Ultime recensioni

giovedì 16 febbraio 2017

[Recensione] L'ESTRANEO - Ursula Poznanski e Arno Strobel


Buongiorno amici,
oggi vi parlo di L’ESTRANEO, opera scritta a 4 mani da Ursula Poznanski e Arno Strobel, il nuovo thriller psicologico pubblicato a Gennaio 2017 dalla Giunti Editore.


Genere: Thriller Psicologico
Casa editrice: Giunti
Data di Uscita: 18 Gennaio 2017
Prezzo: € 14.00 - Ebook € 8.99


Sinossi: Immagina di essere sola in casa, avvolta in un accappatoio, mentre ti asciughi i capelli dopo un bagno caldo. Improvvisamente senti un rumore al piano di sotto, uno strano tintinnio, poi un cassetto che si apre e si richiude. Scendi le scale, ti avvicini alla porta della cucina e d'un tratto ti trovi davanti un estraneo: occhi azzurri, capelli scuri, spalle larghe. Sei paralizzata dalla paura, inizi a gridare. Ma lui non scappa. E, cosa ancora più inquietante, ti chiama per nome, sostiene di essere il tuo fidanzato e non capisce come tu possa non riconoscerlo. Tu però non l'hai mai visto prima, afferri un fermacarte e glielo scagli contro. Chi è quell'uomo? Perché dice di conoscerti? Stai forse diventando pazza?

Immagina di tornare a casa una sera: entri in cucina, ti versi un succo d’arancia e... vedi la tua ragazza che comincia a gridare: è convinta che tu sia un ladro o un assassino. Ti scaglia addosso un fermacarte e corre a chiudersi in camera. Non riesci a capire, ti guardi intorno e all'improvviso realizzi un fatto agghiacciante: le tue cose non ci sono più. Le tue giacche, che di mattina erano appese nel guardaroba, sono sparite. Non c'è più niente di tuo in quella casa. Stai forse diventando pazzo?
Siete entrambi intrappolati in un incubo. E l'unico modo per uscirne è fidarsi l'uno dell'altra...


Un thriller psicologico che vi intrappolerà in un meccanismo perfetto. Non guarderete più il vostro partner nello stesso modo...
Una morsa di paranoia e follia che stringe il lettore fin dalla primissima pagina.



I Thriller Psicologici sono uno dei miei generi preferiti e quando ho letto la trama di questo romanzo mi sono subito innamorata. Come ti sentiresti se, sentendo dei rumori in casa, scendessi in soggiorno e ti trovassi di fronte uno sconosciuto che dice di essere il tuo fidanzato e di vivere con te? E cosa penseresti, invece, se tornando a casa trovassi la tua fidanzata che ti urla di andare via una volta che ti ha visto, minacciando di chiamare la polizia perché non ti conosce?
Questa in breve è la sinossi del romanzo ma la storia è molto più complicata di così.

Joanna è originaria dell’Australia ma da poco si è trasferita in Germania per scappare da un padre troppo autoritario ed una vita che le stava stretta. È una donna sicura ed intraprendente ma, quando si trova in casa uno sconosciuto, la sua vita le crolla letteralmente addosso. 
Erik è un impiegato in una grande società di software in Germania. È un uomo realizzato, felice ed innamorato. Almeno fino a quando non torna a casa e non trova la sua fidanzata che le urla contro ma soprattutto non si accorge che tutte le sue cose non sono sparite, come se lui non fosse mai esistito. 

Erik e Joanna hanno davanti a sé un percorso molto tortuoso ma nulla possono fare se prima non iniziano a fidarsi l’uno dell’altra e questo sarà per loro la prova più difficile da superare. E dovranno affrontare questa situazione insensata facendo i conti con avvenimenti inspiegabili ed imprevisti pazzeschi.

I due autori sono stati molto bravi a costruire questo thriller mantenendo la tensione del lettore sempre al massimo, pagina dopo pagina, inserendo nella storia sempre maggiori colpi di scena e continui incidenti. Il ritmo è incalzante e per questo il romanzo si legge tutto d’un fiato. I personaggi sono ben caratterizzati e molto spazio viene dato alle riflessioni interiori dei due protagonisti. 

Una marcia in più è sicuramente il fatto che i capitoli narrati dal punto di vista di Joanna sono stati scritti da Ursula Poznanski e quelli dal punto di vista di Erik da Arno Strobel. Questo fa sì che la narrazione risulti diversa e più credibile, proprio come se la storia ci venisse raccontata da due persone diverse, anche se non si nota una differenza di stile nel complesso e la lettura scorre fluida e decisa.

Devo ammettere che però, specialmente all’inizio, ho trovato un pochino assurdi ed esagerati i pensieri e le possibili spiegazioni che Joanna si crea mentalmente per interpretare la situazione che sta vivendo. Mi è sembrata a volte troppo sospettosa e malfidata verso tutto quello che il povero Erik dice e fa, arrivando al limite della paranoia. A parte questo però il libro mi ha preso molto anche perché tutto quello che succede loro a volte ha dell’incredibile, quindi per il lettore è inevitabile voler arrivare alla fine per scoprire cosa è successo veramente loro.

