Ultime recensioni

giovedì 17 dicembre 2015

[Recensione] PIZZO E SETA - Posy Roberts

Terzo ed ultimo appuntamento con la serie ‘Segreti d’Estate’ e qui facciamo scintille. Ragazzotti giocatori di hockey, fisici statuari, volontà di ferro e per uno di loro una passione particolare per l’intimo maschile che, udite udite, ha merletti, pizza, tanga e colori sgargianti. Il suo cassetto di slip sexy è più variegato ed intrigante del mio!

Genere: M/M
Casa editrice: Blanket Fort Press
Data di Uscita: 26 Agosto 2015
Prezzo: Ebook € 0.99
Traduttore: Francesca Giraudo

Sinossi: Sotto ai pantaloni, Jack nasconde un segreto ed Eli pensa di sapere quale sia. Jack Cox tiene nascosta una parte di sé da molti anni, finché un suo compagno di hockey non scopre un pezzo di seta e pizzo, nascosto nella sua tasca. Elijah Mitten nota quanto Jack diventi ansioso quando il piccolo pezzo di stoffa inizia a girare nello spogliatoio e quando Jack lo butta nella spazzatura, come se non fosse nulla di importante, Elijah capisce cosa si nasconde dietro la facciata e magari anche sotto ai pantaloni. Quando Elijah si presenta a casa di Jack in ricerca di risposte, quest’ultimo non vuole ammettere nulla ma quando il suo compagno di hockey prende in mano la situazione, Jack deve decidersi: condividere il suo segreto, rischiando di venire allontanato dallo sport che ama, o rinnegare se stesso per sempre?



Serie “Segreti d'estate”
#3. Pizzo e Seta



Posy Roberts ha scritto una storia d’amore che ha un accenno di romanticismo anche se aspettatevi soprattutto una quantità di descrizioni hot che riempirà la maggior parte delle pagine.

I due protagonisti non sono due supereroi ma due lavoratori che a partire da uno appariscente slip rosa riveleranno il loro lato omosessuale e godranno della reciproca compagnia. In tutti i sensi!

Mi è piaciuta la presenza del personaggio ‘bulletto’ che riceverà una lezione di tolleranza verso ciò che è diverso da noi. Questa parte, diciamo ‘nobile’, del racconto è però controbilanciata da un’altra che non ho mai letto. Una gran novità che mi ha fatto leggermente sch.., diciamo che non ho particolarmente gradito. Non rivelo niente ma il modo di riconoscere un omosessuale utilizzando il metodo descritto mi sembra nuovo.

In realtà nel racconto molti sono i riferimenti al senso dell’olfatto. Tornano spesso parole che riguardano l’odore e questo è assolutamente pertinente alle scene di sesso.

‘Pizzo e seta’ è un racconto niente male. Avrei evitato la traduzione delle parti intime maschili utilizzando termini così diretti quando sappiamo che la lingua italiana offre una varietà di sinonimi ma, forse, questo è solo un mio limite.
Diciamo che questo racconto ritrae un mondo, quello sportivo, che generalmente è fatto tutto di testosterone, e la storia di Jack e Elijah non ne attenua la virilità. Il tema è ricorrente, ma bisogna ripeterlo spesso: ‘ il rispetto è la prima cosa nei rapporti umani’.

Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento