunti demoni che siano. Se cede alla proposta di scrivere per conto loro una richiesta di redenzione, è solo perché la fuga le è preclusa. Il maggiordomo Damien, l’autista Nadir, il cuoco Zaccaria, il giardiniere Theo e il Guardiano Sebastian sono gli uomini più affascinanti che Iris abbia mai incontrato, ma anche i più irrazionali, dunque è bene non pensare troppo all’algido Sebastian, meglio assecondare le sue follie e sperare nel pagamento. Ma è difficile spiegarsi alcuni strani illusionismi. E ancora di più addormentarsi sotto lo stesso tetto di cinque splendide furie che per espiare passioni e colpe affermano di non sfogare gli istinti sessuali da trecento anni.

Per tenervi aggiornati sull'autrice:

Karin lo ha già adocchiato quindi aspettatevi presto una recensione!

giovedì 18 giugno 2015

[Recensione] AFTER - Anna Todd



Un libro che ha fatto parlare tanto di se, un libro che è stato pubblicizzato per mari e per monti… Oggi voglio parlarvi di After di Anna Todd!


Genere: New Adult
Casa editrice: Sperling  & Kupfer
Data di Uscita: 9 Giugno 2015
Prezzo: € 14.90

Sinossi: Acqua e sapone, ottimi voti e con un ragazzo perfetto che l'aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s'imbatte in Hardin. E da allora niente è come prima.
Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo verso di lei, con un altro poi retroceda. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani. Quello che c'è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l'inizio di un amore infinito?

Con oltre un miliardo di lettori online, After si è imposto come fenomeno mondiale. Prima con l'esordio da record su Wattpad, la più grande community online di scrittori self-published, dove ha totalizzato 5 milioni di commenti e 11 milioni di Mi piace. E poi in libreria, in una nuova versione, inedita e ampliata: in corso di pubblicazione in 30 paesi, After è ai primi posti delle classifiche negli Stati Uniti, in Francia, Spagna e Germania, e la Paramount Pictures ne ha già acquistato i diritti cinematografici.




Sarò sincera e diretta: la prima parte de libro vorreste gettarla al mare e sperare che una barca ci passi sopra con lo scafo! Avevo così tante aspettative che volevo piangere per i soldi spesi. Ho insultato la Sperling, anzi, ho preso la Sperling per una pazza e folle CE per aver pubblicizzato e osannato un libro di ***
Insomma pensavo davvero di aver comprato una fregatura: un libro pieno di roba già vista, personaggi già visti, protagonisti da prendere a calci nel sedere, una scrittura troppo ingenua che non ti lascia niente. Possibile che questo era il “libro dell’anno?”

Poi che è successo, vi chiederete? Sarò stata un’insolazione, avrò avuto la febbre, il troppo vento mi avrà smosso la corteccia cerebrale, non saprei dirvi, ma ad un certo punto mi sono incollata con la faccia al romanzo e non riuscivo più a staccarmene. Vi giuro che ancora adesso non saprei dare una spiegazione razionale. E’un mistero. Ho provato a ragionare del cambio di rotta senza risultati. Ho iniziato ad apprezzare Tessa, ho iniziato ad idolatrare Hardin. Ho iniziato ad odiare tutti quelli che cercano di dividerli, mi sono sentita mamma orsa pronta a mordere per i figli! La storia ha cominciato a trasportarmi e a leggere sempre di più per avere sempre di più. Mi sono sentita una drogata del Hessa (Tessa + Hardin) e tutto questo INVOLONTARIAMENTE.

Tessa è una ragazzina all’inizio del romanzo, una debole e bigotta ragazza di diciotto anni. La odiavo sul serio, mi sembrava davvero troppo sciocca. Poi? Poi cambia, o forse ho visto io diversamente le cose. L’ho capita, sono diventata lei, mi sono immedesimata completamente. C’è da dire che pian piano migliora, diventa più forte, più schietta e meno paurosa! Alla fine non puoi che fare il tifo, non puoi che incitarla a combattere ed ottenere ciò che vuole!

Hardin appena lo si incontra è insopportabile. Giuro che se avessi avuto un’auto lo avrei investito e avrei fatto anche retromarcia per essere sicura di averlo preso bene! Non si sopporta, è arrogante, è strafottente! Poi? Poi capisci pure lui, lo guardi con occhi diversi, lo ami, lo adori, lo riodi ma poi lo riami. Non è il ragazzo dei miei sogni, non c’entra nulla con Harry Style degli 1D, non so neanche se visto dal vivo mi piaccia fisicamente, ma in quelle 300 e passa pagine non è possibile RIMANERE INDIFFERENTI. E alla fine capisci che è uno di quei Bad Boy che non hai mai incontrato!

La loro storia è un’altalena, un sali e scendi. Dalle stelle alle stalle e viceversa! Forse è per questo che non smetti di leggerne e voler sapere. Ma tutte le emozioni e gli eventi sono reali. Non voglio dilungarmi troppo sulla trama perché è giusto che ognuno legga e ci veda quello che gli pare, ma se posso dirvi…. VALE LA PENA LEGGERLO SOLO PER IL FINALE INASPETTATO E SCIOCCANTE! Dovrei dargli 5 bacchette solo per questo! Il 7 luglio uscirà il secondo volume e non so davvero cosa diamine aspettarmi! Si arriva al culmine con questa fine inaspettata che poi ti fa rivalutare TUTTO quello che hai letto, cambi proprio prospettiva… Mamma mia, la Todd è stata un genio e capisco perché il successo è stato così elevato!
Ho letto che in molte hanno trovato somiglianze con le 50 sfumature o Uno Splendido disastro. Forse è vero, ma neanche troppo. Ogni libro che leggiamo ci ricorda dei dettagli di altri libri… nell’ultimo anno ho letto più di 50 New Adult e ognuno mi ha ricordato qualcosa dell’altro xD Penso che sia normale perché nella vita reale io posso avere gli stessi problemi di un’altra persona, poi sta all’autore creare qualcosa di più originale nei dettagli o nei personaggi.

Come ho detto prima la scrittura è semplicissima e quindi nessuna difficoltà nel leggerlo: scorre liscio come l’olio. C’è sesso, non tanto, direi il giusto. Ci sono un po’ di parolacce: parliamo di giovani di 19 anni quindi senza prenderci in giro… Ci dovevano stare. Insomma niente da criticare per la scrittura, è un’autrice esordiente (diciamo così) può solo che migliorare, non ha niente di particolare ma dice quello che deve dire.

Alla fine avrete capito che il libro mi è piaciuto, leggerò il secondo appena esce e spero di vedere il terzo già a settembre xD
Sperling alla fine tanto pazza non sei stata u.u il libro valeva la pubblicità! COMPLIMENTI!