Vero è che forse il finale l’ho trovato un pochino forzato e sbrigativo, più che altro la conclusione mi ha lasciata un po’ perplessa.

Sono comunque dell’idea che questa storia potrebbe diventare uno splendido film e non è detto che un giorno non succederà.
Non avevo mai letto nulla di questi due autori e nel complesso non mi hanno delusa.

L’ESTRANEO è un buon Thriller Psicologico che consiglio agli amanti del genere.



mercoledì 15 febbraio 2017

[Recensione] QUALCOSA DI STREGATO - Angela White



QUALCOSA DI STREGATO è un romance storico veramente ben riuscito, come del resto tutti i romanzi di questa straordinaria autrice.

Genere: Romance Storico
Casa editrice: I Romanzi Mondadori
Data di Uscita: 2 Agosto 2014
Prezzo: Ebook € 3.99 


Sinossi: Nella Londra oscura di fine Ottocento, James Willmot s'impadronisce dell'antica torq di famiglia e fugge, innescando un conflitto all'interno del suo potente clan. Sono molte le forze magiche che percepiscono il suo arrivo a New York, e che intendono approfittarne. Attirato e ferito in un duello mortale, James è soccorso da Charlotte, che viene conquistata dai suoi modi da gentiluomo, ma neppure resta insensibile alla sua parte più oscura. Nipote di un maestro hoodoo, la giovane non possiede alcun potere se non quello di suscitare in James il desiderio, ponendolo così di fronte a un conflitto interiore. E in competizione dentro di lui, da una parte ci sarà Jack, deciso a soddisfare i suoi impulsi, dall'altra Jimmy, con i suoi scrupoli a sedurre un'innocente...


Può l’amore ricomporre
un’anima spezzata?




James Wilmott è un uomo che di ordinario non ha nulla. È cresciuto in una famiglia che custodisce un grande segreto, un immenso potere sovrannaturale che viene tramandato di generazione in generazione, rafforzato da matrimoni unicamente tra consanguinei. Ogni membro della sua famiglia possiede un grande potere ma lui è diverso da tutti. La sua anima è scissa in due e per tutta la vita è costretto a venire a patti con queste due metà. Da una parte c’è Jack, guidato unicamente dall’istinto e dai suoi bisogni, dall’altra Jimmy, totalmente razionale e pragmatico. Ma le persone “normali” lo conoscono solamente come il dottor James Wilmott, medico capace e stimato. Un giorno James decide di rubare la torque, reliquia di famiglia che conferisce un enorme potere e destinata al capo del clan Wilmott, e fugge in America. Consapevole delle conseguenze del suo gesto e pronto ad affrontare tutta la sua famiglia, si troverà a dover affrontare un imprevisto che non aveva messo in conto. L’incontro/scontro con la giovanissima Charlotte, nipote di un potente maestro hoodoo, sconvolge completamente i suoi piani costringendolo a far i conti con entrambe le sue metà.

Angela White ci presenta questo straordinario protagonista con un prologo a dir poco unico. L’apertura del romanzo vede il nostro James alle prese con una conversazione poco piacevole con uno spaventato Robert Louis Stevenson che, dopo una serata di confidenze con il buon medico, decidere di raccontare questa folle storia scrivendone un libro, il titolo come immaginate è “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”. In QUACOSA DI STREGATO non troviamo però uno scienziato ossessionato che si trasforma in un mostro grazie ad una magica pozione ma semplicemente un uomo che combatte la sua guerra con sé stesso, cercando di trovare un equilibrio che possa far convivere le sue metà della sua anima. La caratterizzazione di questo personaggio è molto approfondita ed il lettore non fa fatica a riconoscere in poco tempo quando a prendere le redini è Jack anziché Jimmy. I due, legati dalla condivisione dello stesso corpo, sono dotati di una mente propria, di caratteri del tutto diversi ma con un uno scopo comune: sopravvivere. Il modo in cui l’autrice riesce a gestire la particolarità di questo protagonista è sorprendente, come la facilità con cui il lettore ne viene catturato. I dialoghi mentali tra Jack e Jimmy sono la parte centrale del romanzo, il perno su cui ruota tutta la trama. La storia è ricca di avvenimenti ed ogni volta James dovrà decidere a quale delle sue personalità lasciar corda, se a Jack, con la sua inesauribile sete di sangue, oppure a Jimmy, con la sua logica estrema. Il doppio fascino di questo personaggio è uno dei punti forte di questo romance, dove troviamo come protagonista un uomo che un momento sfodera un fascino oscuro ed indomabile mentre in un altro uno charme passionale ma delicato. E come accade a noi lettrici, anche Charlotte rimane ammaliata da quest’uomo bellissimo e misterioso, capace di spaventarla ma anche di conquistarla.

I personaggi secondari, come quelli principali, sono ben caratterizzati e riescono facilmente ad arricchire una storia che procede senza intoppi dalla prima all’ultima pagina. Creature magiche e misteriose si svelano pian piano nella lettura senza mai arrivare a snaturalizzare il genere storico che comunque è portante e predominante.

Lo stile dell’autrice, unico ed inconfondibile, riesce a trasformare un romanzo ben strutturato in un piccolo gioiellino. 

Personalmente ho amato questo libro dall’inizio alla fine, leggendolo tutto d’un fiato. Ho apprezzato molto quel tocco di paranormale che non appesantisce ma colora di tante piccole sfumature uno splendido romance storico. Inutile dire che sono rimasta affascinata da subito dal personaggio di James. Ho trovato molto evocativi i momenti in cui le sue due metà parlano nella sua testa mentre lui è seduto a bere davanti allo specchio, come se la superficie riflettente gli rimandasse l’immagine del suo IO interiore, invece che della sua persona fisica.

Consiglio non solo la lettura di questo romanzo a tutte le amanti del genere ma raccomando vivamente qualsiasi opera scritta da Angela White (compreso il PROFUMO DELL’ORO, edito Rizzoli).

martedì 14 febbraio 2017

[Segnalazione] ULTIME USCITE PIEMME

Se basta un fiore di Giulia Blasi
Genere: Romanzo
Data di Uscita: 14 Febbraio 2017
Prezzo: € 16.50 

Sinossi: DUE FAMIGLIE “DISFUNZIONALI” CHE NON POTREBBERO ESSERE PIÙ DIVERSE. DUE RAGAZZI ALLE SOGLIE DEI VENT’ANNI IN CERCA DI SE STESSI. IL RACCONTO DI UNA STAGIONE DI LIBERTÀ E BOMBE DI FIORI IN UNA ROMA CALDA, DORATA E CRUDELE

Le famiglie De Santo e Bertelli vivono in due ville dai giardini confinanti in zona Giustiniana, ma non potrebbero essere più diverse. Adriano De Santo è un palazzinaro senza scrupoli che ha cementificato mezza Roma; peccato che nessuno dei suoi figli abbia voluto seguire le sue orme. Ora tutte le speranze sono riposte in Max, ingegnere in pectore ed erede designato. Il taciturno Max però nutre una passione segreta per la cucina e per la bella e disinibita vicina di casa, Clara, che spia da anni senza avere il coraggio di parlarle. Clara Bertelli è cresciuta come figlia unica, viziata e privilegiata, di due intellettuali radical chic che lavorano nel mondo del cinema. Quest’estate però scoprirà di avere una sorella, Gloria, nata da una relazione del padre prima del matrimonio, e un vicino di casa più interessante di quel che sembra. Il figlio del palazzinaro e la figlia dei “fricchettoni” scopriranno, nel rapporto con l’altro, una parte di se stessi che non credevano esistesse, e nelle azioni di Guerrilla Gardening una scelta di libertà e rivoluzione pacifica. Alla fine dell’estate, le due famiglie si troveranno irrevocabilmente cambiate. E nuovi fiori sbocceranno nei luoghi più inaspettati di Roma.


Un tubino è per sempre di Jane L. Rosen
Genere: Romance Contemporaneo
Data di Uscita: 7 Febbraio 2017
Prezzo: € 17.90

Sinossi: Natalie lavora da Bloomingdale’s, ed è in preda alla tristezza da quando il suo ex ha annunciato il suo fidanzamento con un’altra. Felicia è da sempre innamorata del suo capo, e ha una sola notte per scoprire se il suo amore è corrisposto. Andie di mestiere si occupa di mariti infedeli – lavora in un’agenzia investigativa –, ma finalmente si ritrova tra le mani un caso che potrebbe farle ritornare la fiducia nell’amore. E poi c’è una giovane modella arrivata a New York dall’Alabama, un’attrice di Hollywood terrorizzata dal suo debutto a Broadway, una brillante laureata alla Brown che finge di essere un’altra sui social: per queste ragazze la vita sta per cambiare magicamente, grazie a un piccolo, nero ed elegantissimo capo di vestiario. Un tubino nero che porta eleganza, bellezza, e soprattutto, l’amore nelle loro vite, incrociandole in modi inaspettati. Perché non si è mai fuori posto, con un tubino nero. In questo delizioso e scoppiettante romanzo femminile, il capo più amato e desiderato dalle donne passa di mano, di vita in vita, in modi imprevedibili, toccando i destini di nove ragazze. Perché a volte basta un abito per raccontare una storia. E per dare inizio a un amore.


