Ultime recensioni

sabato 11 luglio 2015

[Segnalazione] HUL-HAMPTON UNIVERSITY LIFE - Simona Diodovich

Buon sabato amici :)
Oggi voglio segnalarvi l’uscita del terzo capitolo della saga “Hampton” di Simona Diodovich. Si tratta di uno Romance sportivo e, oltre alla trama, troverete anche un piccolo estratto.

Genere: Romance Sportivo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 28 Giugno 2015
Prezzo: € 11.37 - Ebook € 3.66

Sinossi: Norman è felice. Sembra passato molto tempo da quando le sue disavventure gli hanno spezzato il cuore. Colin è l’unico che deve ancora sistemarsi. Logan trema ancora una volta.
Tre ragazzi che, prima non erano amici, ora sono come fratelli. Vincere il campionato nei Pirates diventa un loro dovere di giocatori eccezionali mentre le loro vite buttano le fondamenta per un futuro migliore. Siamo alle battute finali. Colin cederà al fascino del matrimonio come i suoi amici?
Logan sarà finalmente tranquillo con sua moglie? I Pirates hanno un campionato da vincere, contro ogni pronostico, li danno perdenti. Per cui in piedi signori, il touchdown è alle porte. Volete sapere come finiranno le loro storie?
Bentornati, per l’ultima volta, nel mondo dei Pirates. Tre ragazzi, tre amori, un solo cuore unito per vincere.

Saga “Hampton”
#1. HHS-Hampton High School
#2. HUP-Hampton University Pirates
#3. HUL-Hampton University Life

“Logan camminava al fianco di Candis che, tranquilla, non aveva detto una sola parola.
  «Rammenti quando non volevi essere al centro dell’attenzione e nessuno ti conosceva?» Logan spezzò il silenzio all’improvviso.
  «Sì. Certo.»
  «Non ce la farai mai, mia meravigliosa moglie. Sei troppo bella e tutti ti vogliono. Sarò costretto a picchiare un mucchio di ragazzi, ma dato che ti difendi bene, non posso nemmeno fare quello. Direi che a volte è frustrante» Logan si mise le mani in tasca. Non la guardava in volto.
Candis lo fermò in mezzo al corridoio. «Io voglio che tu stia al mio fianco sempre. Voglio sentirmi protetta da te, sempre. Però non voglio vederti in panchina per colpa di un cretino, se lo picchio io a te non succede nulla, io non sono in punizione. Se lo fai tu, ti giochi la carriera.»
Logan le accarezzò il volto. La fissò con grande intensità «Te e i bambini, venite prima della carriera, sempre.»
Candis lo baciò lentamente sulla bocca «Quanto ti amo io?»
  «Non lo so, tanto?» Logan sorrise guardando i suoi occhi meravigliosi.
  «Sì, tanto Logan. Adoro sentirti dire cose così carine…»
  «Te le dirò più spesso, allora.»
  «Davvero?»
  «Sì, promesso. Però posso picchiare io Morgan la prossima volta?»
Candis scoppiò a ridere «Affare fatto.»
Suggellarono l’accordo con un bacio dolcissimo, incuranti di essere guardati, con interesse, da molti ragazzi di passaggio.”

-------------------------------------

“«Io e te siamo amici, vero Colin?» cambiò discorso lei.
  «Sì, che lo siamo. Perché me lo chiedi?»
  «Quando io avevo bisogno di sostegno, e nessuno riusciva a capire che cosa mi stava succedendo, io avevo te che ti presentavi per portarmi al lavoro. Io avevo te che mi spiegavi perché Norman si stesse comportando così, mi davi almeno la speranza che non lo facesse perché non mi amava. Capisci?»
  «Sì, certo, ma cosa c’entra ora?»
  «Io ti considero il mio miglior amico Colin Beenson, lo sei diventato perché tu sei speciale. Vorrei essere io ad aiutare te per una volta.»
Colin si voltò verso di lei, aveva uno sguardo tenerissimo «Molly…»
  «Guarda la strada, ricordati che sono incinta e che Norman ti spaccherebbe la faccia se mi succedesse qualcosa. Tu guidi, io parlo.»”

   

1 commento: