Ultime recensioni

sabato 5 settembre 2015

[Recensione] VOLARE FINO ALLE STELLE - Susan Elizabeth Phillips


Susan Elizabeth Phillips.. come fai sognare tu nessun'altro può!!!

Genere: Contemporary romance
Casa editrice: Leggereditore
Data di Uscita: 23 luglio 2015
Prezzo: € 4.99

Sinossi: “Come sono finita in questo guaio?” questa la domanda che gira in testa a Daisy Devreaux, dolce e volubile ragazza che si trova a un bivio: finire in prigione o sposare il misterioso uomo che suo padre ha scelto per lei... E dire che, al giorno d’oggi, i matrimoni combinati non esistono più!

Daisy non sa spiegarsi come tutto questo sia potuto capitare proprio a lei, e se aggiungiamo il fatto che Alex Markov non ha alcuna intenzione di perdere tempo impersonando il ruolo dello sposo perfetto, il guaio si fa ancora più grande. Ma non è finita, manca ancora un piccolo particolare: Alex fa parte di un circo itinerante, e trascina Daisy a lavorare con lui.

Presto, però, Daisy si accorge che la sua vita si sta trasformando in una vera e propria avventura, e la conduce a provare emozioni da troppo tempo sopite... E poi deve riconoscere che Alex è dotato di un fascino senza pari...

In poco tempo i due impareranno a conoscersi e ad amarsi e la passione li spingerà a volare, fino alle stelle e senza una rete di protezione, rischiando il tutto per tutto per un amore inaspettato.





Non conosco tutti i romanzi di Susan Elizabeth Phillips. Ne ho letto qualcuno e tutti mi hanno preso sin dall’inizio trascinandomi in una storia di cui volevo conoscere il finale quanto prima. Quando ho iniziato ‘Volare fino alle stelle’ stavo per arrendermi dopo i primi capitoli. Daisy è esasperante, Alex è un uomo di poche parole e quelle poche che dice non sono neanche gentili. Mi sono poi detta “Beh, è la Phillips non può sbagliare!”

Dopo un inizio tiepido e incolore, che mi ha anche leggermente esasperato, ho continuato titubante la lettura del romanzo e meno male che non l’ho interrotto. Il risultato è stato dolcissimo, tenerissimo, toccante in alcuni punti.

Mi è piaciuto come sono evoluti i personaggi e non solo Daisy e Alex che sono i protagonisti principali. Mi riferisco a Heather, Sheba e Brady. Si percepisce il cambiamento come se Daisy, che da folletto iniziale si è trasformata in fatina dolce e premurosa, avesse aperto i cuori di tutti i partecipanti del mondo circense.

Un personaggio come Alex non passa inosservato né per il suo fisico né per la sua indole che nasconde la sua vera identità dietro ad un abile artista delle fruste. Quasi come se vivesse la vita di qualcun altro, grazie a Daisy si trova a sgretolare l’identità senza anima in cui viveva, fatta di un passato triste e violento, per diventare un uomo con sentimenti veri e generosi, forte ma anche delicato.

Ma è Daisy il personaggio più bello del romanzo. Non solo perché si trasforma da svampita ragazza ricca a grande lavoratrice in un ambiente a lei ostile. Caparbia e forte, vive in un mondo a lei sconosciuto, quello del circo, che ha delle regole severe di convivenza a cui lei si adegua. Ne riconosce l’autorità, non sempre lo accetta perché è vittima ingiusta ma la sua forza d’animo è tale che vincerà. Non di meno la sua irriverenza e la sua giocosità sono disarmanti. Vincerà l’ottusità degli uomini, la cattiveria delle donne, l’insolenza di un dolce elefantino che prima la tortura con i suoi capricci e dopo diventerà il suo animaletto domestico preferito. Ed è proprio questo aspetto del romanzo che mi ha catturato. La grande empatia tra Daisy e gli animali dello zoo del circo che esula una comunicazione di gesti e trascende fino ad arrivare ad un’impalpabile comunicazione di spiriti, un’esoterica unione di anime che parlano dei loro sentimenti, delle loro sensazioni . L’anima pura e delicata di Daisy è tale che colpita da questi eventi sorprendenti deciderà di fare qualcosa di utile per loro e di combattere anche per loro. Come vorrei poter essere Daisy e provare quelle sensazioni che la Phillips ha descritto in maniera superba! 

In questo romanzo si segue anche il filone della grande storia dell’ultima grande casata russa e da lì parte tutta la trama del romanzo, tessuta da un padre in cerca di una gloria, ormai defunta e anacronistica, in nome della quale si macchia di azioni per niente lodevoli.

In questo romanzo sono presenti tante storie, tanti personaggi. Si intrecciano i vari filoni narrativi, si incrociano e potrebbero seguire ognuno una storia a se stante. Una prima lettura del romanzo sembrerebbe una storia d’amore condita di tutte le sensazioni ma riflettendoci ha un più ampio respiro dovuto ad una vasta gamma di eventi frutto della fantasia di una scrittrice che mi auguro non perda mai la sua vena ispiratrice.

Romanzo magico, romanzo d’amore (pure un po’ erotico!), romanzo per gli amanti degli animali. Ce n’è per tutti i gusti per questo dovrebbe essere consigliato a tutti i lettori di romanzi belli perché questi sono romanzi che fanno sognare.

Nessun commento:

Posta un commento