Quello che l'acqua nasconde di Alessandro Perissinotto
Genere: Romanzo sociale
Data di Uscita: 7 Febbraio 2017
Prezzo: € 19.50

Sinossi: Edoardo Rubessi è un genetista di fama mondiale, un probabile premio Nobel. Quando, dopo trentacinque anni trascorsi negli Stati Uniti, torna nella sua Torino, tutti lo accolgono come colui che ha il potere di cambiare il destino dei bambini malati: tutti tranne il vecchio. Il vecchio è un uomo venuto dal passato, da quegli anni di piombo che Edoardo credeva di aver lasciato dietro la porta chiusa di una vita precedente. Ma basta una minuscola fenditura nel legno di quella porta perché il dolore e i misteri imprigionati per decenni escano in un soffio violento che investe Edoardo, e che fa vacillare la fiducia che sua moglie, Susan, ha sempre avuto in lui. E sarebbe bello poter liquidare il vecchio con una battuta, dire che è solo un mitomane, ma Susan non ci casca: il vecchio ha lo sguardo di chi sa farsi ubbidire, lo sguardo di un Lagerkommandant, e Susan quel lager domestico, quell’orrore alle porte di casa dovrà esplorarlo mattone per mattone prima di scoprire chi è veramente suo marito. 



lunedì 13 febbraio 2017

[Recensione] LEI CHE AMA SOLO ME - Mark Edwards

La Amazon Crossing sta facendo uscire veramente dei bei romanzi, sia italiani che stranieri.
Oggi vi parlo del Thriller Psicologico LEI CHE AMA SOLO ME 
di Mark Edwards.

Genere: Thriller Psicologico
Casa editrice: Amazon Crossing
Data di Uscita: 3 Novembre 2015
Prezzo: € 9.99 – Ebook € 4.99


Sinossi: Quando Andrew Sumner incontra la bella e indomita Charlie, pensa che finalmente le cose stiano cominciando a girare per il verso giusto per lui. 
La loro è una relazione intensa e passionale, ma presto Andrew inizia a chiedersi se per caso non stia perdendo la lucidità. Alcune cose spariscono dal suo appartamento. Ha la sensazione che qualcuno lo stia seguendo. E quando la sfortuna e la tragedia colpiscono i suoi amici e i suoi cari, Andrew è costretto ad affrontare un’inquietante verità... 
Charlie è la ragazza dei suoi sogni o il suo peggiore incubo?

Con Lei che ama solo me Mark Edwards ci regala un’avvincente storia di gelosia, ossessione e morte.




LEI CHE AMA SOLO ME è il primo libro che leggo di Mark Edwards, un thriller psicologico ben scritto ma che in qualche modo non mi ha conquistata fino in fondo.


Andrew Sumner è il nostro protagonista e narratore, un ragazzo semplice e straordinariamente nella media, che abita in un piccolo appartamento e svolge un lavoro di grafico freelance per nulla strapagato. Il classico ragazzo che ti potrebbe camminare accanto per strada nel tuo paese passando completamente inosservato. La sua vita ordinaria e la sua routine vengono scombussolate totalmente quando incontra Charlie, la bellissima e focosa infermiera che sembra da subito perdere la testa per lui. La loro relazione parte in quarta ed Andrew si sente avvolto e avvinto nella spirale di passione che il suo bellissimo angelo rosso sembra aver tessuto solo per lui.
Come ogni buon inizio di relazione, i due ragazzi sono talmente presi l’uno dall’altra da non uscire di casa e da sotto le lenzuola per giorni, rafforzando in Andrew l’idea di star vivendo un sogno. Non tutti i sogni però sono d’oro ed il nostro protagonista inizia da subito a notare qualcosa di strano in Charlie, iniziando dalla sua reticenza a parlare di sé, mantenendo un alone di mistero che affascina ma in qualche modo disorienta il nostro ragazzo. Ad aggiungere confusione ci saranno poi dei piccoli incidenti che “casualmente” iniziano proprio con la comparsa di Charlie ed il manifestarsi dell’eccessiva gelosia di lei non sarà di aiuto.



La gelosia, questa sconosciuta ma familiare emozione che volente o nolente accompagna le relazioni di coppia e di amicizia di ognuno di noi. Come un eterno terzo incomodo la gelosia può essere lieve e sana come diventare inesauribile e malata. Ed indovinate un po’ quale tipo affligge la nostra coppia? Si, proprio quella peggiore, che nessuno di noi si augura di provare o di esserne l’oggetto, quella che non ti fa vivere bene, che ti tormenta ad ogni ora del giorno e della notte facendoti distorcere la realtà e portandoti addirittura a commettere atti che fino ad allora ci sarebbero risultati impossibili da commettere. Come ogni innamorato Andrew vive passivamente questa gelosia, cercando di rassicurare la ragazza, di essere più attento e limpido possibile ma inutilmente.



Devo ammettere che l’autore è stato bravo ad inserire nella trama la gelosia inizialmente come elemento di disturbo per poi man mano farlo diventare il punto focale di tutta la storia. Il lettore vive il malessere del protagonista per tutta la durata della narrazione, condividendo con lui ansie e paure. Tutto quello che accade sembra inizialmente casuale, scollegato, frutto solamente di eventi sfortunati ma via via che la lettura prosegue è inevitabile dubitare della casualità iniziando a vedere indizi ovunque, arrivando a pensare che forse l’ipotesi più plausibile e scontata potrebbe essere quella giusta. Ma, come in tutti i thriller che si rispettano, il colpo di scena è inevitabile ed anche in questo caso si dovrà arrivare all’ultimo capito per svelare il mistero.


Lo stile dell’autore è pulito e coinvolgente, la storia procede lineare e senza intoppi, la caratterizzazione dei personaggi è molto curata e approfondita ma… c’è stato qualcosa che in tutta la lettura in qualche modo mi stonava, qualcosa che non riesco a spiegarvi in modo diverso dal dire che, anche se tutto sembra essere al suo posto, questo romanzo non mi ha preso in modo completo. Forse è solo il mio lato psicopatico a non essere soddisfatto quindi sorvoliamo su queste mie pazze sensazioni e concludiamo assegnando a questo romanzo il voto che si merita perché, oggettivamente parlando, è una bella lettura.



mercoledì 8 febbraio 2017

[Recensione] STORIE SBAGLIATE - Maria Teresa Casella

Salve amici lettori,
oggi vi parlo di STORIE SBAGLIATE, scritto da Maria Teresa Casella, conosciuta anche nel panorama romance storico con lo pseudonimo di Theresa Melville. La lettura che andrò ad analizzare oggi è un trittico di racconti noir, un genere che la Casella maneggia bene tanto quanto quello romance rivelando di essere un’autrice che ha abbracciato in modo completo sia la parte rosa che quella più oscura della sua arte.

Genere: Noir
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 15 Luglio 2016
Prezzo: Ebook € 2.49

Sinossi: Storie Sbagliate è un trittico di racconti ispirati a tre donne del nostro tempo segnate da profonde ferite esistenziali. La strada della rinascita sembra impraticabile per loro, eppure, grazie a un bizzarro legame che le unisce malgrado la solitudine, le diversità e il passare degli anni, ognuna riesce a trovare una ragione per andare avanti, pur pagando costi altissimi. Carmen scopre un segreto che sovverte l'ordine della sua vita distruggendone ogni certezza; la sua reazione è di rifiuto e fuga. Melody è nata donna in un corpo di uomo; vive l'ambivalenza sessuale come una condanna, ma non riesce ad affrontare il dilemma legato al cambio di sesso. Joanna ha subìto fin da piccola abusi che l'hanno trasformata in un mostro assetato di vendetta; sentirsi per la prima volta amata, la spinge a un sacrificio estremo. Carmen, Melody e Joanna rischiano di perdersi nella disperazione. Ritroveranno la dignità e la fiducia in loro stesse rimettendo in gioco i grandi sentimenti.



Storie sbagliate ci racconta la storia di 3 donne totalmente diverse ma che hanno in comune il loro senso di inadeguatezza verso il mondo. Tutti noi credo che nella nostra vita ci siamo trovati ad affrontare periodi di negazione, momenti in cui la strada che stavamo percorrendo non ci sembrava giusta, non scelta da noi, oppure ci sentivamo prigionieri degli eventi, delle circostanze, costretti a vivere un presente per noi “stretto”.

In qualche modo questo è quello che le 3 protagoniste vivono in STORIE SBAGLIATE, titolo mai tanto centrato come in questo caso.



Carmen è un adolescente che vive con un malessere interiore che non riesce a spiegare, a razionalizzare, finché non scopre un segreto che la farà finire in un baratro di totale disperazione e rabbia. La sua reazione sarà quella di fuggire dalla sua casa, dalla sua famiglia, dalla sua vita, per trascinarsi per le strade di Roma come un condannato in attesa di essere giustiziato. Vivrà momenti di sconforto e di sofferenza così profondi da toccare inevitabilmente il cuore del lettore.


Melody è una donna forte e tenace, una persona che ha ben chiaro qual è il suo obiettivo, se non fosse che il fato l’ha costretta in un corpo da uomo che lei non sente suo. Consapevole fino in fondo della vita che ha scelto di vivere, non si lascia buttar giù dal giudizio della gente e lotta come una leonessa per appropriarsi di quella vita che sente sua di diritto. La sua storia è in qualche modo un inno alla forza e alla determinazione, un monito a non buttarsi mai giù anche se la vita sembra non volerti agevolare.

Joanna è invece una persona che ha scelto come deve chiudersi la sua storia. Quasi sempre spettatrice della sua vita, ora è arrivato il momento per lei di scegliere la sua strada, di imporsi verso un mondo che non l’ha mai capita o aiutata, una realtà che a volte è meglio assecondare che combattere. Lei ora però ha il potere di cambiare le cose e adesso è padrona del suo destino.

Le storie di queste 3 donne sono raccontate dalla penna di Maria Teresa Casella in modo scorrevole e semplice, coinvolgendo comunque il lettore dalla prima all’ultima pagina. La sua narrazione è forte, le sue parole potenti tanto da arrivare a volte come un pugno in pieno petto. 

Questa lettura mi ha preso e colpito molto, sono riuscita ad immedesimarmi nelle protagoniste in una maniera quasi viscerale, soprattutto mentre leggevo la storia di Carmen. L’autrice descrive così bene le loro emozioni, i loro stati d’animo e la loro disperazione che potevo sentirla muoversi sottopelle, come qualcosa di vivo. Sicuramente è una lettura che fornisce molto materiale su cui riflettere e che ha occupato i miei pensieri per molte notti a seguire.

STORIE SBAGLIATE è un noir impossibile da ignorare, una lettura vera e profonda.

domenica 5 febbraio 2017

[BlogTour + Intervista] UN TUBINO È PER SEMPRE - Jane L. Rosen

Buongiorno Impertinenti! 

Oggi ospitiamo la sesta tappa del blogtour dedicato a "Un tubino è per sempre" di Jane L. Rosen, un romance contemporaneo in uscita il 7 Febbraio per Piemme <3 


Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Piemme
Data di Uscita: 7 Febbraio 2017
Prezzo: € 17.90

Sinossi: Natalie lavora da Bloomingdale's, ed è in preda alla tristezza da quando il suo ex ha annunciato il suo fidanzamento con un'altra.
Felicia è da sempre innamorata del suo capo, e ha una sola notte per scoprire se il suo amore è corrisposto.

Andie di mestiere si occupa di mariti infedeli - lavora in un'agenzia investigativa -, ma finalmente si ritrova tra le mani un caso che potrebbe farle ritornare la fiducia nell'amore.

E poi c'è una giovane modella arrivata a New York dall'Alabama, un'attrice di Hollywood terrorizzata dal suo debutto a Broadway, una brillante laureata alla Brown che finge di essere un'altra sui social: per queste ragazze la vita sta per cambiare magicamente, grazie a un piccolo, nero ed elegantissimo capo di vestiario. 

Un tubino nero che porta eleganza, bellezza, e soprattutto, l'amore nelle loro vite, incrociandole in modi inaspettati. Perché non si è mai fuori posto, con un tubino nero.
In questo delizioso e scoppiettante romanzo femminile, il capo più amato e desiderato dalle donne passa di mano, di vita in vita, in modi imprevedibili, toccando i destini di nove ragazze. Perché a volte basta un abito per raccontare una storia. E per dare inizio a un amore.

Iniziamo la tappa con l'intervista esclusiva alla scrittrice Jane L Rosen!!! 
Benvenuta sul blog, Jane! 

1. Ti piacerebbe dirci qualcosa di te? Chi è Jane L. Rosen? 
Sono una scrittrice, sceneggiatrice e collaboratrice di Huffington Post. Sono anche la madre di tre fantastiche figlie. Due sono all'università e una si è laureata lo scorso anno. Vivo tra New York e Fire Island con mio marito. Oltre a "Un tubino è per sempre", tradotto in dieci lingue, sono autrice di un romanzo young adult: "The Thread". 

2. Quando hai iniziato a scrivere? 
Ho iniziato a scrivere in un'età giovane, ma in qualche modo all'università ho deviato verso il settore della moda. Ci ho lavorato per molti anni e ho ripreso a scrivere solo dopo aver avuto dei figli. 

3. Da dove hai preso l'idea del romanzo "Un tubino è per sempre"? 
È uscita fuori da una leggenda metropolitana che un'amica mi ha raccontato mentre aspettavamo le nostre valigie all'aeroporto Kennedy di New York. La storia parlava di un abito restituito a Bloomingdales (ndt. negozio americano con grandi firme) interamente coperto di formaldeide. Ho pensato: cosa è successo a quel vestito? Ho preso spunto da questa storia per scrivere quella della donna numero 9. Sapevo già che doveva essere il finale e quindi ho lavorato a ritroso partendo da lì.

4. Quanto c'è di te nel romanzo? I tuoi personaggi assomigliano a qualcuno che conosci? 
Mi viene fatta spesso questa domanda, ma in questo libro in particolare i personaggi provengono dalla mia immaginazione. Ma certamente la mia immaginazione è infusa con tutte le persone della mia vita. 

5. Nel romanzo il vestito ha un significato davvero speciale, tu possiedi qualcosa di simile? 
Per i nostri quarant'anni io e un gruppo di amiche del liceo siamo partite per Las Vegas per un lungo fine settimana. Mio marito era in un periodo di successi e quindi mi ha regalato dei soldi con il patto di spenderli tutti entro la fine della serata. Li ho sperperati per un magnifico vestito di Fendi nero con cordoncini in pelle da legare sulla schiena e con lo spacco più vertiginoso che abbia mai indossato.
L'ho indossato in molte occasioni importanti e la mia figlia maggiore lo ha messo perfino per i Tony Awards. 

