Ultime recensioni

venerdì 12 giugno 2015

[Recensione] NOI DUE AI CONFINI DEL MONDO - Morgan Matson

Un romanzo YA uscito qualche mese fa che è diverso dal solito! Ho trovato opinioni contrastanti.... si AMA o si ODIA.

Genere: Young Adult
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: Febbraio 2015
Prezzo: € 9.90


Sinossi: La romantica storia di una ragazza in viaggio per ritrovare se stessa
Amy Curry pensa che la sua vita sia uno schifo. Suo padre è recentemente scomparso in un incidente d’auto e sua madre ha deciso di trasferirsi dalla California al Connecticut, proprio durante il suo ultimo anno di scuola. Il viaggio in macchina per raggiungere la costa opposta degli Stati Uniti è lunghissimo, e con lei ci sarà Roger, figlio di un’amica della madre, che Amy non vede da quando erano bambini. Perciò, quando se lo trova di fronte, Amy ha uno strano sussulto, che però è brava a nascondere. La verità è che non è esattamente entusiasta all’idea di attraversare il Paese con qualcuno che non conosce, ma la strada è infinita e bisogna darsi il cambio alla guida. Il tragitto scrupolosamente programmato da sua madre viene però completamente stravolto, via via che l’iniziale diffidenza tra i due diventa simpatia, e il viaggio si trasforma, ora dopo ora, in qualcosa di diverso, molto speciale e più profondo… Noi due ai confini del mondo è un grande successo internazionale, un viaggio romantico e indimenticabile che vorresti non finisse mai.





Noi due ai confini del mondo è uno YA diverso dal solito. È una storia di amicizia, di vita, di recupero, di crescita interiore. Senza una vera storia d’amore, che c’è ma è davvero marginale. È un viaggio verso l’ignoto, verso dovunque si voglia, come nella vita, dopo un cambiamento che spaventa si intraprende un percorso per arrivare ad accettare le novità.

Amy ha appena subito un lutto, ha litigato con la madre, non capisce più suo fratello e oltretutto deve trasferirsi dall’altra parte del paese, lontano dalla vita che aveva prima. È spaventata, è preoccupata e ha infiniti sensi di colpa per la morte del padre. Ma grazie a Roger che la accompagnerà in questo megaviaggio verso la costa ovest riuscirà a comprendere la vita, a superare il lutto e a capire chi sono le persone care… Il cambiamento non sempre è un male, può anche essere la soluzione.

Amo il senso reale di questo romanzo, non è scontato. Amo le sensazioni descritte dei posti visitati perché ti sembra di essere con loro in quella macchina in giro per gli Stati Uniti….
La scrittrice ha realmente fatto lo stesso  viaggio e ci ha regalato foto e pensieri. All’inizio e alla fine dei capitoli troviamo scontrini, immagini, fogli di carta e stralci del diario di viaggio di Amy. Insieme alla scrittura fluida e riflessiva è impossibile non diventare tutt’uno con il libro!

L’ho davvero adorato, mi ha fatto venir voglia di prendere la macchina e farmi il giro dell’Italia, sola o in compagnia, non m’importa. Mi ha fatto capire di voler avere quel senso di libertà che solo andando verso l’ignoto si può ottenere (se faccio un viaggio così, vi farò il collage di foto :p).
Se cercate solo cuori e fiori non è fatto per voi. Se invece volete avere sensazioni differenti dal solito, se volete riflettere sulla vita, sulle cose importanti e sui cambiamenti, se cercate una serenità interna e profonda durante la lettura… allora potrebbe fare per voi.

Nessun commento:

Posta un commento