Ultime recensioni

lunedì 31 agosto 2015

[Segnalazione] IL PRIMO AMORE SEI TU - Stephanie Perkins

Dopo Il primo bacio a Parigi, Stephanie Perkins - autrice bestseller internazionale vincitrice del premio YALSA (Young Adult Library Services Association) – ci regala una nuova indimenticabile commedia romantica.

Genere: Young Adult
Casa editrice: De Agostini
Data di Uscita: 15 Settembre 2015
Prezzo: € 14.90 – Ebook € 6.99

Sinossi: Lola Nolan ha diciassette anni, un gusto un po’ stravagante per la moda, e tre piccoli, piccolissimi desideri. Primo: andare al ballo della scuola vestita da Maria Antonietta. Secondo: convincere i genitori che Max è il fidanzato migliore del mondo. Terzo: non rivedere più Cricket Bell. Mai più. 
A volte però il destino gioca brutti scherzi e la famiglia Bell al completo si trasferisce nella casa proprio di fronte a quella di Lola. All’improvviso la ragazza sente il mondo crollarle addosso. Per due anni ha faticosamente tentato di dimenticare Cricket, e ora tutti i suoi sforzi sembrano vanificati. Cricket è di nuovo lì, davanti ai suoi occhi, e con lui il ricordo di ciò che è stato: di quel bacio appassionato e di quell’ultima giornata insieme…

Lola è sicura di aver voltato pagina con Max e di non provare più niente per Cricket. Ma allora perché sente il cuore batterle all’impazzata ogni volta che lo incontra? Forse perché il primo amore non si scorda mai? Dopo Il primo bacio a Parigi, Stephanie Perkins ci regala una nuova, indimenticabile commedia romantica. Un’esplosione di umorismo e tenerezza, un romanzo che vi farà innamorare come se fosse la prima volta.



Un’esplosione di umorismo e tenerezza. 
Un romanzo che vi farà innamorare come se fosse la prima volta.

Serie “Anna and the French Kiss”
#1. Il primo bacio a Parigi
#2. Il primo amore sei tu
#3. Isla and the Happily Ever After

“Una commedia romanticissima e un cast di personaggi memorabili: Stephanie Perkins non sbaglia un colpo.”
MTV.com

“Fate attenzione! Questo romanzo volerà letteralmente fuori dagli scaffali.”
School Library Journal


 

Nessun commento:

Posta un commento