6. Come strutturi il lavoro per una nuova storia: pianifichi tutta la trama o ti lasci guidare dall'ispirazione? 
Scrivo l'idea principale di ogni capitolo su delle schede, che di solito non guardo mai di nuovo. Dopodiché scrivo, scrivo e scrivo, come se non ci fosse un domani. "Un tubino è per sempre" è stato un pochino più complicato: dovevo essere sicura che tutto fosse in ordine e ho dovuto pianificare più nel dettaglio. Ad un certo punto durante l'editing, ho letteralmente creato un calendario per tracciare il vestito, sapevo dov'era in ogni data sul calendario. Altrimenti sarebbe stato troppo complicato tracciare il vestito solo nella mia testa. 

7. Sei una lettrice appassionata? Qual è il titolo dell'ultimo libro che hai letto? 
Vorrei avere più tempo per leggere, ma sono sempre nel bel mezzo di un libro o di un altro. In questo momento sto leggendo "Bad Feminist" di Roxane Gay perché sono l'unica della mia famiglia di femministe che ancora non l'aveva letto. 

8. Quali sono i tuoi progetti futuri?
Il mio prossimo romanzo si chiama "The August od Esmè Nash". È la storia di una viziata, ma amabile, newyorchese e dei suoi problemi dopo un pazzo mese di agosto. 

Grazie mille, Jane. 
I lettori italiani sono sicura che già ti amino anche solo per il tuo carisma e spirito :) 

  E voi lettori, che ne pensate? 
Ma continuate a leggere il post per scoprire la Playlist che noi blogger abbiamo scelto per il romanzo! 


Eccoci quindi alla seconda parte della tappa: abbiamo pensato di fornirvi una playlist con la quale intrattenervi durante la lettura del romanzo! Perché si sa che libri e musica sono sempre un delizioso modo per trascorrere la giornata :)

Iniziamo:

Per Sally Ann Fennely, modella appena diciottenne, abbiamo pensato che la canzone Brave di Sara Bareilles potesse calzarle a pennello! 


Per Natalie, una commessa con tanta sfortuna in amore.... Milion reasons di Lady Gaga.

Andie Rand, detective privata, ascolterebbe senz'altro Alanis Morrisette:

Per Felicia, innamorata da anni del suo capo, pensiamo che faccia al caso suo proprio Taylor Swift e il suo ottimismo :P 

Per Sophie Stiner, ragazza laureata che si nasconde dietro a un account fasullo: 


E infine due canzoni che sicuramente riescono ad accompagnare tutto il romanzo nella sua evoluzione:



Non è finita qui perché potrete vincere il romanzo e alcuni gadget indimenticabili seguendo le regole per il giveaway sul blog Liber-Libri: cliccate qui.

Non dimenticate di leggere tutte le tappe.
Ecco a voi il calendario:



Non mi resta che augurarvi buona domenica <3




sabato 4 febbraio 2017

[Intervista] Quattro chiacchiere con ANGELA WHITE alias LORENA BIANCHI

Buon sabato amici lettori,
oggi ospitiamo Lorena Bianchi, conosciuta anche come Angela White. Autrice Mondadori e Rizzoli, Lorena regala ai suoi lettori meravigliose avventure nel mondo del romance storico. Per chi non avesse mai letto nulla di suo, consiglio di iniziare con IL PROFUMO DELL’ORO, pubblicato per la Rizzoli a Gennaio 2016 (qui potete trovare la mia recensione) oppure, se un pizzico di paranormal vi intriga, un’altra lettura consigliatissima è QUALCOSA DI STREGATO, uscito in edicola per la collana Mondadori Classic ad Agosto 2014, ancora reperibile in formato ebook.



Dal 21 Gennaio 2017 è  finalmente disponibile DI GHIACCIO E D’ORO, romanzo che fa parte della serie medievale “Le profezie della strega scalza”, serie già pubblicata per la collana Mondadori Classic, ma presentato quest’anno con una veste totalmente diversa.

Genere: Romance Storico
Casa editrice: Self Publishing - precedentemente stampato da da I Romanzi Mondadori.
Data di Uscita: 21 Gennaio 2017
Prezzo: Ebook € 0,99




Sinossi: Rimasta orfana, Arabelle viene mandata al castello di sua zia, lady Megan. Qui conosce Bryan, figlio illegittimo del lord, di poco più grande di lei. L’incontro suscita in entrambi i giovani un profondo turbamento, ma la fanciulla viene destinata al monastero. Cinque anni dopo, Arabelle è ormai pronta a prendere i voti: prima di entrare per sempre in convento le rimane solo un’estate, durante la quale incontra di nuovo Bryan. Ma il ragazzo di un tempo è divenuto un uomo d’arme duro e sprezzante, che però non l’ha mai dimenticata. Ed è ora disposto a tutto pur di averla.

