Ultime recensioni

sabato 19 settembre 2015

[Recensione] DOG CRAZY - Meg Donohue

La prima volta che ho visto la copertina di questo libro me ne sono subito innamorata. Chi mi conosce sa del mio amore per i cani e gli animali in generale (vivo con 3 gatti e 2 cani) e, dopo aver letto la trama, mi sono detta “Deve essere mio!”. ♥

Di solito non leggo libri che parlano di animali, come non guardo film sul genere, perché mi ritrovo sempre a piangere come una bambina. È più forte di me, non posso farci nulla. Quando vedo un animale maltrattato, anche se so che è finzione, mi si stringe il cuore e divento una fontana in ogni scena dove ci sono quei teneri cucciolotti che conoscono solo l’amore incondizionato per il padrone.


Genere: Romanzo
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Data di Uscita: 7 Luglio 2015
Prezzo: € 10.97 – Ebook € 6.99

Sinossi: Specializzata nell'assistenza a chi deve affrontare il lutto per la perdita di un amico a quattro zampe, Maggie Brennan usa un mix di empatia, intuizione e humor per aiutare i suoi pazienti. È molto brava nel suo lavoro, ha un dono speciale nel guidare gli altri attraverso situazioni difficili, ma la stessa cosa non si può certo dire per lei, che deve ancora imparare a gestire la sua paura per le novità. Tutto cambia quando un giorno si presenta nel suo ufficio una donna che sostiene che il suo cane non è morto, ma è stato rubato. Partita alla ricerca dell'animale per le strade di San Francisco, Maggie si trova coinvolta in una storia misteriosa che la costringerà ad affrontare le sue paure più profonde e ad aprire il suo cuore a un nuovo amore.


“La gioiosità del cane accresce la nostra.
Non è un dono da nulla.”
- Mary Oliver - Dog Song


DOG CRAZY parla di Maggie Brennan, una giovane psicologa specializzata nella terapia del lutto dopo la perdita di un animale domestico, dei problemi e delle paure ad esse collegate, del modo in cui affrontare la vita ed il futuro. Ma quello che mi ha trasmesso dall’inizio alla fine è l’amore profondo per i cani. Tutto il libro verte sui cani, sul rapporto che si instaura con i padroni, del posto che arrivano inevitabilmente ad occupare nelle famiglie che li accolgono e di come il loro semplice amore possa in qualche modo essere una “cura” per qualsiasi male.
Chiunque abbia un cane sa cosa voglio dire. Se si ha avuto una giornata pesante o si è un po’ giù di morale, basta che il tuo cane si accoccoli vicino a te, ti appoggi il musetto su una gamba guardandoti con quegli occhioni tutto cuore ed è inevitabile sorridere. Loro ti sono vicini in ogni momento della tua vita, quando sei felice o triste, quando il tempo è brutto o bello e sembrano non conoscere cosa sia il rancore e la cattiveria.
Questo è anche quello che succede a Maggie. Grazie a queste meravigliose creature lei riesce a riaprirsi al mondo e guardarlo con occhi diversi. Riesce a mettersi in gioco, ad accantonare paure e orgoglio solo per aiutare un cane in difficoltà o un padrone che ha appena subito una perdita. Molto utile in questo suo viaggio sarà anche Anya, una giovane ragazza convinta che il suo cane non sia morto ma che qualcuno lo abbia rapito. La voglia di aiutare questa ragazza diventa per Maggie una specie di “missione” e grazie al rapporto che instaureranno la nostra protagonista si troverà a scoprire molte cose su se stessa, come se fosse lei la paziente.


Altro argomento importante che questo libro mette in evidenza è il problema dell’abbandono dei cani. Come in una sorta di crociata letteraria, con molto stile e leggerezza, l’autrice fa girare la trama su questo punto. Cercando di sensibilizzare il lettore sul problema, l’autrice sottolinea le cose positive che un cane può fare per un essere umano in quasi ogni scena. Credo sia impossibile non chiedersi come possa la gente non avere o non volere un cane vicino a se.

Un cane è totalmente dipendente dal padrone quindi decidere di averne uno è un modo per diventare più responsabili. La vicinanza di un piccolo cucciolo peloso può essere anche terapeutico, aiutando chi li possiede ad avere dei ritmi di vita più regolari ma soprattutto, qualsiasi cosa si faccia per un cane, lui ti ripaga con tutto l’amore e l’affetto possibile.

DOG CRAZY è una lettura molto piacevole, leggera e scorrevole. Consiglio di leggere questo libro a tutti gli amanti degli animali che vogliono rilassarsi con una storia poco impegnativa ma dalla morale profonda.
Sarei anche curiosa di sapere che effetto questo libro possa avere su quei lettori che non hanno animali o che mai hanno pensato di prenderne uno.


5 commenti:

  1. Io ho 10 gatti e due cani ahahah (e non parliamo degli altri animali!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai peggio di me :D
      Che altri animali hai?

      Elimina
  2. Io ho 3 cani e 1 gatto, e non ce la faccio più!! Ahahahah
    Mi piacerebbe molto leggere questo libro *-* Poi la copertina è coooosì carina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli animali sono molto belli, affettuosi e coccolosi ma richiedono anche tante attenzioni e sono impegnativi.
      Ti consiglio di leggerlo, è molto carino. ^_^

      Elimina
    2. Guarda non me lo dire. Sono peggio dei bambini a volte >.<

      Elimina