Ultime recensioni

venerdì 11 settembre 2015

[Recensione] ALLA TUA SCOPERTA 10 - Scarlett Edwards


Le avvertenze al lettore sono necessarie e mai come in questo caso d'obbligo. Romanzo per i palati forti con probabile crescita del livello di collera del lettore fino ad un finale, per me, deludente.

Genere: Dark Romance
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 29 Luglio 2015
Prezzo: Ebook € 3.99

Sinossi: Si dice che l’amore trionfa su tutto. So che la vendetta distrugge.
Jeremy mi ha messo la pistola in mano e mi ha detto di sparare. Ho deciso di lasciarlo vivere.
Ora, le ripercussioni di tale scelta sono di fronte a me. Rose, Hugh e Charles, tutti sprofondati nel sotterraneo, sono bloccati con i collari.
Mio Dio, che cos’ho fatto?

Include Alla Tua Scoperta 11: Il Capitolo Fantasma

Serie “Alla tua scoperta”:

#1. Il Contratto
#2. Sottomissione
#3. Resistenza
#4. Castigo
#5. Confessioni
#6. Liberazione
#7. Rinascita
#8. Redenzione
#9. Possibilità
#10. La Conclusione + 
#11 Il Capitolo Fantasma


11 capitoli, più di un anno di attesa, il desiderio di sapere come finalmente va a finire la storia della coppia più stramba, più pazza nel panorama Dark Romance del 2015 e poi, eccolo, il piccolo è nato. Altro che piccolo! Questa volta la lunghezza è quella di un romanzo regolare e finalmente ecco calare il sipario sul romanzo a puntate ‘Alla tua scoperta’ di Scarlett Edwards. (Marsh… ti ho battuto sul tempo??)

Lilly e Jeremy sono un frutto della fantasia, tanto perverso quanto neanche inventato, ipotetico o extraterrestre! La tanto citata ‘Sindrome di Stoccolma’ potrebbe spiegare come Lilly, vittima inconsapevole delle crudeli macchinazioni di Jeremy, si innamora del suo aguzzino. Ma diciamocelo chiaramente, quale altra alternativa aveva se il suo mondo si era ridotto a solo due persone? Undici capitoli di un maxi romanzo che per la maggior parte si concentra su una sola coppia necessitava una incessante fantasia ed elucubrazioni mentali per inventarsi le situazioni al quanto paradossali che si sono venute a creare.

La partenza è stata illuminante: la piccola Lilly sta per cadere nelle manovre sadiche di Jeremy che, per vendetta decide di rapire la studentessa, privarla della sua vita e della sua volontà secondo modalità deplorevoli e disumane, per farne poi - ma guarda un po’ - la donna della sua vita.

Fino al capitolo 9 leggere ‘Alla tua scoperta’ significava vedere fino a che punto la fantasia macabra della Edwards potesse arrivare. Essendo un Dark Romance ero pronta ad aspettarmi scene di violenza o sesso non consenziente, abusi, e ogni capitolo presentava l’avvertimento ai lettori di evitare la lettura se suscettibili. Ma il capitolo 10 ancora non l’ho digerito. La crudeltà è pura e gratuita. Il personaggio di Jeremy è candidato alla santità in confronto a quello che è contenuto in quelle pagine. 

Al di là della cattiveria, quello che contesto è che a questa povera ragazza è successo quello che non sarebbe successo neanche ad un gatto in tutte le sue sette vite vissute per strada, a difendersi da solo dai pericoli e alla costante ricerca di cibo e di un posto dove dormire. E’ umanamente impossibile ma neanche romanzescamente (passatemi il termine!) ammissibile che un essere umano possa subire quello che ha subito ed uscirne come un’eroina dell’Ottocento, che nasconde quello che è rimasto di lei dietro un ventaglio.

Credo, però, di aver capito il motivo di tutto questo rivoltamento di ‘budella’ che mi ha causato il capitolo 10. Penso che la Edwards sia stata una bella furbacchiona. Onore al merito! Per spiegarmi meglio immaginate il diagramma della storia come un continuo fluttuare dalle vette più elevate alle profondità più recondite, un su e giù che però verso la fine aveva trovato un suo equilibrio, come per rassicurare il lettore che la storia stava prendendo una piega ‘rosa’. L’happy end era dietro la porta. Ma ecco che arriva il colpo di mannaia. Ma quale romanticismo o fiori d’arancio! C’è stato un caleidoscopico viaggio all’inferno fino alla parola ‘fine’ . Non ero preparata per questo. La mia fantasia aveva percorso un sentiero lastricato di buone intenzioni e sentimenti amorevoli. Quindi sono stata colpita in pieno petto da descrizioni di situazioni scellerate e nefandezze di ogni tipo.

I personaggi cattivi sono veramente cattivi. Qualsiasi sinonimo vogliate usare non rende il colore nero della loro anima. La vendetta è il tema che serpeggia in tutto il romanzo. La vendetta che risucchia l’anima e che forse solo con Jeremy non trova terreno fertile fino alla fine, quasi che il suo lato umano sia riuscito a crearsi un varco nell’immensa oscurità della sua coscienza.

A dire la verità ‘Alla tua scoperta’ non è un romanzo che consiglierei, soprattutto per la modalità di presentazione: 100 pagine ogni due mesi circa sono state un’attesa un po’ troppo lunga. Si aggiunga il fatto che alla fine poi il romanzo è troppo lungo e pieno di ripetizioni di situazioni mentre i protagonisti, nello spazio da un rigo all’altro, passano tra una vasta gamma di sentimenti. Più di una volta mi è sembrato di stare in un manicomio in cui mi chiedevo se la mia sanità mentale fosse un problema per capire il romanzo.

Se mettiamo il fatto che il Dark Romance sembra stia diventando il genere dell’anno il panorama letterario ci offrirà una lista di titoli che, forse, saranno anche migliori di questo. Leggerò altri romanzi di Scarlett Edwards perché non ho trovato difficoltà nella lettura. La scrittura è semplice ma è questo tipo di  contenuto che deve essere digerito.

Promosse a pieni voti le copertine. Tutte belle.

Nessun commento:

Posta un commento