Nell'Inghilterra medievale una donna misteriosa legge il destino nelle fiamme. Ogni sua predizione è la promessa di un amore.


Serie “Le profezie della strega scalza”
#1. Il castello dei sogni
#2. DI GHIACCIO E D’ORO
#3. La rosa del drago
#4. La luna dei desideri
#5. Cuore di ghiaccio

Lorena Bianchi è stata tanto gentile da accettare di rispondere ad alcune nostre domande. 



1) Ciao Lorena e benvenuta.
Prima di tutto volevo farti i complimenti per la fantastica copertina del romanzo DI GHIACCIO E D’ORO. Se puoi dirlo, a chi ti sei rivolta per realizzare questo capolavoro? 
Carissima Karin, grazie per questo invito. Sono davvero felice di poter chiacchierare con te. Il merito della nuova e splendida cover di DI GHIACCIO E D’ORO è di Cora Graphics (vi lascio qui l’indirizzo del suo sito ufficiale http://www.coragraphics.it). Cora è straordinaria: come artista e come professionista. 


2) Il nome della serie, ed il calderone sulla nuova copertina, mi fa pensare che la trama sia condita da risvolti fantasy, un pochino come nel caso di QUALCOSA DI STREGATO. Vorresti raccontarci di cosa parla la serie?
Il calderone della strega! Ma sarà davvero una strega, Delyth, colei che aiuta i bisognosi con le sue erbe officinali? La sua sarà magia o semplice saggezza femminile? 
DI GHIACCIO E D’ORO è un romanzo storico d’amore, e tutti i suoi personaggi sono uomini e donne con le virtù e i vizi del nostro mondo. Non ci sono folletti, elfi o altre creature fatate. Solo l’amore. E in fondo non è proprio l’amore il più potente di tutti i sortilegi?


3) Abbiamo già detto che la serie “Le profezie della strega scalza” è stata già pubblicata per la collana Mondadori Classic. Per questa nuova edizione hai apportato delle modifiche alla storia? Cosa devono aspettarsi le tue lettrici?
Sono passati cinque anni dall’edizione curata da I Romanzi Mondadori. Dopo tutto questo tempo, ho sentito il bisogno di ritornare sul testo per una revisione: la trama non ha subito sostanziali modifiche, ma la forma sì. Per restare in tema, ho cercato di dare un colpo di bacchetta magica. ☺


4) Hai in progetto di revisionare e ristampare tutta la serie? Ed in caso, manterrai questa nuova e splendida grafica?
Ti dico solo questo, Karin: non vedo l’ora di farti ammirare la nuova, favolosa cover creata da Cora Graphics per LA ROSA DEL DRAGO!


5) È da poco uscito CUORE DI GHIACCIO, il 7 Gennaio 2017, 5° romanzo della serie “Le profezie della strega scalza”. Con questo volume la serie si conclude oppure hai in serbo per noi altre sorprese? 
Io spero davvero che Le profezie della strega scalza mi tengano compagnia per molto tempo! E poi ci sono personaggi che devono avere la loro storia: Warrick, Richard, Jamie, Micol… altrimenti le mie lettrici streghette si arrabbierebbero tantissimo! 



6) Hai scritto per ora tutti romance storici, hai mai pensato di cimentarti in altri generi?
Assolutamente sì! Mi piacerebbe moltissimo offrire alle lettrici nuove storie anche di altri generi. 

7) Quando scrivi un romanzo hai delle abitudini particolari, tipo ascoltare musica, scrivere sempre nello stesso posto o nello stesso orario?
Mi piacerebbe avere dei rituali di scrittura: sarebbe fantastico da raccontare! Ma la verità è che scrivo quando posso e dove posso, nel tempo che la vita quotidiana lascia a noi donne.

8) Qual è stata la sfida più grande che hai affrontato nella tua carriera da scrittrice?
Raccontare il Sacco di Roma del 6 maggio 1527 ne IL PROFUMO DELL’ORO. 


9) Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Puoi anticiparci qualcosa?
Mmmm ho già detto che la nuova cover per LA ROSA DEL DRAGO è stupenda? 



10) Una domanda che ormai è di rito in questo blog: quale domanda non ti hanno mai fatto in un’intervista a cui avresti sempre voluto rispondere?
Io sono un disastro con le domande! Per mia fortuna ci siete voi blogger! Grazie Karin e un abbraccio a tutte le lettrici.



Grazie Lorena per averci dedicato del tempo e per aver risposto alle nostre domande. 
Grazie a voi lettori per aver letto la nostra intervista. Aspettiamo i vostri commenti e domande, in caso voleste chiedere qualcos’altro all’autrice.