Ultime recensioni

martedì 8 settembre 2015

[Recensione] REGOLE D'AMORE PER AMICI CONFUSI - Ellie Cahill

Ecco per voi la recensione di un New Adult uscito a Giugno per la De Agostini! Un vero gioiellino da leggere ;)

Genere: New Adult
Casa editrice: De Agostini YA
Data di Uscita: Giugno 2015
Prezzo: € 14.90

Sinossi: Il primo anno di università può essere complicato, si sa. Soprattutto quando il tuo fidanzato storico ti molla senza troppi giri di parole. È quello che succede a Joss, e la delusione le lascia davvero l'amaro in bocca. Un sapore da cui fatica a liberarsi, nonostante i corteggiatori non le manchino. Ma tutto cambia quando Joss incontra Matt: lui è bello e gentile, forse non proprio il suo tipo ideale. Eppure tra i due la complicità è immediata. Così, tra una confidenza e un bicchiere di vino, accade che Matt e Joss si ritrovino a elaborare e a verificare una teoria: per far svanire l'amaro in bocca di una delusione amorosa è necessario passare la notte in compagnia di un buon amico. Uno che non chieda niente al risveglio, uno che sia disposto a essere semplicemente un sorbetto per rinfrescare il palato tra una relazione e un'altra. Ed è così che Matt e Joss decidono di diventare amanti di notte e amici di giorno. Tutte le volte che vogliono, tutte le volte che ne hanno bisogno. Stringono addirittura un patto, un vero e proprio contratto a cui attenersi scrupolosamente per gestire il proprio rapporto. La teoria del sorbetto sembra funzionare alla perfezione per molto tempo. Fino a quando uno dei due non infrange la regola più importante di tutte: Non innamorarsi.



Con “Regole d’amore per amici confusi” pensavo di trovare un semplice romance dallo schema collaudato: lei e lui si incontrano, si innamorano e vissero felici e contenti. Senza troppi drammi, in modo tutto lineare. Invece ho trovato qualcosa di diverso, di speciale e per un certo senso insolito. Il romanzo è un mix tra “Amici di letto”, “Scrivimi Ancora” e “Amici amanti e…”. Un miscuglio ben riuscito, aggiungerei! 

La storia inizia con una Joss (la protagonista) al giorno d’oggi che deve incontrare Matt (il protagonista), suo migliore amico. E poi subito veniamo sbalzati a 7 anni prima quando Joss incontra Matt per la prima volta al college. E poi si continua sbalzando al passato e poi al presente e poi al passato!
Ci vengono raccontati questi 7 anni di amicizia e anche qualcos’altro. Infatti, 7 anni prima Joss viene mollata dal ragazzo del liceo e per dimenticarlo ha bisogno del “chiodo schiaccia chiodo” o come lo chiameranno poi “Il sesso sorbetto”, quel sesso che ti fa dimenticare il ragazzo di prima e ti prepara al ragazzo del poi, un po’ come fa il sorbetto tra una portata e l’altra “ti sciacqua la bocca”. Chi meglio di Matt può fare “il sorbetto”? Tra i due inizieranno 7 anni di sorbetti e poi fidanzati e poi sorbetti. E nel corso del tempo scriveranno una serie di regole per rimanere comunque amici anche dopo aver passato la notte insieme. 
Così mentre la Joss dell’oggi si dirige verso casa di Matt, attraverso diversi flashback ci vengono mostrati i loro numerosi fidanzati - alcuni davvero raccapriccianti, altri decisamente buffi, altri folli - e soprattutto ci vengono mostrati i tanti sorbetti “mangiati” alla fine delle numerose relazioni.  Fino ad arrivare al presente. 

 " Si piegò in avanti per sussurrarmi all'orecchio: << Vieni un attimo con me.>>. <<Come scusa?>> <<Vieni con me.>> Lo guardai chiudendo gli occhi in due fessure. <<Perché?>> <<Rilassati, ho una cosa per te.>> <<Cosa?>> Si guardò intorno per vedere quanta gente era a portata d'orecchi. <<Una cosa che non voglio condividere con tutto il resto del mondo, okay?>> <<Cioè cosa? Un herpes?>> "

Devo dire che la struttura della narrazione l’ho trovata geniale! È quella struttura utilizzata soprattutto nei film, poco nei libri: i flashback azionati da oggetti o da un flusso di pensieri contorto della protagonista che però seguono linearmente il passato dal primo anno di college fino al dopo laurea. Ci viene narrata la loro vita in modo di darci tutte le informazioni necessarie per poterli giudicare nel presente e per poterci immedesimare in loro. Nessuno degli amici capisce il loro rapporto, ma noi lettori sì. 

È una storia travolgente, ti trascina fino alla fine perché vuoi il maledettissimo lieto fine che fino a poco prima non capivano di poter avere.
Joss e Matt sono personaggi semplici che insieme si trasformano in qualcosa di unico. Insieme sono davvero se stessi. Hanno un’amicizia pura, senza bugie. Sono così naturali e spiritosi che non puoi che amarli! Vorresti essere loro amico o meglio ancora, vorresti essere al loro posto. E poi fai il tifo, non vedi l’ora che si mettano con qualcuno per poi gufare la relazione ed arrivare finalmente al sorbetto! Evviva il sorbetto, dico io! 

Il finale è il migliore di sempre, da film, da sogno, da occhi a cuoricino e alla gola strilli di gioia! 

La scrittura è fluente, semplice, spiritosa e non annoia mai per quanto vengano raccontati 7 anni di vita. 

 "Amore era conoscere qualcuno, conoscerlo davvero, e desiderare di starci insieme. Amore era tenere talmente tanto a una persona da anteporre i suoi bisogni ai propri. Amore era condividere passioni, storia, fiducia. Tutto questo, oltre alla ferma convizione che la vita sia meglio con il tuo amore che senza. Che tutto quello che succederà dopo sarà più semplice, più felice, più ricco, e tutto grazie a lui. "

Spero sul serio che prendano in considerazione il romanzo per un film perché penso che potrebbe essere l’ideale da vedere con le amiche o per le serate antidepressione con gelato e copertina! È romantico, ma non troppo smielato. È divertente, ma non demenziale. È travolgente, ma non da metterti ansia. È tutto perfettamente bilanciato e alla fine sei contenta di averlo letto. 
Consigliatissimissimo!

Nessun commento:

Posta un commento